Roma, in centro tenta di rapinare la commessa di un negozio che reagisce e lo mette in fuga e aggredisce con calci e pugni i carabinieri che avevano visto la scena

I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno arrestato un 37enne marocchino, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, che ieri pomeriggio, è entrato in un negozio di alimentari di via Montebello, zona Porta Pia, e dopo aver...

I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno arrestato un 37enne marocchino, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, che ieri pomeriggio, è entrato in un negozio di alimentari di via Montebello, zona Porta Pia, e dopo aver spintonato con forza la commessa, 62enne etiope, ha tentato di rapinarle la collana d’oro che portava al collo.

La donna, divincolandosi dalla presa, ha reagito e l’uomo a quel punto è scappato trovando sulla sua strada però i Carabinieri che transitavano in quel momento nei pressi del negozio e che sono intervenuti per bloccarlo. Il delinquente ha tentato di opporsi all’arresto divincolandosi ma i militari sono riusciti ad arrestarlo, trattenendolo in caserma in attesa del processo.

CONTROLLI DEI CARABINIERI NEL QUARTIERE DI TOR BELLA MONACA, QUATTRO PERSONE ARRESTATE. UNA DI QUESTE SORPRESA IN CASA CON UNA PISTOLA. NEI GUAI ANCHE UN ESPONENTE DELLA FAMIGLIA “CASAMONICA”.

Nel corso di un servizio di controllo straordinario del territorio, disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma, con il monitoraggio delle principali arterie della Capitale, anche attraverso articolati posti di blocco, i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato 4 persone.

Le verifiche, concentrate principalmente nella zona di Tor Bella Monaca, sono state estese anche nei confronti di persone gravate da precedenti penali e di quelle sottoposte a misure restrittive della libertà personale.

In questo contesto, il primo a finire in manette è stato un 40enne romano, con precedenti, sorpreso in possesso di armi e droga. I Carabinieri hanno eseguito una perquisizione nella sua abitazione di via dell’Archeologia dove sono stati rinvenuti oltre 200 grammi tra cocaina e hashish, già suddivisi in singole dosi, e una pistola calibro 9 con matricola abrasa completa di caricatore con sette proiettili inseriti. L’arma è stata sequestrata e inviata ai laboratori del RIS di Roma per gli esami balistici di competenza.

I posti di controllo attuati sulle principali strade del quartiere hanno consentito ai Carabinieri di arrestare anche un cittadino romeno di 20 anni con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari e un cittadino marocchino, anch’egli ventenne, che, oltre ad essere uscito arbitrariamente dall’abitazione ove era ristretto, è risultato gravato anche da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Roma per le reiterate violazioni degli arresti domiciliari cui era sottoposto.

Durante le verifiche dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, è stato arrestato anche un appartenente alla famiglia “Casamonica”: l’uomo, un romano di 62 anni, in un primo momento è risultato irreperibile nella sua abitazione, poi è stato individuato e ammanettato mentre si trovava sulla pubblica via senza alcuna autorizzazione.

Numerose sono state anche le sanzioni amministrative elevate nei confronti dei guidatori responsabili di violazioni al Codice della Strada.

MOVIDA – CONTROLLI AL PIGNETO E SAN LORENZO, CARABINIERI ARRESTANO 5 PUSHER E UNA MANOLESTA.

I Carabinieri della Compagnia Roma piazza Dante, nel corso di un servizio di controllo nei quartieri Pigneto e San Lorenzo, hanno arrestato sei persone, cinque con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti ed una per furto aggravato.

Nel primo episodio, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante sono intervenuti in piazza del Pigneto dove un cittadino del Gambia di 23 anni è stato sorpreso a cedere 1,5 g di hashish ad un giovane che è stato identificato e segnalato.

Poco dopo gli stessi Carabinieri, sempre in piazza del Pigneto, hanno arrestato altri due pusher, un cittadino del Mali di 21 anni ed uno del Gambia di 19 anni sorpresi a cedere 1 g di eroina in cambio di 70 euro ad un cliente che è stato identificato e segnalato. I due pusher sono stati trovati in possesso di altri 190 euro, probabile provento della loro attività illecita, che sono stati sequestrati.

Sempre in piazza del Pigneto, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante hanno arrestato anche un cittadina dell’Ecuador, già nota alle forze dell’ordine, sorpresa dopo aver rubato il portafogli con i soldi dalla borsa di una donna romana. La refurtiva recuperata dai Carabinieri è stata poi riconsegnata alla vittima.

In via Macerata, invece i Carabinieri della Stazione Roma Casalbertone hanno arrestato un cittadino del Mali di 26 anni, sorpreso a cedere 3 g di hashish in cambio di 20 euro ad un giovane che è stato segnalato. A seguito di perquisizione il pusher è stato trovato in possesso di altri 13,5 g della stessa sostanza che sono stati sequestrati.

Infine in via dei Latini, nel quartiere San Lorenzo, i Carabinieri della Stazione Roma Prenestina hanno sorpreso ed arrestato un cittadino marocchino di 35 anni, trovato in possesso di 32 g di hashish che sono stati sequestrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti gli arrestati sono stati poi accompagnati in caserma, dove sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento