menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, a Tor Bella Monaca i carabinieri scoprono il “triangolo dello spaccio”.

In una sola sera, nel quartiere di Tor Bella Monaca, i Carabinieri hanno arrestato 3 pusher romani di 17, 19 e 21 anni, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine.

In una sola sera, nel quartiere di Tor Bella Monaca, i Carabinieri hanno arrestato 3 pusher romani di 17, 19 e 21 anni, tutti già conosciuti alle forze dell'ordine.

Gli spacciatori sono tutti residenti nel quartiere popolare rispettivamente in via S. Biagio Platani, via Villalba e via Baralli. In queste strade i tre sono stati scoperti a distanza di poco tempo uno dall'altro. In particolare, il primo è stato scoperto dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca mentre cedeva dosi di cocaina ad un "cliente" che è stato segnalato alla Prefettura.

Il 17enne è stato fermato e successivamente è stata perquisita la sua abitazione dove i militari hanno rinvenuto dieci dosi di cocaina, cinque di hashish e denaro contante presunto provento dell'attività illecita, tutto sequestrato.

Poi è stata la volta del 19enne, ben noto ai Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata che lo stavano pedinando. Lo hanno seguito fino alla sua abitazione di via Villalba dove i militari hanno effettuato una perquisizione e rinvenuto122 g di marijuana,100 g di hashish e un bilancino di precisione di cui il pusher si serviva per confezionare le dosi di droga.

Infine, sempre i Carabinieri di Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato il 21enne, residente in via Baralli, che a seguito di un servizio di osservazione è stato sorpreso a cedere dosi di cocaina ad un "cliente" che è stato poi segnalato alla Prefettura in qualità di assuntore.

Perquisito , il giovane è stato trovato in possesso di altre dosi di cocaina e denaro contante presunto provento dell'attività di spaccio. Tutti gli arrestati sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il minorenne è stato accompagnato presso un Centro di Prima Accoglienza mentre gli altri due saranno processati con il rito per direttissima.

ANZIANI VITTIME DI FURTI. LADRO "ALL'AMATRICIANA" DISTRAEVA ANZIANE DONNE NEI PARCHEGGI DEI CENTRI COMMERCIALI CHIEDENDO INFORMAZIONI SU ALCUNE RICETTE DI CUCINA MENTRE I SUOI COMPLICI LE DERUBAVANO.

Una intensa attività di indagine dei Carabinieri della Stazione Roma Le Rughe e l'emissione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte del Tribunale di Tivoli hanno, finalmente, messo fine alle scorribande di un cittadino sudamericano di 23 anni, accusato di svariati furti aggravati in concorso.

Nonostante la sua giovane età, il ragazzo, originario dell'Ecuador e già conosciuto alle forze dell'ordine, era diventato il terrore dei parcheggi dei centri commerciali della zona. Almeno 3 i colpi a suo carico documentati dai Carabinieri nel corso dell'indagine, la quale ha evidenziato l'astuto, per quanto stravagante, modus operandi utilizzato dal malvivente: dopo aver avvicinato le vittime designate, che stavano per caricare la spesa in macchina, il 23enne le distraeva chiedendo loro dei consigli per le ricette di piatti tipici della cucina italiana, quelle più gettonate erano la pasta all'amatriciana e alla carbonara. Mentre lui ascoltava attento le spiegazioni su come preparare quelle prelibatezze, dei complici, tuttora in fase di identificazione, passando dall'altro lato del veicolo per non farsi notare, sfilavano dall'abitacolo le borse che le malcapitate avevano poco prima appoggiato sul sedile. Il sudamericano, dopo aver ringraziato le donne per i preziosi consigli culinari resi, si allontanava tranquillo mentre le vittime, solo dopo essere salite in auto, si rendevano conto di aver subìto il furto.

Dopo avergli notificato il provvedimento di carcerazione, i Carabinieri hanno accompagnato il "ladro all'amatriciana" nel carcere di Rebibbia, dove rimarrà a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

TRIONFALE - LADRO IN AZIONE AL CENTRO SPORTIVO "VILLA FLAMINIA". ARRESTATO DAI CARABINIERI UN 37ENNE ROMANO.

Questa notte, in via Donatello, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale, hanno arrestato un 37enne romano, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di furto aggravato. Il giovane, dopo aver rotto la finestra del bagno, si è introdotto all'interno del centro sportivo "Villa Flaminia", rubando 220 euro contenuti nel registratore di cassa. I militari dell'Arma, in transito, lo hanno notato proprio mentre stava uscendo dal centro sportivo e lo hanno subito bloccato. A seguito di controllo il 37enne è stato trovato in possesso della refurtiva che è stata recuperata e riconsegnata al responsabile. Il ladro arrestato dai Carabinieri è stato trattenuto in caserma a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

NUOVO SALARIO - SI INTRODUCE ALL'INTERNO DI UN DEPOSITO NEI PRESSI DELLA STAZIONE FERROVIARIA PER RUBARE DEL RAME.

CITTADINO MAROCCHINO SCOPERTO ED ARRESTATO DAI CARABINIERI.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino marocchino, 45 anni, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di tentato furto aggravato. L'uomo, questa notte, in via Serpentara Vecchia, dopo aver tagliato la recinzione esterna, si è introdotto all'interno di un deposito adiacente alla Stazione Ferroviaria "Nuovo Salario", nel tentativo di rubare delle matasse di rame. Sfortunatamente per lui è stato notato da una pattuglia dei Carabinieri in transito che lo ha bloccato ed arrestato. Sul posto i militari dell'Arma hanno rinvenuto e sequestrato anche gli arnesi da scasso utilizzati. Dopo l'arresto il ladro è stato accompagnato in caserma a disposizione dell'Autorità Giudiziaria in attesa di essere processato con il rito per direttissima

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento