Venerdì, 22 Ottobre 2021
Roma

Roma, a Termini controlli dei carabinieri con sei persone arrestate e 3 denunciate

I Carabinieri del Gruppo di Roma, nelle ultime 24 ore, hanno dato vita ad un piano di controllo straordinario nell’area della Stazione Termini, quotidiano varco di accesso alla Capitale per migliaia di turisti italiani e stranieri.

I Carabinieri del Gruppo di Roma, nelle ultime 24 ore, hanno dato vita ad un piano di controllo straordinario nell'area della Stazione Termini, quotidiano varco di accesso alla Capitale per migliaia di turisti italiani e stranieri. Il bilancio dell'operazione è di 6 persone arrestate, di cui 5 per spaccio, uno perché colpita da ordine di custodia cautelare per reati contro il patrimonio e altre 3 denunciate a piede libero, per molestie nei confronti di persone e per foglio di via obbligatorio. I pusher finiti in manette sono un cittadino del Mali, di 20 anni, senza fissa dimora, pregiudicato, sorpreso in via Giolitti a cedere una dose di 2 grammi di marijuana, ad una persona identificata e segnalata. A seguito della perquisizione i militari hanno rinvenuto all'interno degli indumenti intimi altri 10 grammi della stessa sostanza.

Un cittadino del Gambia di 22 anni, senza fissa dimora, sorpreso in piazza dei Cinquecento mentre vendeva una dose di marijuana ad una persona identificata e segnalata.

Nelle tasche dei jeans i militari hanno rinvenuto ulteriori dosi della stessa sostanza stupefacente. Sempre in piazza dei Cinquecento altri due cittadini tunisini di 27 e 19 anni, senza fissa dimora e pregiudicati, sono stati sorpresi dai militari a spacciare marijuana ad una persona identificata e segnalata.

In via Giolitti i militari hanno invece pizzicato a spacciare sempre della marijuana, un cittadino senegalese di 26 anni, senza fissa dimora e pregiudicato. Nelle tasche dei pantaloni i militari hanno rinvenuto ulteriori 10 grammi di marijuana pronta alla vendita. Tutta la droga rinvenuta è stata sequestrata assieme al denaro contante trovato nella disponibilità degli arrestati quale provento della pregressa illecita attività di spaccio. Sempre nel corso dei controlli i militari hanno fermato una cittadina romena di 54 anni, senza fissa dimora, colpita da un ordine di esecuzione della carcerazione, emesso dal Tribunale di Roma, per pregressi reati contro il patrimonio.

I militari dopo aver notificato l'ordinanza alla donna l'hanno condotta presso il carcere di Rebibbia, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. All'interno dello scalo ferroviario i militari hanno denunciato; un cittadino indiano, di 31 anni, sorpreso a molestare i passeggeri in transito; due cittadine romene di 21 e 24 anni, entrambe domiciliate in via della Stazione di Aprilia (LT), per inosservanza ai fogli di via obbligatori dal Comune di Roma, emessi nei loro confronti dal 15 aprile 2013, per un anno. Gli arrestati sono stati tutti trattenuti nelle celle di sicurezza a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

TRASTEVERE - OCCUPANO DUE APPARTAMENTI SFITTI DI PROPRIETA' DI UN ENTE PUBBLICO. QUATTRO PERSONE DENUNCIATE DAI CARABINIERI.

I Carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno denunciato a piede libero quattro persone - tre romani di età compresa tra i 34 ed i 49 ed una cittadina colombiana di 35 anni, tutti già conosciuti alle forze dell'ordine - con l'accusa di invasione di edifici.

A far scattare l'attività dei militari è stata la denuncia presentata dal presidente di un'istituzione pubblica di assistenza e beneficenza, proprietaria di alcuni immobili nella Capitale, in cui veniva segnalata la presenza di alcune persone che, senza alcun titolo o autorizzazione, avevano occupato due appartamenti di proprietà dell'ente ubicati rispettivamente al primo e al secondo piano di uno stabile di via della Scala, nel cuore di Trastevere.

I Carabinieri, dopo aver verificato l'effettiva presenza delle 4 persone nei locali, li hanno denunciati all'Autorità Giudiziaria.

IN 5 ARRESTATI DAI CARABINIERI PER RICETTAZIONE. NELLA CAMERA DA LETTO DI UN B&B TROVATA REFURTIVA TRAFUGATA IN ABITAZIONI DI FOLIGNO.

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, nel corso di appositi controlli, hanno arrestato cinque cittadini albanesi, tre uomini (di 27, 28 e 33 anni) e due donne (di 18 e 26 anni), tutti senza fissa dimora, con l'accusa di ricettazione in concorso.

I militari, nel corso di alcuni controlli alla circolazione stradale, hanno fermato un'autovettura con targa straniera con a bordo i 5 cittadini stranieri e dai controlli alla banca dati è risultata con una segnalazione, perché notata in diverse occasioni in zone oggetto di furti in appartamento.

Dopo averli identificati, i militari hanno deciso di effettuare una perquisizione in un struttura ricettiva, in uso al gruppo, situata in via Casilina, dove hanno rinvenuto e sequestrato diversi oggetti tra cui orologi, gioielli in oro ed argento, tre computer ed un migliaio di euro in contanti, tutto materiale risultato rubato in tre diversi furti in appartamento, compiuti nel comune di Foligno (PG). A seguito del rinvenimento della refurtiva, i 5 stranieri sono stati accompagnati in caserma e successivamente condotti presso i carceri di Regina Coeli e Rebibbia, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Termini controlli dei carabinieri con sei persone arrestate e 3 denunciate

FrosinoneToday è in caricamento