Roma

Roma, al casilino scoperto pericoloso allaccio abusivo alla rete elettrica. 2 arresti

I Carabinieri della Stazione Roma Quadraro hanno arrestato una donna romana e il suo compagno di nazionalità siriana, entrambi 39enni, per furto di energia elettrica.

I Carabinieri della Stazione Roma Quadraro hanno arrestato una donna romana e il suo compagno di nazionalità siriana, entrambi 39enni, per furto di energia elettrica.

L'elettricità sottratta illecitamente alimentava l'intero appartamento, situato al piano terra, da tempo occupato abusivamente, ubicato in via Giulio Igino, nel cuore del quartiere Centocelle.

Ai Carabinieri, dopo la segnalazione giunta da alcuni cittadini, è bastato seguire i due pericolosi cavi "volanti" che fuoriuscivano da una cabina elettrica pubblica posizionata in strada, per arrivare a scoprire l'allaccio abusivo, appurando che le due estremità dei cavi bypassavano il contatore dell'alloggio che ovviamente non conteggiava i consumi

L'intervento dei tecnici specializzati dell'ACEA ha certificato la manomissione dei sigilli della cabina ed ha provveduto alla messa in sicurezza degli impianti mentre i due arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

TRASTEVERE - CONTROLLI STRAORDINARI DEI CARABINIERI. 1 PERSONA ARRESTATA e 3 DENUNCIATE in poche ore.

Ieri sera, i Carabinieri della Compagnia Roma Trastevere hanno portato a termine un servizio straordinario di controllo nei territori di competenza.

Il bilancio dell'operazione, finalizzato alla prevenzione ed al contrasto di ogni forma di illegalità, è di una persona arrestata. Nello specifico, una pattuglia di Carabinieri in abiti civili ha arrestato un romano di 44 anni, perché sorpreso mentre cedeva due involucri rispettivamente di 2 e 5 g di hashish a due giovani consumatori, che sono stati identificati e segnalati all' Ufficio Territoriale del Prefetto, e a seguito della perquisizione domiciliare effettuata nell'appartamento del 44enne, i Carabinieri hanno rinvenuto altri 198 g della stessa sostanza, un bilancino di precisione e tutto l'occorrente per il confezionamento.

Altre 3 persone sono state denunciate a piede libero: due cittadini tunisini, rispettivamente di 39 e 32 anni, sono stati denunciati per furto aggravato perché sorpresi subito dopo aver rubato uno smartphone dalla tasca del cappotto di una 21enne, studentessa pendolare; un 45enne romano è stato denunciato per ricettazione perché a seguito di un controllo è stato fermato a bordo di uno scooter, denunciato rubato a novembre dello scorso anno.

Nel corso dei controlli sono stati disposti molti posti di controllo alla circolazione stradale, nel corso dei quali sono stati controllati 42 mezzi e 70 persone. Per alcuni dei conducenti controllati sono state riscontrate violazioni al codice della strada ed elevate sanzioni amministrative.

ANZIO, CARABINIERI INTENSIFICANO I CONTROLLI SUL LITORALE ROMANO. ARRESTATE 7 PERSONE IN MENO DI 48 ORE.

Nelle ultime 48 ore, i Carabinieri della Compagnia di Anzio hanno rafforzato i controlli sul litorale romano, arrestando, a vario titolo, 7 persone per spaccio di stupefacenti, evasione e furto.

I Carabinieri della Tenenza di Ardea hanno arrestato in flagranza di reato un 36enne ed un 27enne locali, trovati in possesso di numerose dosi di cocaina destinate allo spaccio e portati in carcere a Velletri.

I Carabinieri della Stazione di Marina di Tor San Lorenzo hanno arrestato un 38enne magrebino residente in zona. L'uomo era già sottoposto agli arresti domiciliari da circa un anno a seguito di un precedente arresto per spaccio di stupefacenti, ma più volte aveva violato le prescrizioni del Giudice. I militari dell'Arma, segnalate le violazioni alla Magistratura, hanno quindi ottenuto ed eseguito un'ordinanza che ne ha disposto la restrizione in carcere.

Gli stessi militari della Stazione di Marina di Tor San Lorenzo, al termine di mirate attività d'indagine, in esecuzione di un'ordinanza del Tribunale di Velletri hanno arrestato un 31enne del posto, accusato di evasione dagli arresti domiciliari e di furto di energia elettrica. L'uomo è stato condotto nel carcere di Velletri.

I Carabinieri della Stazione di Lavinio Lido di Enea hanno arrestato in flagranza di reato un 34enne di Anzio sorpreso mentre tentava di rubare una caldaia da un'abitazione di villeggiatura.

Infine, ieri sera, si è conclusa un'operazione antidroga dei Carabinieri del Nucleo Operativo di Anzio che ha portato all'arresto di due 19enni di Anzio che trasportavano, occultati nel bagagliaio di un'auto, ben 10 kg di marijuana.

I due giovani sono stati arrestati e portati in carcere a Velletri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, al casilino scoperto pericoloso allaccio abusivo alla rete elettrica. 2 arresti

FrosinoneToday è in caricamento