menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, a  Tor Bella Monaca  si introduce in un magazzino per rubare materiale elettronico

I  Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati hanno arrestato un cittadino romeno di 34 anni, con precedenti, con l’accusa di furto aggrato

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati hanno arrestato un cittadino romeno di 34 anni, con precedenti, con l'accusa di furto aggrato

L'uomo, dopo aver forzato la porta d'ingresso di un magazzino ubicato a Tor Bella Monaca, di proprietà di un cittadino cinese, ha tentato di impossessarsi dei numerosi scatoloni contenenti materiale elettronico.

L'impianto di allarme, collegato al "112", ha segnalato l'intrusione e la Centrale Operativa dei Carabinieri ha subito inviato sul posto una pattuglia, peraltro già nella zona. Quando i Carabinieri sono arrivati nei pressi del magazzino hanno notato il 34enne che, con tutta calma, stava caricando alcuni colli nella sua auto. Il malvivente, alla vista della "gazzella" ha tentato di darsi alla fuga, ma è stato bloccato e ammanettato in pochi istanti. Durante la perquisizione i militari hanno sequestrato numerosi attrezzi per lo scasso. Il ladro è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

BUFALOTTA, A BORDO DI UNO SCOOTER RUBATO, CON LA PISTOLA SOTTO LA SELLA E CON UN COLTELLO A SERRAMANICO IN TASCA. BLOCCATI DAI CARABINIERI DUE PREGIUDICATI ITALIANI.

Viaggiavano a bordo di uno scooter con la targa palesemente contraffatta e con abbigliamento sospetto, indossavano una tuta cerata, per questo motivo una pattuglia di Carabinieri della Compagnia di Roma Monte Sacro insospettita gli ha intimato l'alt a cui i due non hanno ottemperato fuggendo. I militari dopo un lungo inseguimento, durato diversi chilometri e terminato in via dei Monti Lepini, hanno bloccato ed arrestato due cittadini romani di 40 e 48 anni, già noti alle forze dell'ordine, con l'accusa di porto illegale di arma da sparo, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e porto di oggetti atti ad offendere. A seguito della perquisizione personale e veicolare, i militari hanno rinvenuto e sequestrato una pistola, modello beretta completa di caricatore con 4 cartucce, occultata nel sottosella mentre, il 40enne nelle tasche dei pantaloni nascondeva un coltello a serramanico, l'altro era in possesso della somma di 500 euro in contanti. Lo scooter risultato rubato è stato restituito al proprietario che ne aveva denunciato il furto, lo scorso mese di giugno mentre, la pistola con il coltello ed il denaro contante sono stati sequestrati. I due sono stati ammanettati e portati in caserma e trattenuti a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

TOR VERGATA - TROVATI IN POSSESSO DI 21 CARTE DI CREDITO CLONATE. ARRESTATI DAI CARABINIERI

La scorsa notte, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata hanno arrestato due cittadini nigeriani di 37 e 38 anni, entrambi già conosciuti alle forze dell'ordine e nella Capitale senza fissa dimora, con l'accusa di possesso e uso fraudolento di carte di credito clonate in concorso.

I due malviventi sono stati fermati e controllati nei pressi di un bar mentre stavano acquistando una notevole quantità di alcolici in diversi bar della zona. Durante la perquisizione, sono stati trovati in possesso di 21 carte di credito clonate.

I successivi accertamenti dei militari hanno permesso di accertare che le carte erano tutte appoggiate sui conti correnti di diversi istituti bancari intestati ad ignari correntisti che, ogni mese, si ritrovavano sul loro estratto conto spese mai sostenute.

Sono in corso ulteriori verifiche da parte dei Carabinieri volte ad accertare se i due cittadini nigeriani abbiano colpito anche in altre attività commerciali della provincia.

Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Regina Coeli, dove rimarranno a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

VIA VENETO - CARABINIERI ARRESTANO DUE CLONATORI DI CARTE DI CREDITO. AVEVANO APPENA INSTALLATO LO SKIMMER E LA TELECAMERA AD UNO SPORTELLO BANCOMAT.

I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato due cittadini stranieri, un ucraino di 39 anni e un lituano di 46, entrambi senza fissa dimora e già noti alle forze dell'ordine, con l'accusa di accesso abusivo ai sistemi telematici e detenzione abusiva di codici di accesso. I militari, nel corso di alcuni servizi di controllo del centro storico in abiti civili, hanno intercettato e pedinati i due stranieri fino ad uno sportello bancomat di via Vittorio Veneto.

Successivamente sono stati bloccati mentre armeggiavano e posizionavano l'apparecchiatura elettronica, composta da skimmer e telecamere, che serve a catturare i codici delle carte di pagamento. L'apparecchiatura elettronica è stata sequestrata mentre i clonatori sono stati arrestati ed accompagnati in caserma. Successivamente sono stati trattenuti a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento