Giovedì, 21 Ottobre 2021
Roma

Roma, a San Lorenzo  in manette commesso che nascondeva droga nel forno a microonde

Nella tarda mattinata di ieri 12 giugno 2014, i Carabinieri della Stazione Stato Maggiore Aeronautica hanno arrestato in flagranza, per detenzione di cocaina a fini di spaccio, F. G., 42enne, commesso, con pregiudizi di polizia.

Nella tarda mattinata di ieri 12 giugno 2014, i Carabinieri della Stazione Stato Maggiore Aeronautica hanno arrestato in flagranza, per detenzione di cocaina a fini di spaccio, F. G., 42enne, commesso, con pregiudizi di polizia.

In particolare i militari, in collaborazione con i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo, a seguito di mirata attività investigativa, hanno perquisito l'esercizio pubblico nel quartiere San Lorenzo presso il quale l'uomo lavora come commesso ed hanno rinvenuto:

- occultati in un forno a microonde: tre dosi di cocaina ed un bilancino elettronico;

- nel registratore di cassa: 120,00 euro in banconote di vario taglio di cui l'arrestato non ha saputo fornire alcuna giustificazione.

Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro. L'arrestato verrà giudicato questa mattina con rito direttissimo davanti al Tribunale di Roma.

SAXA RUBRA - LADRI DI ORO ROSSO IN AZIONE ALL'INTERNO DI UNA DITTA. ARRESTATI 2 ROMENI DAI CARABINIERI. SEQUESTRATI UNA TONNELLATA DI CAVI DI RAME E UN'AUTOVETTURA.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, la scorsa notte, hanno arrestato due cittadini romeni, di 19 e 27 anni, entrambi nullafacenti e già noti alle forze dell'ordine, con l'accusa di furto aggravato. I militari, a seguito di una segnalazione giunta al pronto intervento 112, sono intervenuti in via Ilaria Alpi, zona Saxa Rubra, all'interno di una ditta dismessa, situata a poche centinaia di metri dagli studi televisivi della Rai.

I due arrestati sono stati sorpresi dai militari mentre stavano caricando delle matasse di cavi di rame, del peso complessivo di 800 chili, all'interno del portabagagli di una station wagon, con targa francese, su cui è in corso l'accertamento della proprietà. I militari hanno sequestrato le matasse di rame in attesa di restituirle ad un responsabile della ditta, l'autovettura su cui viaggiavano i due e su cui avevano caricato i cavi rubati nonché vari attrezzi da scasso utilizzati per rompere il lucchetto posto a chiusura del cancello da cui si sono introdotti. Gli arrestati sono stati poi accompagnati in caserma e trattenuti, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

fedcastello

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a San Lorenzo  in manette commesso che nascondeva droga nel forno a microonde

FrosinoneToday è in caricamento