Roma

Roma, giovane 19 anni scaraventa un martello contro i carabinieri che lo sorprendono a rubare una bicicletta.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno arrestato un 19enne mentre rubava una bicicletta. L’episodio è accaduto al Casilino dove i militari,

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno arrestato un 19enne mentre rubava una bicicletta. L'episodio è accaduto al Casilino dove i militari, in transito, hanno sorpreso il giovane, senza fissa dimora, che con un martello stava armeggiando freneticamente sul lucchetto di una catena che teneva legata la bicicletta ad un palo. I militari sono immediatamente intervenuti per bloccare il ladro che, vistosi scoperto, gli ha scaraventato contro il martello nel tentativo di garantirsi la fuga. I Carabinieri, però, lo hanno comunque affrontato, bloccato e disarmato. Il 19enne è stato arrestato e accompagnato in caserma in attesa del processo per direttissima. La bicicletta, recuperata dai Carabinieri, è stata sequestrata in attesa che venga riconsegnata al proprietario e anche il martello è stato sequestrato.

PRIMA PORTA, RUBAVA VASI DI CERAMICA DALLE TOMBE. ARRESTATO DAI CARABINIERI GRAZIE ALLE SEGNALAZIONI DEL PERSONALE DELL'AMA.

I Carabinieri della Stazione Roma Prima Porta, grazie alla preziosa collaborazione del personale dei Servizi Cimiteriali dell'A.M.A., sono riusciti a bloccare un romano di 45 anni, di Tor Bella Monaca, già conosciuto alle forze dell'ordine, subito dopo aver messo a segno l'ennesimo furto di vasi in ceramica artistica, che staccava dalle tombe e dai loculi del cimitero di Prima Porta. I dipendenti dell'A.M.A., che avevano già fornito ai Carabinieri una descrizione particolareggiata dell'uomo, lo hanno notato uscire dal camposanto intorno alle 18,00 di ieri con un borsone a tracolla. La loro segnalazione al "112" ha consentito ai Carabinieri di Prima Porta di intercettare il ladro, mentre stava per salire su un autobus, e di recuperare alcuni vasi appena trafugati da una tomba. Nella sua abitazione sono state sequestrate altri oggetti dello stesso genere e materiale funerario, frutto di precedenti raid. Le indagini dei Carabinieri proseguono per la restituzione degli oggetti recuperati e per individuare i ricettatori a cui veniva ceduto il materiale rubato.

TORRINO , FURTO IN ABITAZIONE SVENTATO DA UN CARABINIERE LIBERO DAL SERVIZIO. ARRESTATO UN 22ENNE, RICERCATI I DUE COMPLICI.

Un 22enne straniero, mentre tentava di rubare in un appartamento, è stato scoperto da un Appuntato della Stazione Carabinieri Roma Torrino Nord che, libero dal servizio, è riuscito a bloccarlo e poi ad arrestarlo con l'ausilio di una pattuglia. L'episodio risale alla scorsa notte quando il militare, di passaggio a via Gustavo Fara, al quartiere Torrino, ha notato tre persone scendere da una Fiat Stilo e, defilato, li ha osservati mentre escogitavano un piano per rubare in un appartamento. Quando la banda stava entrando in azione, il Carabiniere ha chiesto l'intervento di una pattuglia al suo Comando di appartenenza ed è uscito allo scoperto intimando ai tre di fermarsi. Due di essi sono riusciti a fuggire a piedi, mentre il 22enne nel tentativo di divincolarsi ha scaraventato in faccia al carabiniere la borsa contenente attrezzi da scasso, che sarebbero serviti per forzare le porte d'ingresso dell'appartamento. In quell'istante sono giunti rinforzi e il malvivente è stato definitivamente bloccato ed arrestato. Il militare è stato soccorso e, medicato presso l'ospedale "Sant'Eugenio". L'autovettura utilizzata dalla banda è risultata intestata a un prestanome. Il 22enne, accusato di tentata rapina impropria, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, è stato tradotto presso il carcere di Regina Coeli, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. L'autovettura è stata sequestrata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, giovane 19 anni scaraventa un martello contro i carabinieri che lo sorprendono a rubare una bicicletta.

FrosinoneToday è in caricamento