Domenica, 17 Ottobre 2021
Roma

Roma, latitante preso dai carabinieri nel parco della Marcigliana Quadraro, rapinato 14enne al termine del calcetto

Questa notte i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato un pericoloso pregiudicato romano, di 40 anni, latitante da alcuni mesi, su cui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Roma.

Questa notte i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato un pericoloso pregiudicato romano, di 40 anni, latitante da alcuni mesi, su cui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Roma.

L'arrestato che deve scontare una pena di 5 anni di reclusione, era riuscito a sottrarsi alla cattura sin dallo scorso 3 luglio, giorno in cui la condanna era diventata definitiva. È accusato di aver commesso nel 2011 e nel 2012 rapine, ed una violenza sessuale ai danni di prostitute nella zona Eur, che venivano aggredite e depredate nelle ore notturne mentre esercitavano la loro attività, e furti in abitazione. I Carabinieri al termine di una complessa attività info-investigativa hanno effettuato il blitz in piena notte scovando il latitante in un casolare in zona marcigliana. Dalle indagini era emerso infatti che per sfuggire alla cattura si nascondeva all'interno di alcuni casolari disabitati siti nei pressi dell'abitazione di famiglia.

Li usava come giacigli in cui passare la notte senza essere rintracciato, accontentandosi dunque di dormire tra attrezzi agricoli e fieno, in immobili privi di confort, quali corrente elettrica ed acqua, pur di continuare a godersi la libertà.

Alla vista dei militari dell'Arma ha tentato prima di nascondersi in un ripostiglio e poi di scappare da una finestra, ma è stato prontamente bloccato e arrestato.

Nonostante le manette ha chiesto ai militari se poteva almeno trascorrere le festività natalizie con la famiglia. L'uomo è stato portato in caserma e dopo l'arresto condotto presso il carcere di Rebibbia.

QUADRARO - 14ENNE RAPINATO AL TERMINE DELLA PARTITA DI CALCETTO. RINTRACCIATO ED ARRESTATO DAI CARABINIERI UN ROMENO 25ENNE.

I Carabinieri della Stazione Roma Quadraro hanno arrestato, a seguito di un'attività investigativa, scaturita dalla denuncia di un giovane 14enne, un cittadino romeno di 25 anni, nullafacente, già noto alle forze dell'ordine e conosciuto dai militari, con l'accusa di rapina aggravata e lesioni personali. Alcuni gironi fa in zona Quadraro, il 14enne, al termine di una partita di pallone disputata in un centro sportivo di via di Centocelle, mentre stava per tornare a casa, all'uscita della struttura, è stato immobilizzato, minacciato e colpito al volto con un pugno, da due giovani che lo hanno poi rapinato di un tablet e delle scarpe.

La vittima è stata prima soccorsa da alcuni passanti poi medicata presso il pronto soccorso dell'ospedale Vannini e dimesso con 7 giorni di prognosi per trauma contusivo facciale con ferita al labbro inferiore.

Il ragazzo si è poi rivolto ai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro dove ha denunciato l'accaduto. Le immediate indagini condotte dai militari hanno potuto stabilire con certezza che gli autori della rapina fossero persone presenti nella struttura durante il torneo di calcio. I successivi accertamenti eseguiti con appostamenti ed individuazioni fotografiche, hanno consentito di stabilire che uno dei malviventi fosse proprio il giovane romeno arrestato, anch'egli appassionato di calcio e per tale ragione conosciuto presso il centro sportivo.

Dopo alcuni giorni di ricerche eseguite nei luoghi solitamente frequentati dal sospettato, ieri sera, è stato definitivamente rintracciato nei pressi della Stazione Termini e sottoposto a fermo. Portato in caserma è stato successivamente associato presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Sono in corso ulteriori indagini da parte dei Carabinieri al fine di rintracciare anche il complice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, latitante preso dai carabinieri nel parco della Marcigliana Quadraro, rapinato 14enne al termine del calcetto

FrosinoneToday è in caricamento