Roma- Napoli- Affile, docufilm di Ciriaci su crimini italia fascista in Etiopia

'If Only I Were That Warrior' premiato al Festival dei popoli di Firenze ha riscosso grande successo in Usa

IF

'If Only I Were That Warrior' premiato al Festival dei popoli di Firenze ha riscosso grande successo in Usa

- Tappa a Napoli, oggi, per il tour di proiezioni del documentario del giovane regista italiano Valerio Ciriaci 'If Only I Were That Warrior', già molto apprezzato in Usa. Un lungometraggio girato tra Italia, Etiopia e Stati Uniti, che ripercorre - attraverso testimonianze dirette, analisi storiche, filmati e fotografie d'archivio inedite - uno dei capitoli più controversi della storia coloniale italiana: quello dei crimini di guerra commessi dalle truppe fasciste durante l'invasione e l'occupazione dell'Etiopia nel 1935.

Dopo il primo appuntamento di ieri all'università Roma Tre Dams, si replica nel pomeriggio nella città partenopea, all'ex asilo Filangieri (18.30), mentre domani doppia proiezione: a Milano e a Roma. E dopo una serie di appuntamenti nella capitale e in altre città della penisola sarà la volta di Londra (13 e 15 maggio) e Addis Abeba(7 maggio).

Il film é nato per approfondire le reazioni di rabbia delle comunità etiopi nel mondo dopo che, nel 2012, il Comune di Affile (Roma) ha deciso di dedicare un monumento al gerarca fascista Rodolfo Graziani,Generale durante la Guerra d'Etiopia e viceré della nuova colonia, mai processato per i suoi crimini di guerra.

Le ricerche di Ciriaci hanno portato alla realizzazione di 'If Only I Were That Warrior' che ha ottenuto lo scorso anno il premio 'Imperdibili' al Festival dei popoli di Firenze, mentre negli Stati Uniti è stato selezionato al Big Sky Documentary Film Festival e proiettato in molte università , tra cui Columbia, NYU e Yale. Questo nuovo tour di proiezioni arriva a cavallo del 5 maggio, anniversario dell'occupazione (1936) e della successiva liberazione

dell'Etiopia (1941). "Il passato coloniale italiano, quando non è ignorato - afferma il regista Valerio Ciriaci - é spesso oggetto di mitizzazione e revisionismo. Ma le ripercussioni di quanto successo

ottanta anni fa si vedono tutt'oggi. Il monumento a Graziani, e le proteste che ha scatenato, ne sono una chiara dimostrazione. Spero che il documentario possa attualizzare questa storia e suscitare interesse anche in chi non si sente toccato da questi eventi".

Queste le date del tour: 19 aprile Napoli, ex Asilo Filangieri, ore 18.30; 25 aprile Roma, Villaggio Globale, ore 18.00; 20 aprile Milano, Università di Milano, ore 10.30; 28 aprile ForlìBiblioteca Comunale,

ore 20.45; 20 aprile Roma, Associazione Stampa Estera; 21 aprile Roma, Archivio Centrale dello Stato, ore 9.30; 21 aprile Roma, Sapienza Università di Roma, ore 17.00; 22 aprile Aprile, Biblioteca Comunale,

ore 17.00; 23 aprile Roma, Libreria Griot, ore 18.30; 2 maggio Pavia, Circolo ARCI Via d'Acqua, ore 21.00; 7 maggio Addis Abeba, Etiopia, Addis Film Festival, ore 10.00; 13 maggio Londra, SOAS Univ. of

London, ore 17.00; 15 maggio Londra, Genesis Cinema, ore 16.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento