Roma

Roma, ben 17 pusher arrestati.A Torrevecchia, i cittadini segnalano ai carabinieri un viavai di giovani provenire da un appartamento

Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti dei Carabinieri di Roma. Come di consueto, sono stati attivati servizi preventivi nei principali luoghi di aggregazione e attività di contrasto per arginare il fenomeno dello...

Prosegue l'attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti dei Carabinieri di Roma. Come di consueto, sono stati attivati servizi preventivi nei principali luoghi di aggregazione e attività di contrasto per arginare il fenomeno dello spaccio. I quartieri principalmente interessati dall'operazione sono stati quelli di Trastevere, Trionfale, Pigneto, San Lorenzo e Termini. Il bilancio complessivo parla di 17 persone arrestate, 7 cittadini romani e 10 stranieri (un cittadino del Mali, tre tunisini, uno della Libia, uno dell'Ecuador e quattro egiziani), di età compresa tra i 18 ed i 46 anni e perlopiù conoscenze delle forze dell'ordine.

I militari hanno controllato strade, locali, bar, discoteche e altri luoghi di ritrovo sequestrando oltre cinque chili di stupefacente tra marijuana, hashish, eroina e cocaina.

Durante le attività, inoltre, sono state identificate 21 persone mentre acquistavano droga dai loro spacciatori di fiducia e che, per questo motivo, saranno segnalate all'Ufficio Territoriale del Governo per i provvedimenti del caso.

Sequestrati anche 3.000 euro in contanti, trovati nella disponibilità dei pusher e provento dell'illecita attività di spaccio. Tra i tanti arresti, in particolare, spicca l'episodio di via Andersen, in zona Torrevecchia, dove alcuni cittadini si sono recati dai Carabinieri per segnalare un viavai di giovani provenire da un appartamento, a tutte le ore.

Cosi, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale si sono appostati nei pressi dello stabile e hanno sorpreso e bloccato due pusher romani, rispettivamente di 29 e 46 anni, a cedere alcune dosi di marijuana ad un giovane che è stato identificato e segnalato alla competente Autorità.

La successiva perquisizione dei Carabinieri all'interno dell'appartamento in uso ai due pusher ha permesso poi di rinvenire una borsa termica nascosta in un armadio, con all'interno oltre 4 chili di marijuana che è stata sequestrata.

VIGNA MURATA - ACCAMPAMENTO ABUSIVO NELL'AREA VERDE DELL'I.T.A.S. "GIUSEPPE GARIBALDI" SGOMBERATO DAI CARABINIERI.

Sono penetrati in un'area verde attigua e di pertinenza dell'Istituto Tecnico Agrario Statale "Giuseppe Garibaldi" dove hanno allestito i loro ripari di fortuna, baracche fatiscenti, costituite da tavoloni di legno, assi di ferro, cartoni e plexiglass, tutto materiale di risulta recuperato nel tempo tra i cassonetti della zona, in condizioni igieniche pessime e senza servizi igienici.

Sette cittadini romeni di età compresa tra i 21 e i 68 anni, tra cui due donne di 41 anni, tutti nella Capitale senza fissa dimora e già noti alle forze dell'ordine, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola con l'accusa di invasione di terreni ed edifici.

I militari a seguito delle segnalazioni giunte da alcuni residenti della zona hanno deciso di effettuato il blitz dove hanno identificando i sette abusivi.

COME NEL FILM "IL 7 E L'8" COLLEZIONAVA CARTELLI STRADALI.

L'altra notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 27enne romano, già conosciuto alle forze dell'ordine, con l'accusa di furto aggravato continuato e rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro.

Il giovane è stato sorpreso dai militari, impegnati in un posto di controllo in via Diego Fabbri, zona San Basilio, alla guida di un Fiat Ducato. Durante l'ispezione del veicolo, i Carabinieri, con estrema sorpresa, hanno scoperto, stipati nel vano di carico del furgone, materiale in ferro e plastica utilizzato per segnalare e delimitare i cantieri stradali, alcuni segnali stradali del Comune di Roma e diversi carrelli per la spesa. Tutto il materiale era stato rubato pochi istanti prima lungo tutto il tragitto che il giovane aveva fatto con il furgone. Particolarmente grave il fatto che, rimuovendo la segnaletica della messa in sicurezza dell'area dei lavori in corso di una vicina strada, aveva esposto a grande pericolo gli altri utenti della strada.

Ai Carabinieri è parso di trovarsi in una scena del film il "7 e l'8" in cui uno dei protagonisti rubava segnali stradali per collezionarli. I carrelli, invece, erano stati rubati nei supermercati "Despar" e "Tuodì" che si trovano nelle immediate vicinanze del luogo dove il giovane è stato controllato.

La segnaletica stradale è stata riconsegnata ad un responsabile del Comune di Roma mentre il resto della refurtiva è stata sequestrata e affidata ad un deposito in custodia giudiziale. Il giovane "collezionista" è stato portato in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, ben 17 pusher arrestati.A Torrevecchia, i cittadini segnalano ai carabinieri un viavai di giovani provenire da un appartamento

FrosinoneToday è in caricamento