Roma, a Torre Maura trovati in casa con pistole, droga, documenti falsi e carte di credito di dubbia provenienza

Li hanno scovati all’interno del loro appartamento di via Antonio Ciamarra, zona Torre Maura, con 2 pistole complete di caricatori e 70 cartucce, oltre 330 grammi di cocaina, documenti falsi e carte di credito di dubbia provenienza

Li hanno scovati all’interno del loro appartamento di via Antonio Ciamarra, zona Torre Maura, con 2 pistole complete di caricatori e 70 cartucce, oltre 330 grammi di cocaina, documenti falsi e carte di credito di dubbia provenienza

Seguendo una pista di droga, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato 4 persone con le accuse di ricettazione, possesso ingiustificato di armi, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso di documenti di identificazione falsi. Si tratta di due cittadini albanesi, di 29 e 34 anni, di un 53enne romano e un 71enne, originario di Catania, tutti disoccupati e domiciliati nell’appartamento.

La mirata attività investigativa dei Carabinieri si è conclusa alle prime luci dell’alba quando è scattato il blitz nell’abitazione di Torre Maura.

Bloccati i 4 inquilini, i Carabinieri hanno rinvenuto una pistola a tamburo Smith & Wesson completa di caricatore e proiettili, denunciata rubata in provincia di Venezia nel 2011, una pistola Walther calibro 22 completa di caricatore e 62 proiettili, denunciata rubata nella provincia di Terni nel 2015, oltre 330 grammi di cocaina e materiale per il taglio e il confezionamento, carte di identità palesemente contraffatte e diverse carte di credito, di cui i 4 malviventi non hanno saputo fornire la provenienza.

Tutto il materiale trovato è stato sequestrato: le armi saranno inviate al laboratorio di balistica del RIS di Roma per accertare se possano essere state utilizzate in passati o recenti fatti di cronaca. Gli arrestati sono stati portati in carcere, a Regina Coeli.

TRASTEVERE – LADRI DI BICICLETTE IN AZIONE NEL CUORE DELLO STORICO RIONE, ARRESTATI DAI CARABINIERI.

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno arrestato due romani di 43 e 50 anni, entrambi nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, con l’accusa di tentato furto aggravato.

I “compari” sono stati sorpresi ad armeggiare con tronchesi e cacciavite nei pressi di una bicicletta, che il proprietario aveva assicurato ad un palo con una catena, nel tentativo di rubarla.

Sorpresi dai militari nel pieno della loro “azione”, per i due romani è scattato l’arresto.

Trattenuti in caserma, sono in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

ANZIO E ARDEA – MAXI OPERAZIONE ANTIDROGA DEI CARABINIERI, DUE PERSONE ARRESTATE, OLTRE UN QUINTALE DI DROGA SEQUESTRATA. RECUPERATI ANCHE 25 KG DI BULBI DI PAPAVERO DA OPPIO.

Con l’approssimarsi della bella stagione, i Carabinieri hanno aumentato i controlli lungo la fascia costiera che va da Nettuno ad Ardea finalizzati alla prevenzione e, laddove necessario, alla repressione del traffico di droga.

Nell’ultimo fine settimana sono stati raccolti i primi frutti dell’intensificazione delle attività dei Carabinieri con l’arresto di due persone e il sequestro di 109 Kg di hashish, 2 Kg di cocaina e 25 Kg di bulbi di papavero da oppio.

Nello specifico, ad Ardea, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Anzio, a conclusione di una serie di servizi di appostamento e pedinamento svolti nei confronti di pusher già conosciuti alle forze dell’ordine e di noti assuntori di sostanze stupefacenti, hanno controllato l’auto guidata da un 29enne di origini marocchine.

Il ragazzo, sebbene fosse incensurato, era stato notato in compagnia di altri connazionali gravitanti nel mondo dello spaccio: i sospetti dei militari sono divenuti certezza quando, nascosti a bordo del veicolo, sono stati rinvenuti 5 Kg di hashish suddivisi in 10 panetti da mezzo chilo ognuno. Le verifiche sono state estese nella sua abitazione dove è stato scoperto un vero e proprio sito di stoccaggio della droga: 208 panetti del peso complessivo di 104 Kg di hashish, 2 Kg di cocaina e circa 4.000 euro in contanti, ritenuti provento della sua illecita attività.

Poco prima, i Carabinieri della Stazione di Lavinio hanno arresto un cittadino indiano di 38 anni sorpreso in possesso di una valigia contenente 25 kg di bulbi di papavero da oppio tritato. L’uomo è stato visto dai militari mentre scendeva da un taxi con una grossa valigia al seguito. Sottoposto al controllo dei documenti personali, alle domande dei militari è apparso molto nervoso, motivo per cui è stato perquisito e trovato in possesso di 225 pacchetti sigillati contenenti i bulbi, pronti per essere smerciati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due pusher sono stati portati in carcere, dove attendono l’udienza di convalida che si terrà nella giornata odierna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento