Roma, a Termini furti, spaccio di droga, molestie ai passeggeri in transito e inosservanza del foglio di via obbligatorio

I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini coadiuvati dai Carabinieri della Compagnia Speciale e da quelli dell’8° Reggimento Lazio hanno svolto, nella giornata di ieri, un servizio straordinario di controllo antidegrado in tutta l’area dello scalo...

I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini coadiuvati dai Carabinieri della Compagnia Speciale e da quelli dell’8° Reggimento Lazio hanno svolto, nella giornata di ieri, un servizio straordinario di controllo antidegrado in tutta l’area dello scalo ferroviario di Roma Termini, arrestando 2 persone e denunciandone a piede libero altre 33.

Gli arresti hanno riguardato due persone, un cittadino moldavo di 26 anni ed un cittadino romeno di 22 anni. Il 26enne, nella Capitale senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato dai militari in piazza dei Cinquecento per un normale controllo. Alla vista dei militari, il ragazzo, nel tentativo di eludere il controllo, ha dapprima tentato la fuga, poi, una volta raggiunto e bloccato dai Carabinieri, ha tentato di aggredirli, colpendoli a calci e pugni. Dai successivi accertamenti, inoltre, è emerso a suo carico un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Modena, per guida in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti. Il 26enne è stato portato nel carcere di Rebibbia, dove sconterà 8 mesi di reclusione. Nei suoi confronti è scattata anche la denuncia a piede libero per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Poco dopo, è stata la volta del cittadino romeno di 22 anni, fermato dai Carabinieri dopo aver rubato alcuni capi d’abbigliamento da un negozio del “Forum Termini”. La merce è stata interamente recuperata e restituita al titolare dell’esercizio.

Delle 33 persone denunciate a piede libero, 30 sono cittadine romene di età compresa tra i 20 e i 37 anni, tutte provenienti dal campo nomadi di via della Chimica, ad Aprilia (LT). Per loro sono scattate le denunce per l’inosservanza del foglio di via obbligatorio cui erano sottoposte, sorprese dai Carabinieri nella stazione ferroviaria mentre infastidivano i passeggeri nei pressi delle biglietterie automatiche, chiedendo loro offerte in denaro. Due di queste, al momento del controllo dei militari, si sono anche rifiutati di fornire le proprie generalità.

Un romano di 54 anni e un cittadino egiziano di 18 anni sono stati denunciati per aver derubato un altro esercizio commerciale del “Forum Termini”.

Una cittadina romena di 22 anni, domiciliata ad Aprilia (LT), è stata denunciata dai militari per aver impiegato il fratellino minorenne nell’attività di accattonaggio.

Infine, una denuncia a piede libero è scattata anche nei confronti di un cittadino afgano di 17 anni, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, che in piazza dei Cinquecento, è stato sorpreso dai Carabinieri a cedere alcune dosi di marijuana in cambio di 20 euro. L’acquirente è stato segnalato al locale Ufficio del Governo in qualità di assuntore di stupefacenti.

RISULTA INOTTEMPERANTE ALLA MISURA DELLA SORVEGLIANZA SPECIALE ASEGUITO DI UN CONTROLLO DEI CARABINIERI.ACCOMPAGNATO IN CASERMA CONFESSA DI AVER TENTATO DI RAPINARE UNA FARMACIA A PIAZZA VERBANO. ARRESTATO.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto, nel corso di un controllo eseguito in via Boncompagni, hanno arrestato un cittadino polacco di 32 anni, disoccupato e già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentata rapina, ricettazione, violazione della sorveglianza speciale con obbligo di dimora e porto abusivo di armi. Il giovane, intorno alle 18:00, è stato fermato dai militari per un normale controllo mentre si trovava alla guida di un ciclomotore. Dagli immediati accertamenti è emerso che su di lui pendeva la misura di prevenzione della sorveglianza speciale, emessa lo scorso mese di aprile dal Tribunale di Bari, con l’obbligo di dimora nel comune di residenza, in provincia di Bari. Il giovane è stato accompagnato in caserma dove, di sua iniziativa, ha confessato di essere l’autore della rapina alla farmacia di piazza Verbano. Ha così raccontato ai militari che verso le 15:30 si è recato a bordo del ciclomotore, risultato rubato, in piazza Verbano. Armato di taglierino e con il volto travisato da occhiali da sole ha fatto irruzione nella farmacia ma a causa della ferma reazione da parte del farmacista, con cui ha avuto una colluttazione, ha desistito e si è dato alla fuga. Gli immediati accertamenti dei militari hanno consentito di rinvenire e sequestrare il taglierino e gli occhiali utilizzati per compiere la rapina, di sequestrare lo scooter utilizzato per raggiungere la farmacia e sul quale viaggiava al momento del fermo. Poche ore più tardi il 23enne ha varcato le porte del carcere di Regina Coeli, dove sarà trattenuto a disposizione dell’Autorità Competente. Il mezzo è stato invece riconsegnato alla legittima proprietaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con la macchina contro un guardrail lungo la Casilina, a perdere la vita è stato Danilo Riccio

  • Bimba azzannata alla testa da un cane, trasferita a Roma in elicottero

  • Segni, si accascia a terra durante una passeggiata e muore in pieno centro

  • Noto scrittore muore stroncato da una crisi respiratoria

  • Torna il Coronavirus a San Cesareo

  • Cade un albero sui binari. Traffico ferroviario sospeso per oltre due ore sulla linea Fl6 Roma-Cassino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento