Roma

Roma, a Torre Angela rapinata una prostituta. Falso Prete ortodosso arrestato

A  Torre Angela rapina una prostituta e torna a casa “fermato” dai carabinieri. Al Pigneto scoperto ed arrestato pusher 19enne sorpreso a dissotterrare dosi di marijuana all’interno di un’aiuola. insieme ad altre 13 persone. Al Flaminio...

A Torre Angela rapina una prostituta e torna a casa "fermato" dai carabinieri. Al Pigneto scoperto ed arrestato pusher 19enne sorpreso a dissotterrare dosi di marijuana all'interno di un'aiuola. insieme ad altre 13 persone. Al Flaminio carabinieri arrestano falso prete recidivo. chiedeva offerte ai passanti

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno rintracciato ed arrestato un cittadino romano di 30 anni, incensurato, che questa notte, in via Randazzo, in zona Torre Angela, ha avvicinato in strada una ragazza che si prostituiva e dopo averla caricata a bordo della sua auto, una Smart, ha preteso un rapporto sessuale gratuito. Al rifiuto della donna, una 23enne cittadina romena, l'uomo è andato su tutte le furie e l'ha aggredita rubandole i 100 euro che aveva nella borsa. Poi dopo averla fatta scendere è fuggito via. La vittima però ha memorizzato il numero di targa della vettura ed ha subito allertato il 112. Così la pattuglia dei Carabinieri, intervenuta, dopo un breve accertamento, ha rintracciato ed arrestato il rapinatore che nel frattempo era ritornato a casa. Dopo l'arresto, l'uomo è stato accompagnati in caserma, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo, dovrà rispondere di rapina aggravata. L'auto è stata sequestrata.

AL PIGNETO SCOPERTO ED ARRESTATO PUSHER 19ENNE SORPRESO A DISSOTTERRARE DOSI DI MARIJUANA ALL'INTERNO DI UN'AIUOLA.E ALTREE 13 PERSONE

ROMA - Operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma contro lo spaccio di droga lungo le strade ed i luoghi maggiormente frequentati dai giovani nella Capitale. Il bilancio dell'operazione è di 14 pusher finiti nella rete dei militari dell'Arma nelle ultime ore. I quartieri principalmente interessati dalle attività dei Carabinieri sono stati Trastevere, Pigneto, San Lorenzo, Ponte Milvio, Montesacro, Casilino e Termini. Dei quattordici pusher ammanettati otto sono cittadini romani mentre i restanti sei uno cittadino del Mali, tre del Gambia, uno della Guinea ed uno della Costa d'Avorio, perlopiù vecchie conoscenze delle forze dell'ordine. Durante le attività sono stati sequestrati quasi 2 kg di stupefacente tra dosi di marijuana, hashish, eroina e cocaina; mentre 21 sono le persone identificate mentre stavano acquistando la droga e che, per questo motivo, sono state segnalate all'Ufficio Territoriale del Governo di Roma quali assuntori. Circa 3.500 euro in contanti, la somma, complessivamente sequestrata ai pusher poiché ritenuta provento dei loro loschi traffici. Tra i numerosi arresti spicca quello dei Carabinieri della Stazione di Roma Piazza Dante che ieri sera, in piazza del Pigneto, hanno notato un 19enne del Gambia, già noto alle forze dell'ordine, scavare all'interno di un'aiuola. Incuriositi da tale comportamento, i militari si sono avvicinati, senza farsi notare dal giovane e lo hanno pizzicato proprio mentre dissotterrava alcune dosi marijuana, pronte per la vendita. Scoperto ed arrestato dai Carabinieri, il 19enne ha poi confessato loro di aver interrato anche altre dosi di stupefacenti. Complessivamente rinvenuti e sequestrati 5 involucri contenenti in totale 110 g di dosi di marijuana. I 14 spacciatori arrestati dai Carabinieri sono stati accompagnati in caserma in attesa di essere processati con il rito direttissimo, tutti dovranno rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

FLAMINIO - CARABINIERI ARRESTANO FALSO PRETE RECIDIVO. CHIEDEVA OFFERTE AI PASSANTI.

Vestito con un impeccabile abito talare, stava battendo palmo a palmo tutto il quartiere Flaminio per chiedere delle offerte "destinate alla Chiesa Ortodossa Romena" ai passanti che incrociava sul suo cammino. E' l'escamotage studiato da un cittadino romeno di 58 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, smascherato nel pomeriggio di ieri dai Carabinieri della Stazione Roma Flaminia. I militari, durante un servizio di pattuglia, hanno notato lo strano "uomo di Chiesa" mentre chiedeva, con particolare insistenza, la questua ad un passante in cambio di un'immagine sacra. Il suo atteggiamento ha insospettito gli uomini dell'Arma che hanno deciso di avvicinarsi per effettuare un controllo. Alla vista dei Carabinieri, però, il falso prete ha congedato frettolosamente il passante, voltandosi e allungando il passo per tentare di evitarli. Dopo essere stato fermato, il "sacerdote" ha esibito un tesserino di riconoscimento della Chiesa Ortodossa di Roma dove risultava addirittura essere un prete missionario.

L'uomo ha continuato nella sua pantomima, affermando di essere stato incaricato dal Patriarcato per la raccolta delle offerte dei fedeli.

Purtroppo per lui, al Patriarcato nessuno aveva mai sentito il suo nome ed il tesserino è risultato essere contraffatto. Le sue impronte digitali hanno fornito le vere generalità del truffatore che è risultato essere un habitué di questo genere di raggiri. Il falso prete missionario è stato arrestato con l'accusa di falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Torre Angela rapinata una prostituta. Falso Prete ortodosso arrestato

FrosinoneToday è in caricamento