Giovedì, 28 Ottobre 2021
Roma

Roma, a Tor Bella Monaca altre 2 pistole sequestrate dai carabinieri Arrestato “er ceca”

La scorsa notte, i Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca, a seguito di una attività investigativa volta al contrasto della detenzione di armi da fuoco, hanno arrestato altre due persone per detenzione e porto abusivo di armi da fuoco...

La scorsa notte, i Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca, a seguito di una attività investigativa volta al contrasto della detenzione di armi da fuoco, hanno arrestato altre due persone per detenzione e porto abusivo di armi da fuoco e munizionamento da guerra.

Si tratta di un 28enne, romano, detto "Er Ceca "già noto alle forze dell'ordine. I militari hanno effettuato una mirata perquisizione a casa dell'arrestato rinvenendo una pistola semiautomatica Daewoo, calibro 9 mm. Para completa di caricatore e munizioni ed ulteriori munizioni calibro 12 a pallettoni. L'altro a finire in manette è stato un 29enne romano, che alla vista dei Carabinieri della Stazione di Tor Bella Monaca ha tentato di nascondersi dietro un'auto in sosta in via Quaglia. Fermato e controllato dai militari dell'Arma è stato trovato in possesso di una pistola semiautomatica di fabbricazione belga calibro 9 mm. con 8 colpi inseriti nel serbatoio. Entrambe le pistole verranno inviate nei prossimi giorni al laboratorio di balistica del R.I.S. di Roma, dove saranno analizzate per verificare eventuali collegamenti con episodi delittuosi avvenuti nella Capitale negli ultimi tempi.

I servizi di controllo del territorio eseguiti dai Carabinieri, dall'inizio del mese di Novembre, hanno consentito il sequestro, nella sola zona sud-est della Capitale, di ben 6 pistole, che sono state strappate alla criminalità, e l' arresto di 6 persone.

CONTROLLI ANTIBORSEGGIO DEI CARABINIERI, 17 MANOLESTA ARRESTATI. RECUPERATI NUMEROSI PORTAFOGLI E DENARO CONTANTE PER OLTRE 1500 EURO.

I Carabinieri del Gruppo di Roma hanno effettuato, nelle ultime ore, specifici servizi di contrasto alfenomeno dei borseggi ai danni di turisti, riuscendo ad arrestare in diverse operazioni 17 borseggiatori. Autobus e metro le mete preferite dai borseggiatori per compiere i loro furti, che sono state controllate da decine di pattuglie di militari in borghese. Le prime due a finire in manette sono state due nomadi di 22 e 26 anni, già note alle forze dell'ordine, arrestate all'interno dello scalo ferroviario Roma Termini, dai Carabinieri della Stazione Roma Trastevere, dopo aver sfilato il portafogli con 250 euro ad una turista americana. Poco dopo, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato quattro cittadini romeni, rispettivamente di 25, 32, 47 e 60 anni, pizzicati in piazza Porta Portese, dopo aver borseggiato il portafogli con 70 euro ad un turista tedesco. I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno arrestato due cittadini romeni, rispettivamente di 31 e 36 anni, che all'altezza di largo del Colonnato, nei pressi di piazza San Pietro, hanno alleggerito dello smartphone un turista brasiliano. Altri tre cittadini romeni, due donne di 25 e 28 anni ed uomo di 36 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto che li hanno fermati a bordo del Bus 160, all'altezza di via del Corso, dopo aver alleggerito del portafogli con 250 euro un turista americano. Una cittadina bosniaca, di 30 anni, è stata arrestata dai Carabinieri della Stazione Roma Quirinale, a bordo di un vagone della Linea "A" della metropolitana nei pressi della fermata "Repubblica", dopo aver sfilato il portafogli con 900 euro ad un turista della Turchia. Due cittadine bulgare di 28 e 30 anni, sono state arrestate dai militari della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina, sorprese in via del Corso dopo aver alleggerito del portafogli con 40 euro una turista americana. Infine, nei pressi della fermata metro "Piazza di Spagna", i Carabinieri della Stazione Roma Montemario hanno arrestato tre giovani nomadi tutte minorenni e provenienti dall'insediamento di Castel Romano che hanno alleggerito un turista olandese del portafoglio con 250 euro. I quattordici manolesta maggiorenni arrestati dai Carabinieri sono stati tutti trattenuti nelle celle di sicurezza delle varie caserme, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo mentre le tre minori sono state accompagnate al Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli. In tutti i casi la refurtiva recuperata dai militari dell'Arma è stata riconsegnata alle vittime.

