Venerdì, 22 Ottobre 2021
Roma

Roma, Centocelle, picchiano la coinquilina per estorcerle i soldi delle bollette. in due arrestati dai carabinieri

Calci, pugni e minacce di morte alla coinquilina connazionale per farsi consegnare i soldi necessari al pagamento delle bollette, per questi motivi un uomo e una donna nigeriani sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre...

Calci, pugni e minacce di morte alla coinquilina connazionale per farsi consegnare i soldi necessari al pagamento delle bollette, per questi motivi un uomo e una donna nigeriani sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste: dovranno rispondere di tentata estorsione in concorso e lesioni.

I fatti si sono svolti questa notte in via del Picchio: una pattuglia di Carabinieri, transitando in strada durante uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio, ha visto spuntare i tre nigeriani che si rincorrevano furiosamente sul marciapiede. La ragazza più giovane, in lacrime, ha raccontato ai Carabinieri che la sua coinquilina 35enne e l'amico coetaneo, per estorcerle i soldi necessari al pagamento di bollette arretrate, l'avevano aggredita a calci e pugni in casa.

Poi c'è stata la fuga disperata in strada e il provvidenziale incontro con i militari. Gli aguzzini, interpellati sulle dichiarazioni rese dalla connazionale, hanno fornito delle versioni improbabili e discordanti dei fatti, motivo per cui nei loro confronti è scattato l'arresto. La vittima, trasportata al policlinico Casilino, è stata medicata e dimessa con 10 giorni di prognosi a causa di alcune ferite e contusioni al volto e su altre parti del corpo riportate nell'aggressione. Gli arrestati, invece, sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo che si terrà in mattinata.

CINECITTA' - SCAPPA IN STRADA PER SOTTRARSI ALL'ENNESIMA AGGRESSIONE DA PARTE DEL MARITO. INTERVENGONO I CARABINIERI E LO ARRESTANO.

I Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana hanno arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, un cittadino romeno, di 29 anni, già noto alle forze dell'ordine. L'episodio è accaduto in un'abitazione di via Tuscolana, a Cinecittà, dove la moglie, connazionale, di 24 anni, con il figlio neonato, per fuggire all'ennesima aggressione da parte del marito è scesa in strada chiedendo aiuto. I militari intervenuti su segnalazione giunta al pronto intervento 112, hanno trovato e soccorso la donna che trasportata al pronto soccorso dell'Ospedale Vannini, è stata medicata e dimessa con alcuni giorni di prognosi. Il marito, raggiunto dai militari all'interno dell'abitazione è stato ammanettato e portato in caserma e successivamente su disposizione dell'Autorità Giudiziaria condotto presso il carcere di Regina Coeli.

La donna, ai militari ha confermato che le aggressioni da parte del marito si erano ripetute più volte da un anno a questa parte e che in un precedente episodio di violenza l'aveva già denunciato per maltrattamenti.

MAGLIANA - ARMATO DI BASTONE TENTA DI RAPINARE UN BAR. MESSO IN FUGA DAL TITOLARE 83 ENNE ED ARRESTATO DAI CARABINIERI.

I Carabinieri della Stazione Roma Bravetta hanno arrestato un 53enne romano, incensurato, con l'accusa di tentata rapina. L'uomo, armato di un bastone di legno, ha fatto irruzione in un bar di via del Pescaccio, alla Magliana, ed ha minacciato il titolare, pretendendo i soldi contenuti nella cassa. La pronta reazione della vittima, un 82enne romano, ha messo in fuga il rapinatore, costretto ad allontanarsi a mani vuote. L'anziano ha poi allertato anche il 112. Così i Carabinieri giunti sul posto, sulla base delle indicazioni fornite dalla vittima, poco dopo, hanno rintracciato il 53enne mentre stava tentando di allontanarsi. I militari dopo l'arresto hanno condotto l'uomo presso il carcere di Regina Coeli, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria mentre, il bastone rinvenuto è stato sequestrato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Centocelle, picchiano la coinquilina per estorcerle i soldi delle bollette. in due arrestati dai carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento