Lunedì, 18 Ottobre 2021
Roma

Roma, a Torrevecchia carabinieri intervengono per sedare una violenta rissa. Feriti e manette per tre romani

I Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario hanno arrestato tre romani, rispettivamente di 37, 39 e 63 anni con l’accusa di rissa. Ieri pomeriggio, i tre uomini a causa di una discussione scaturita per futili motivi,

I Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario hanno arrestato tre romani, rispettivamente di 37, 39 e 63 anni con l'accusa di rissa. Ieri pomeriggio, i tre uomini a causa di una discussione scaturita per futili motivi, in via Pietro Maffi, in zona Torrevecchia, se le sono date di santa ragione colpendosi reciprocamente con calci e pugni. A seguito di alcune segnalazioni giunte al pronto intervento 112, i militari sono immediatamente intervenuti sul posto e una volta ristabilita la calma, li hanno ammanettati. Dopo la lite, i tre sono dovuti ricorrere alle cure mediche e a causa delle varie contusioni ed escoriazioni procuratesi durante la rissa ne avranno dai 4 ai 10 giorni. Successivamente sono stati accompagnati in caserma e trattenuti a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

V.LE MANZONI - DUE "TOPI D'APPARTAMENTO" SORPRESI DAI CARABINIERI CON LE MANI NEL SACCO. RECUPERATI 2750 EURO E UN CARNET DI ASSEGNI.

I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante hanno arrestato due cittadini romani, rispettivamente di 23 e 43 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine, con l'accusa di tentato furto in abitazione in concorso. I due ladruncoli sono stati sorpresi dai militari dell'Arma, impegnati in mirati servizi di prevenzione scattati in questo primo periodo di ferie estive, all'interno di un appartamento in via S. Croce in Gerusalemme, in zona V.le Manzoni, dopo aver scassinato il portone d'ingresso, utilizzando degli arnesi da scasso che sono stati rinvenuti e sequestrati. I vicini di casa, uditi dei rumori sospetti, hanno allertato il 112 dei Carabinieri che immediatamente giunti sul posto li hanno pizzicati sul fatto. A seguito di perquisizione, i due "topi d'appartamento" sono stati trovati in possesso di 2750 euro in denaro contante e un carnet di assegni, tutto sottoposto sequestro. Proseguono le indagini dei militari dell'Arma per accertare la provenienza dei soldi e degli assegni. I due ladri arrestati dai Carabinieri sono stati portati in caserma, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

ARRESTATI 8 PUSHER DAI CARABINIERI. SEQUESTRATE NUMEROSE DOSI DI STUPEFACENTE TRA HASHISH, MARIJUANA, COCAINA,EROINA E I PROVENTI DELLO SPACCIO PER UN VALORE DI 5500 EURO IN CONTANTI.

Un'intensa attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, nelle ultime ore, è stata portata a termine dai Carabinieri del Gruppo di Roma nei quartieri Eur, Trastevere, Ponte Sisto, Pigneto e Termini. Il bilancio complessivo delle attività è di 8 persone arrestate, tre cittadini romani e cinque stranieri (una cittadina bulgara, un cittadino del Mali e tre del Gambia), di età compresa tra i 19 ed i 30 anni e perlopiù conoscenze delle forze dell'ordine. I militari hanno setacciato strade, locali, bar, discoteche e altri luoghi di aggregazione giovanile sequestrando numerosi dosi di stupefacenti tra marijuana, hashish, cocaina ed eroina. Durante le attività, inoltre, diverse persone sono state identificate mentre acquistavano droga dai loro spacciatori di fiducia e che, per questo motivo, saranno segnalate all'Ufficio Territoriale del Governo per i provvedimenti del caso. Sequestrati anche quasi 5.500 euro in contanti proventi dell'illecita attività di spaccio. Tra i numerosi arresti, in particolare, questa notte, in via Tarquinio Collatino, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur hanno fermato un cittadino romano ed una cittadina bulgara, rispettivamente di 22 e 25 anni, per un normale controllo, trovandoli in possesso di molte dosi di cocaina e marijuana. A seguito della perquisizione inoltre sono stati rinvenuti e sequestrati anche 5150 euro in contanti, provento della loro attività illecita. Tutti gli arrestati saranno condotti presso le aule del Tribunale di piazzale Clodio per essere giudicati con il rito direttissimo. Dovranno rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Torrevecchia carabinieri intervengono per sedare una violenta rissa. Feriti e manette per tre romani

FrosinoneToday è in caricamento