Roma

Roma, a Cinecitta’  topi d’auto arrestati avevano appena asportato un navigatore satellitare da una smart

Questa notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina con la collaborazione di un Carabiniere libero dal servizio, hanno arrestato due romani di 31 anni, nullafacenti e già noti alle forze dell’ordine, con l’accusa di...

Questa notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina con la collaborazione di un Carabiniere libero dal servizio, hanno arrestato due romani di 31 anni, nullafacenti e già noti alle forze dell'ordine, con l'accusa di furto aggravato in concorso. I militari a seguito di una segnalazione giunta al pronto intervento 112, sono intervenuti in via Licinio Stolone, dove hanno arrestato con l'aiuto del Carabiniere libero dal servizio, i due topi d'auto. Il militare in borghese, aveva notato i due mentre armeggiavano all'interno di una city car, così dopo aver avvertito la centrale operativa 112, del furto in atto, ha atteso l'intervento dei colleghi in divisa per bloccarli. I due ladri nel frattempo, ignari di essere stati scoperti, stavano continuando nella loro opera di smontaggio del navigatore. All'arrivo della pattuglia i ladri vistisi scoperti hanno tentato di fuggire a bordo della loro auto ma, sono stati subito raggiunti ed ammanettati. Successivamente sono stati accompagnati in caserma e trattenuti a disposizione dell'Autorità Giudiziaria in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo mentre, il navigatore satellitare rubato è stato recuperato e riconsegnato al proprietario del mezzo.

CINECITTA' - LADRI PICCHIANO DIRETTORE DI UN NEGOZIO CHE LI SCOPRE CON 900 EURO DI MERCE APPENA RUBATA. ARRESTATI DAI CARABINIERI.

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione Roma Cinecittà hanno arrestato, con l'accusa di rapina impropria aggravata in concorso, un cittadino albanese di 45 anni, una connazionale di 60 e una romana di 18. I tre verso le 20, poco prima della chiusura di un esercizio commerciale, di via Marco Valerio Corvo, si sono impossessati di svariata merce, sottratta dagli scaffali e privandola degli appositi dispositivi antitaccheggio, mediante una tronchesina, ed hanno tentato di raggiungere l'uscita senza pagare.

Il direttore del punto vendita, che li aveva notati, nel tentativo di bloccarli è stato aggredito violentemente, prima con delle spinte poi è stato colpito con calci e pugni. Solo l'immediato intervento dei militari, che erano stati chiamati precedentemente al 112, ha permesso di bloccarli tutti. Il direttore del negozio, un italiano di 37 anni, originario della provincia di Lecce, è stato soccorso e trasportato presso il Policlinico Casilino in codice verde, trattenuto in osservazione mentre, gli arrestati sono stati portati in caserma e a loro volta trattenuti a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Cinecitta’  topi d’auto arrestati avevano appena asportato un navigatore satellitare da una smart

FrosinoneToday è in caricamento