Roma

Roma, in centro storico manolesta in azione sui mezzi pubblici della capitale. Otto persone arrestate

Rimane costantemente alta l’attenzione dei Carabinieri del Gruppo di Roma sul fronte dei borseggi ai danni dei turisti italiani e stranieri in visita nella Città Eterna. Nelle ultime ore sono finite in manette 8 persone,in varie zone di Roma...

Rimane costantemente alta l'attenzione dei Carabinieri del Gruppo di Roma sul fronte dei borseggi ai danni dei turisti italiani e stranieri in visita nella Città Eterna. Nelle ultime ore sono finite in manette 8 persone,in varie zone di Roma, tutte accusate di furto aggravato. I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato due cittadini francesi di 41 e 44 anni, entrambi senza fissa dimora, che sono entrati in azione in un bar di via degli Orfani, a due passi dal Pantheon, dove hanno rubato una macchina fotografica a due ignari turisti stranieri seduti ad uno dei tavoli. Un dipendente dell'attività li ha notati e ha allertato il "112". I Carabinieri li hanno rintracciati e bloccati poco lontano.

Nei pressi delle scale d'ingresso alla stazione della metropolitana "Termini", invece, i Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario hanno bloccato 3 senza fissa dimora, due cittadini romeni ed un peruviano di 16, 19 e 21 anni, che avevano derubato del portafogli una signora che stava viaggiando a bordo del bus nr. 64.

Altri due cittadini romeni di 27 e 29 anni, senza fissa dimora, sono stati arrestati dai Carabinieri del Comando Roma piazza Venezia in via Nazionale dove, in strada, erano riusciti a sfilare dalle tasche di un turista giapponese una costosa macchina fotografica.

Gli stessi Carabinieri, pochi minuti dopo, hanno arrestato anche un cittadino romeno di 41 anni "pizzicato" in via Nazionale, a bordo del bus "64", subito dopo essersi impossessato del telefono cellulare di un passeggero.

In tutti i casi, la refurtiva è stata interamente recuperata e restituita ai legittimi proprietari mentre i borseggiatori sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Nel corso degli stessi controlli antiborseggio, infine, nella rete dei militari sono cadute anche due ragazze nomadi di 21 e 32 anni, denunciate a piede libero dai Carabinieri della Compagnia Roma Centro. Le nomadi sono state rintracciate e controllate in via Giolitti, in barba al foglio di via obbligatorio dal Comune di Roma cui erano sottoposte da tempo.

ESQUILINO, ATTIVITA' DI AFFITTACAMERE CON POSTI LETTO IN SOVRANNUMERO, CARABINIERI NOTIFICANO ORDINANZA DI CHIUSURA A DUE STRUTTURE RICETTIVE.

Avevano allestito un numero maggiore di posti letto rispetto a quelli per cui avevano ottenuto le rispettive autorizzazioni, violando la normativa in materia di sicurezza. All'esito di queste irregolarità, emerse durante i controlli amministrativi scattati in tutta la zona, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Dante hanno dato esecuzione a due provvedimenti di chiusura attività, ognuno della durata di 10 gg, nei confronti di due strutture ricettive, entrambe gestite da cittadini cinesi, ubicate rispettivamente in via Turati e in via Rattazzi, poiché ritenute pericolose per la sicurezza dei cittadini.

BANDA DI RICETTATORI CILENI SCOPERTA DAI CARABINIERI. RECUPERATI GIOIELLI PER OLTRE 100MILA EURO, NASCOSTI IN UN INTERCAPEDINE.

I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno scoperto un deposito di oggetti rubati, perlopiù gioielli per un valore complessivo di oltre 100mila euro, in un appartamento abitato da una 27enne e un 26enne, entrambi cittadini cileni. L'indagine è partita quando la scorsa settimana i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato 5 cittadini cileni che con carte di credito rubate a turisti e documenti d'identità falsi, avevano acquistato merce da alcuni negozi di alta moda del Centro Storico della Capitale, per migliaia di euro. Dopo il processo con il rito direttissimo, furono tutti rimessi in libertà. L'attività dei Carabinieri è proseguita con servizi di osservazione, pedinamento e controllo fino a quando, seguendo le loro tracce, è stato scoperto il covo in un'abitazione di Ostia, abitata dai due cileni. E' scattata la perquisizione che ha permesso di rinvenire numerosa merce di provenienza illecita, nascosta in varie parti dell'abitazione. Persino in un intercapedine dove sono stati trovati vari gioielli tempestati di diamanti e altre pietre preziose del valore di oltre 100mila euro, risultati rubati lo scorso 9 marzo all'aeroporto di Fiumicino, ad una donna di origini spagnole. Inoltre sono stati rinvenuti 3 cellulari di ultima generazione e borse delle migliori griffe di alta moda acquistate con carte di credito rubate. Tutta la merce è stata sequestrata in attesa di essere restituita ai proprietari. La 27enne è stata arrestata per ricettazione e tradotta presso il carcere di Rebibbia mentre il connazionale 26enne è stato denunciato in stato di irreperibilità e tuttora ricercato.

ROMA - CONTROLLI ANTIDROGA DEI CARABINIERI A SAN LORENZO E PIGNETO.

I Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante, con la collaborazione della Compagnia Speciale e dell'8° Reggimento Lazio di Roma, hanno effettuato uno straordinario servizio di controllo del territorio, connesso alla Movida notturna, nei quartieri di Pigneto, San Lorenzo e Monti. I militari durante i controlli hanno arrestato: un cittadino tunisino di 25 anni, senza fissa dimora, sorpreso in via degli Ernici con via dei Latini, a cedere una dose di marijuana ad un giovane che è stato bloccato e segnalato all'Autorità competente. I miliari hanno sequestrato allo straniero alcuni grammi di stupefacente ed un centinaio di euro in contanti. In via degli Astalli i militari hanno arrestato un cittadino della Guinea, di 29 anni, già noto alle forze dell'ordine, gravato da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Roma, per reati concernenti gli stupefacenti. Un cittadino del Gambia di 25 anni, senza fissa dimora, è stato invece denunciato per detenzione di droga, poiché in via Macerata è stato trovato con addosso di 20 grammi di marijuana. Infine un ragazzo, romano, di 19 anni, è stato fermato ad un posto di controllo e denunciato mentre era alla guida dello scooter del padre, senza la patente perché mai conseguita. Sono 47 in totale le persone identificate, di cui 13 pregiudicate, 13 i mezzi controllati e 30 i militari impegnati nei controlli. Il primo degli arrestati, il 25enne, è stato condotto in caserma e trattenuto a disposizione, mentre il 29enne è stato condotto presso il carcere di Regina Coeli, entrambi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, in centro storico manolesta in azione sui mezzi pubblici della capitale. Otto persone arrestate

FrosinoneToday è in caricamento