Giovedì, 28 Ottobre 2021
Roma

Roma, movida: altri 8 pusher arrestati durante i controlli dei carabinieri. Inseguimento roccambolesco al Torrino

Proseguono i servizi di controllo dei Carabinieri del Gruppo di Roma nelle strade della movida della Capitale. Anche ieri notte, i militari dell’Arma hanno presidiato le strade dei quartieri

Proseguono i servizi di controllo dei Carabinieri del Gruppo di Roma nelle strade della movida della Capitale. Anche ieri notte, i militari dell'Arma hanno presidiato le strade dei quartieri Pigneto, San Lorenzo, Trastevere e Monti per prevenire ed eventualmente arginare fenomeni di illegalità. In manette sono finiti 8 pusher sorpresi in azione: si tratta di tre cittadini tunisini, due egiziani e tre romani di età compresa tra i 18 e i 52 anni.

I Carabinieri nel corso dei servizi hanno sequestrato complessivamente mezzo chilo di dosi di stupefacenti tra marijuana, hashish, cocaina ed eroina. Durante le attività, inoltre, otto persone sono state identificate mentre acquistavano droga dai loro spacciatori di fiducia e per questo motivo saranno segnalate alla Prefettura. Sequestrati quasi 1.500 euro in contanti provento dell'illecita attività di spaccio. Tutti gli arrestati sono stati condotti presso le aule del Tribunale di piazzale Clodio per essere giudicati con il rito direttissimo

PIGNETO - AGGREDISCE UNA DONNA E LE RUBA L'I-PHONE. 25ENNE CITTADINO MAROCCHINO ARRESTATO DAI CARABINIERI.

I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante hanno arrestato un 25enne cittadino marocchino che la scorsa notte, in via del Pigneto, ha aggredito una 30enne romana, rubandogli l'Iphone e fuggendo poi a piedi. Alcuni testimoni che hanno notato la scena hanno immediatamente allertato il 112. I Carabinieri giunti sul posto dopo brevi ricerche in zona, grazie anche alle descrizione raccolte dai testimoni, hanno rintracciato e bloccato poco dopo il rapinatore. Il 25enne, già conosciuto alle forze dell'ordine, è stato accompagnato in caserma dove ha trascorso la notte in attesa di essere processato con il rito per direttissima e dovrà rispondere di rapina. L'i-phone invece, recuperato dai militari dell'Arma, è stato restituito alla vittima.

INSEGUIMENTO CON ARRESTO DEI CARABINIERI NEL QUARTIERE DI TORRINO-MEZZOCAMINO

VITINIA: Nell'ambito dei controlli notturni, i Carabinieri della Stazione di Vitinia hanno arrestato un cittadino albanese con l'accusa di ricettazione; si tratta di D.G. 50enne disoccupato, in Italia senza fissa dimora e conosciuto alle forze dell'ordine per i suoi trascorsi con la giustizia.

L'altra notte l'attenzione di due Carabinieri di pattuglia nella zona di Torrino-Mezzocamino, è stata attratta dal comportamento sospetto del 50enne che stava percorrendo via Gian Luigi Bonelli, a bordo di un motociclo Honda Sh.

Quando i militari gli hanno intimato l'alt, l'uomo ha accelerato la corsa tentando la fuga; ne è scaturito un inseguimento che è terminato in Largo Dino Battaglia, a circa un chilometro di distanza. Dai controlli è emerso che il veicolo su cui viaggiava era stato rubato nel quartiere Talenti la notte precedente. Nel corso della perquisizione, l'uomo è stato trovato in possesso di arnesi atti allo scasso e parti meccaniche riconducibili a una Smart, verosimilmente rubate prima del controllo.

D.G. è stato arrestato con l'accusa di ricettazione e, dopo le formalità di rito è stato tradotto nel carcere romano di Regina Coeli. Il motociclo su cui viaggiava è stato invece sequestrato e, nelle prossime ore, sarà restituito alla proprietaria.

RINNOVA IL GUARDAROBA CON UNA CARTA DI CREDITO RUBATA. 33ENNE ROMANA ARRESTATA DAI CARABINIERI.SEQUESTRATI 500 EURO DI CAPI D'ABBIGLIAMENTO E 900 EURO IN CONTANTI.

Una romana di 33 anni è stata arrestata dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur per aver acquistato capi di abbigliamento con una carta di credito rubata.

La donna è entrata in alcuni negozi del centro commerciale "Euroma 2" ed ha acquistato alcuni vestiti ed accessori per un valore di circa 500 euro.

In concomitanza, la titolare della carta di credito, impiegata in un ufficio dove la donna che ha utilizzato la carta lavora come addetta alle pulizie, ha ricevuto sul cellulare gli sms delle transazioni effettuate, contenenti la denominazione del negozio.

Ha dunque contattato il centro commerciale allertando così il personale di vigilanza che è riuscito a rintracciare e fermare la disonesta.

Sul posto, sono immediatamente intervenuti i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur che hanno arrestato la 33enne e l'hanno accompagnata in caserma in attesa del rito direttissimo. La merce e la somma di 900 euro in contanti, trovati in suo possesso, sono stati sequestrati.

.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, movida: altri 8 pusher arrestati durante i controlli dei carabinieri. Inseguimento roccambolesco al Torrino

FrosinoneToday è in caricamento