menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, Legge stabilità, Carella (Pd): 10 mln per bonifica Valle del Sacco ripartono lavori

E' stato approvato un emendamento alla legge di stabilità che stanzia dieci milioni di euro per la bonifica della Valle del Sacco per il 2016 e il 2017: finalmente si potrà ricominciare la bonifica della Valle, a partire dal territorio della ex...

E' stato approvato un emendamento alla legge di stabilità che stanzia dieci milioni di euro per la bonifica della Valle del Sacco per il 2016 e il 2017: finalmente si potrà ricominciare la bonifica della Valle, a partire dal territorio della ex Bpd, cioè Arpa 2, che deve essere ancora messo in sicurezza e quindi bonificato". Lo dichiara, in una nota, il deputato del Pd, Renzo Carella, che ha presentato l'emendamento come primo firmatario insieme al deputato Pilozzi, emendamento sottoscritto da tutti i deputati Pd del Lazio. "Inoltre - spiega Carella - deve essere bonificato tutto il territorio circostante il corso del fiume Sacco, che comprende i comuni di Colleferro, Gavignano e Segni per la provincia di Roma e i Comuni della provincia di Frosinone fino a Ceccano e oltre". "Mi auguro che questa boccata di ossigeno straordinaria rimetta in moto un meccanismo di bonifica e di riqualificazione della Valle del Sacco che purtroppo si era interrotto dopo la sciagurata decisione dell'ex ministro Clini di declassare il sito da nazionale a regionale", prosegue. "Oggi - aggiunge Carella - ci sono tutte le condizioni per avviare in maniera rapida i lavori che sono necessari alla bonifica e alla riqualificazione: tutto questo deve essere fatto impiegando questi dieci milioni di euro, intanto coinvolgendo i sindaci del territorio, le associazioni di categoria, le associazioni ambientaliste e di agricoltori: il tutto in piena trasparenza". "Non vanno spesi i soldi per fare progetti e ulteriori caratterizzazioni: si deve procedere a fare i lavori di bonifica e noi vigileremo affinché i dieci milioni di euro siano spesi per bonificare e non per dare vita a ulteriori progetti che servono solo a dissipare risorse a favore di pochi progettisti e scelti non si sa da chi", conclude Carella.

LAZIO, CARELLA (PD): ?CRITICITA' GRAVI A OSPEDALE COLLEFERRO, SERVE INTERVENTO

"Insieme al sindaco di Colleferro ho chiesto un incontro urgente al nuovo direttore dell'Asl RmG e ad Alessio D'Amato della cabina di regia del Ssr perché la situazione dell'ospedale di Colleferro allo stato attuale mostra troppi aspetti irrisolti, che rischiano di compromettere la credibilità del nosocomio".

Lo dichiara, in una nota, il deputato del Pd, Renzo Carella. "I lavori di ampliamento sono terminati e ci sono spazi agibili che non vengono utilizzati, oltre al disagio delle maestranze che hanno lavorato e che l'impresa ha difficoltà a pagare, nonostante ci siano 2 milioni di euro di lavori fatti", aggiunge. "Ancora più grave la situazione del reparto di otorinolaringoiatria, dove tra reperibilità e guardie che non si possono più fare, si verifica la mancanza cronica di personale si rischia la chiusura: perché la Asl non attiva la mobilità da altri ospedali? Stiamo parlando di una eccellenza riconosciuta da tutti e soprattutto dai paziente", prosegue Carella. "Naturalmente anche la questione di ostetricia e ginecologia, che sono oggetto di ricorsi, attendono decisioni che noi ci auguriamo positive per l'ospedale di Colleferro", conclude il deputato del Pd.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento