Roma

Roma, a Centocelle uomo litiga con il coinquilino e lo colpisce con tre coltellate al petto

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato un 35enne romano, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentato omicidio.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato un 35enne romano, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di tentato omicidio. Ieri pomeriggio, all'interno di un appartamento di via delle Giunchiglie, nel quartiere Centocelle, l'uomo sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, a seguito di un litigio scaturito per futili motivi, ha colpito con tre coltellate al petto, il coinquilino, un 60enne romano.

I vicini di casa allarmati dalle urla della vittima, hanno immediatamente chiamato il 112 dei Carabinieri che giunti sul posto hanno arrestato l'aggressore. Il 35enne era in casa con ancora indosso i vestiti insanguinati. Il 60enne subito soccorso è stato accompagnato presso i policlinico Casilino e a causa delle ferite riportate ne avrà per almeno 30 giorni. Il 35enne invece arrestato dai Carabinieri è stato associato presso il carcere di regina Coeli,a disposizione dell'Autorità Giudiziaria mentre il coltello è stato sequestrato.

ROMA - PROSEGUONO I CONTROLLI DEI CARABINIERI NEL CENTRO STORICO E NELL'AREA DELLA STAZIONE TERMINI. ALTRE 9 PERSONE DENUNCIATE A PIEDE LIBERO E 9 VENDITORI ABULANTI ABUSIVI SANZIONATI.

Proseguono i controlli dei Carabinieri lungo le strade del Centro Storico, dopo le 12 persone denunciate nei giorni scorsi, ieri, i militari della Stazioni Roma San Lorenzo in Lucina e Roma Piazza Farnese, del Nucleo Scalo Termini e del Comando Roma Piazza Venezia ne hanno deferite in stato di libertà altre 9. In particolare, 4 cittadini romeni sono stati denunciati per l'inosservanza del foglio di via obbligatorio dal Comune di Roma a cui erano sottoposti; altri cinque cittadini romeni sono stati deferiti per molestie poiché sorpresi nei pressi delle biglietterie automatiche, presenti all'interno dello scalo ferroviario Roma Termini, a chiedere con insistenza somme di denaro ai turisti e passeggeri in transito.

Nei confronti di 9 cittadini stranieri, (sei del Bangladesh, un cittadino albanese, uno del Senegal ed uno dell'Eritrea), i Carabinieri hanno fatto scattare le sanzioni amministrative per vendita ambulante abusiva di oggettistica varia, nell'occorso ingente anche il quantitativo di merce sequestrata: 460 Cover per cellulari, 40 cappellini, 50 ombrelli, 160 palline gommose, 30 bottigliette d'acqua e 140 paia di occhiali delle più note "griffe", tutte rigorosamente contraffatte

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Centocelle uomo litiga con il coinquilino e lo colpisce con tre coltellate al petto

FrosinoneToday è in caricamento