EUR - PIT STOP IN VIA DEL PATTINAGGIO,QUATTRO CITTADINI POLACCHI SORPRESI ED ARRESTATI DAI CARABINIERI A RUBARE LE RUOTE DI UN'AUTO IN SOSTA.

Stavano rubando le ruote, complete di cerchi in lega da un'auto in sosta, in viale del Pattinaggio, all'Eur, quattro cittadini polacchi, rispettivamente di 18, 21, 22 e 35 anni, arrestati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, questa notte.

I ladri, con l'ausilio di un potente cric hanno sollevato l'auto parcheggiata, quel tanto che bastava per consentirgli di effettuare il "pit stop" nel modo più veloce possibile.

Sfortunatamente per loro, una pattuglia dei Carabinieri in transito, li ha notati all'opera ed è subito intervenuta bloccandoli. Così, i quattro stranieri arrestati dai militari dell'Arma sono stati accompagnati in caserma a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito per direttissima. Dovranno rispondere di furto aggravato in concorso mentre le ruote recuperate dai Carabinieri sono stati restituiti al proprietario del veicolo.

AUTISTA DELL'ASL CHE VA A PRENDERE A SCUOLA LA FIGLIA CON L'AUTO DI SERVIZIO " BECCATO" DAI CARABINIERI

Ostia - Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia di Ostia hanno denunciato un operatore tecnico, con mansioni di autista presso il poliambulatorio ASL di Casal Bernocchi, con le accuse di peculato e truffa aggravata.

Alle ore 16,00 circa, l'attenzione di un Carabiniere del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Ostia (che libero dal servizio si trovava in prossimità della scuola elementare in via delle Quinqueremi), è stata attratta dall'arrivo di una Fiat Panda con le scritte dell'azienda sanitaria locale, condotta da un uomo che, dopo aver salutato una bambina appena uscita dalla scuola, l'ha fatta salire a bordo del mezzo e si è allontanato.

Il militare ha subito informato del fatto la Centrale Operativa del Gruppo Carabinieri di Ostia, richiedendo l'intervento di una pattuglia. La Fiat Panda è stata intercettata e bloccata pochi minuti dopo in Piazzale Magellano. Il conducente 50 anni, residente a Ostia, ha ammesso le sue colpe, dichiarando le sue mansioni di autista presso l'ASL di Casal Bernocchi e di aver utilizzato l'auto di servizio, durante l'orario di lavoro, per accompagnare la figlioletta a casa.

PIGNETO E SAN LORENZO - SONO 13 I PUSHER "FERMATI" DAI CARABINIERI DALL'INIZIO DEL MESE. SOLO NELLE ULTIME ORE, ARRESTATI 4 PUSHER CON MARIJUANA ED EROINA.

I Carabinieri della Capitale, mantengono alta l'attenzione, in generale, nei quartieri della movida per contrastare ogni forma di illegalità come dimostrano i numerosi servizi di controllo svolti negli ultimi giorni con arresti di pusher, contravvenzioni e chiusura di locali che somministravano alcolici a minori. In particolare, i Carabinieri hanno intensificato la loro presenza nei quartieri Pigneto e San Lorenzo dove, senza sosta, conducono attività di contrasto allo spaccio delle sostanze stupefacenti mediante l'attuazione di servizi preventivi di controllo del territorio. Dall'inizio del mese di novembre i Carabinieri hanno arrestato 9 pusher al Pigneto e altri 4 arrestati e 2 denunciati nel quartiere San Lorenzo. Solo tra ieri sera e questa mattina, nella rete dei Carabinieri della Compagnia di Roma Piazza Dante ne sono finiti 4 (3 al Pigneto e 1 a San Lorenzo). Si tratta di un cittadino del Senegal, di 34 anni e già noto alle forze dell'ordine, che, ieri sera, è stato sorpreso in via del Pigneto a spacciare una dose di marijuana ad un giovane acquirente che è stato anche lui identificato e segnalato alla Prefettura in qualità di assuntore. A seguito della perquisizione il pusher è stato trovato in possesso di altri 16 g di marijuana. Nella notte, a San Lorenzo, in via degli Ausoni, un cittadino tunisino, di 23 anni, con precedenti, è stato sorpreso dai Carabinieri mentre cedeva 4 g di marijuana ad uno studente che è stato segnalato alla Prefettura. In tasca i militari gli hanno trovato altri 26 g della stessa sostanza stupefacente. Questa mattina, invece, ancora al Pigneto, due cittadini della Nuova Guinea, di 22 e 23 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri perché trovati in possesso di circa 30 dosi di eroina che avevano intenzione di spacciare, alla luce del giorno, nel quartiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Tor Bella Monaca altre 2 pistole sequestrate dai carabinieri Arrestato “er ceca”

FrosinoneToday è in caricamento