Roma

Regione Lazio, nuovo direttore del Gruppo Sviluppo Lazio. Agricoltura in arrivo 780mln. Laziomar risolti i problemi. Emergenza abitativa stanziati i fondi

“Il Consiglio di amministrazione della società Sviluppo Lazio ha assunto alcune importati decisioni: oltre ad aver approvato il progetto di fusione di Banca Impresa Lazio, il CdA è intervenuto sull’organizzazione interna.

"Il Consiglio di amministrazione della società Sviluppo Lazio ha assunto alcune importati decisioni: oltre ad aver approvato il progetto di fusione di Banca Impresa Lazio, il CdA è intervenuto sull'organizzazione interna. La filiera delle istruttorie dei bandi è stata completamente ripensata e avrà un nuovo responsabile scelto tra i quadri interni. Un solo dirigente seguirà gli acquisti del Gruppo e la parte informatica. È stato poi istituito un Ufficio Studi che si occuperà anche di supporto alla programmazione europea.

Il Consiglio ha poi affrontato l'uscita di Gianluca Lopresti, attuale direttore generale di BIC Lazio, che da gennaio sarà impegnato a tempo pieno come AD di Eur S.p.A.. La linea di comando del gruppo ne esce completamente rinnovata: in attesa di completare le fusioni, Laura Tassinari (attuale Dg di Filas) passerà da Filas al BIC e Stefano Turi, attuale DG di Sviluppo, tornerà a dirigere Filas. Il CdA, i cui componenti regionali sono stati nominati dalla precedente amministrazione Polverini, ha quindi attribuito, con voto unanime, a Andrea Ciampalini, 42 anni, il ruolo di Direttore di Sviluppo Lazio, con un incarico a tempo fino a dicembre 2014 e con il chiaro obiettivo di completare il riordino delle società. Ciampalini guadagnerà 165.000 euro, il 30% in meno del suo predecessore. Dovrà ora essere nominato il nuovo Presidente della società, dato che Ciampalini lascerà sia l'incarico di Vice capo di Gabinetto che quello di Presidente di Sviluppo Lazio". Lo afferma in una nota la Regione Lazio.

AGRICOLTURA; RICCI, 'DA EUROPA IN ARRIVO 780 MLN EURO PER PROGRAMMAZIONE 2014-20'

"Sono estremamente soddisfatta per l'obiettivo raggiunto con il lavoro svolto in seno alla conferenza Stato-Regioni: grazie alla nuova Pac (Politica agricola comunitaria) nella programmazione regionale 2014-2020, il Lazio avrà a disposizione 780 milioni di euro, 77 milioni in più rispetto alla precedente. Sono stati mesi intensi, ma alla fine possiamo dire di aver centrato un risultato importante per il nostro settore nella distribuzione dei fondi europei. Abbiamo inoltre richiesto al Governo e all'Europa, con le altre Regioni, di escludere dal calcolo delle spese che concorrono al Patto di stabilità interno, la quota di cofinanziamento regionale per lo sviluppo rurale". Lo dichiara in una nota l'assessore regionale all'Agricoltura, Sonia Ricci.

"I 780 milioni - spiega infine Ricci - sono costituiti da: 337 milioni di fondi europei, 310 milioni di risorse statali e 133 milioni a carico del bilancio regionale".

LAZIOMAR: ZINGARETTI, 'PROBLEMA RISOLTO E SERVIZIO MIGLIORATO'

Con la firma del contratto di servizio, avvenuta presso gli uffici regionali dell'assessorato ai trasporti, si completa la procedura di acquisizione di Laziomar spa da parte della Compagnia Laziale di Navigazione (secondo quanto previsto dal bando di gara europeo). Nell'ambito dell'acquisizione di Laziomar spa, La Regione Lazio, Cgil, Cisl e Uil e il nuovo proprietario hanno sottoscritto un accordo che sancisce la difesa dei livelli occupazionali dei lavoratori.

"Si tratta di un altro annoso problema che abbiamo risolto in pochi mesi. Questo nuovo contratto di servizio - spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti - garantisce l'efficientamento del servizio, che sarà migliorato sia da un punto di vista quantitativo che dal punto di vista della qualità, garantirà notevoli vantaggi per i cittadini di Ponza e Ventotene e per le moltissime attività turistiche delle isole. Da oggi, ancora più rigore, la Regione Lazio assumerà un ruolo centrale di costante controllo e regolamentazione dei servizi offerti".

"Si tratta di un accordo inedito nel panorama nazionale per quanto riguarda il settore marittimo, grazie al quale abbiamo garantito il mantenimento dei livelli di occupazione di tutti i lavoratori della compagnia. - spiega l'assessore alle Politiche del Territorio, alla Mobilità e ai Rifiuti Michele Civita, che ha partecipato alla trattativa - Siamo soddisfatti per un risultato importante, ottenuto grazie al contributo sinergico di tutti i soggetti in campo, che saprà coniugare la richiesta di rafforzamento e di efficientamento del servizio, con le necessarie e quanto mai doverose garanzie per i lavoratori".

APPROVA PIANO STRAORDINARIO PER L'EMERGENZA ABITATIV257 MILIONI: PRIORITA' AL RECUPERO DEL PATRIMONIO PUBBLICO E ALLA RIGENERAZIONE URBANA

Recuperare il patrimonio immobiliare pubblico, a cominciare da quello regionale, sostenendo la rigenerazione urbana, e acquisire quello privato a prezzi calmierati per fronteggiare l'emergenza abitativa del Lazio, con particolare attenzione alla situazione della Capitale. Sono le due misure fondamentali previste nella delibera approvata oggi dalla Giunta Regionale del Lazio. Un atto attraverso il quale l'amministrazione regionale si impegna ad avviare il "Piano straordinario per l'emergenza abitativa" e a dare attuazione, alla luce della particolare situazione emergenziale di Roma, ad uno specifico "Programma per l'Emergenza Abitativa per Roma Capitale".

Un programma di interventi da realizzare grazie alle risorse reperite tra le competenze residue del "Fondo Globale Regioni Edilizia Sovvenzionata" (fondi ex Gescal) pari a 257.726.466,10, di cui l'80% sarà destinato all'attuazione del Programma per l'Emergenza Abitativa per Roma Capitale.

Entro 60 giorni dalla pubblicazione della Delibera, di concerto con la Direzione Regionale Bilancio, Demanio e Patrimonio della Regione Lazio, si procederà alla individuazione del patrimonio immobiliare da destinare all'attuazione del Piano Straordinario, avviando immediatamente il confronto con Roma Capitale, con le IPAB, le ATER, l'Agenzia del Demanio e le altre amministrazioni ed enti pubblici, per l'individuazione degli immobili da utilizzare per la risoluzione dell'emergenza abitativa.

Sempre entro due mesi dalla pubblicazione della delibera, di concerto con i comuni del Lazio e le ATER competenti, è prevista l'effettuazione della rilevazione delle situazioni di emergenza presenti sull'intero territorio regionale.

"Emergenza abitativa e politiche dell'abitare. Con la delibera di oggi abbiamo compiuto un passo importante, un atto che si affianca ad altre iniziative già poste in essere nel bilancio già approvato, come l'istituzione di un fondo di 7,5 milioni destinati alle famiglie che chiedono un mutuo per la prima casa e i 16 milioni da ripartire attraverso i distretti sociali per il disagio legato proprio al tema dell'abitare. La delibera stabilisce risorse, modalità di azione e protagonisti, ovvero quegli attori che potranno promuovere la nuova politica: Enti locali e Ater. Adesso ci attendono altri passi fondamentali: la riforma delle Ater, nuovi piani di aiuto all'affitto e a tutti gli ambiti inerenti la casa e, soprattutto, una pianificazione in grado di cogliere ogni opportunità economica utile a predisporre il piano quinquennale di interventi. Sono soddisfatto dell'unità di intenti che questa Giunta ha saputo mettere in campo per raggiungere anche questo obiettivo". Lo dichiara in una nota l'assessore regionale alle Infrastrutture, Politiche abitative e Ambiente, Fabio Refrigeri.

TEATRO ROMA; ZINGARETTI, AUGURI A CDA E PRESIDENTE SINIBALDI

"Voglio rivolgere al Cda del Teatro di Roma e al presidente Marino Sinibaldi i migliori auguri per il lavoro che si accingono a intraprendere per il bene della città. Sono particolarmente soddisfatto perché ho avuto l'onore di nominare per conto della Regione sia il neo presidente Marino Sinibaldi sia Nicola Fano all'interno del Cda del Teatro. Insieme alle altre personalità scelte dal Comune e dalla Provincia rappresentano un gruppo ricco di competenze ed entusiasmo che sono certo porterà il Teatro di Roma a conquistare nuovi importanti risultati". Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lazio, nuovo direttore del Gruppo Sviluppo Lazio. Agricoltura in arrivo 780mln. Laziomar risolti i problemi. Emergenza abitativa stanziati i fondi

FrosinoneToday è in caricamento