Roma, nel fine settimana arrestate 63 persone e decurtati 150 punti sulle patenti

Prosegue senza sosta l’attività di prevenzione e controllo dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, nella Capitale così come in tutto il territorio della Provincia.

Roma, nel fine settimana arrestate 63 persone e decurtati 150 punti sulle patenti

Prosegue senza sosta l’attività di prevenzione e controllo dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, nella Capitale così come in tutto il territorio della Provincia. Nelle ultime 48 ore sono stati 63 gli arresti compiuti dai Carabinieri per vari reati che vanno principalmente dal furto alla rapina, dallo spaccio di stupefacenti alle molestie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dei sessantatre arresti totali, sono 20 quelli eseguiti a carico di pusher sorpresi a detenere o a spacciare droga. Nella sola giornata di ieri, nel corso dell’attività di controllo, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno inoltre controllato 735 persone e 350 veicoli, elevando centinaia di contravvenzioni e decurtando 150 punti patente. PROSEGUONO I CONTROLLI ANTIDROGA DEI CARABINIERI A SAN LORENZO E PIGNETO. IN POCHE ORE ALTRI SETTE PUSHER ARRESTATI, QUATTRO INVECE LE PERSONE SEGNALATE. Prosegue senza soste, l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti connesso alla Movida notturna, dei Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante, nei quartieri di Pigneto e San Lorenzo. Dopo i due pusher arrestati nei giorni scorsi, altri sette sono finiti nella rete dei militari dell’Arma. In particolare: un cittadino del Senegal di 52 anni, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso in piazza del Pigneto, a cedere una dose di eroina ad un giovane che è stato fermato e segnalato all’Autorità competente; poco dopo, sempre in piazza del Pigneto, è stata la volta di altri tre cittadini stranieri, (uno del Mali, uno del Senegal ed uno del Gambia), rispettivamente di 23, 29 e 35 anni, tutti nella Capitale senza fissa dimora e vecchie conoscenze delle forze dell’ordine, sorpresi a cedere due grammi di marijuana ad un giovane che è stato identificato e segnalato, quale assuntore, al competente Ufficio Territoriale del Governo. A seguito della perquisizione personale, nella disponibilità dei pusher sono stati rinvenuti e sequestrati altri 40 grammi di marijuana; in via dei Latini, nel quartiere San Lorenzo, invece i miliari hanno arrestato due cittadini tunisini, entrambi nella Capitale senza fissa dimora e vecchie conoscenze delle forze dell’ordine. I due pusher sono stati “pizzicati” mentre cedevano due grammi di cocaina in cambio di 190 euro ad una persona che è stata identificata e segnalata quale assuntore. In possesso dei due pusher, rinvenuti anche altri 150 grammi di cocaina unitamente ai soldi appena incassati, tutto sequestrato. Infine, un altro pusher, cittadino del Gambia di 18 anni, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana a via Ascoli Piceno, sempre al Pigneto, mentre spacciava marijuana ad un “cliente” che è stato identificato e segnalato alla Prefettura. I sette stranieri arrestati dai Carabinieri, sono stati condotti in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Dovranno rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. SACROFANO, METTE UNA MOTO IN VENDITA E IL SEDICENTE ACQUIRENTE GLIELA RUBA. 59ENNE RINTRACCIATO E ARRESTATO DAI CARABINIERI PER RAPINA. I Carabinieri della Stazione di Sacrofano hanno arrestato un 59enne per aver rubato una motocicletta davanti agli occhi del proprietario che l’aveva messa in vendita. La vittima è un 28enne, romano, che per vendere la sua Honda di grossa cilindrata aveva pubblicato un annuncio su un giornale quando è stato contattato telefonicamente dal 59enne che, essendosi mostrato interessato all’acquisto, ha fissato un appuntamento per visionare il veicolo. I due si sono incontrati il giorno dopo nei pressi della stazione Tiburtina e dopo uno scambio di informazioni, il sedicente acquirente è salito in sella, fingendo di voler provare la moto, ma è fuggito via strattonando anche il 28enne nel tentativo di bloccarlo. La vittima ha presentato subito denuncia e i Carabinieri della Stazione di Sacrofano, dopo un’attività di indagine in cui hanno anche estratto i tabulati telefonici, sono risaliti al 59enne, già conosciuto alle forze dell’ordine, e lo hanno rintracciato ieri nei pressi della sua abitazione di Sacrofano ed arrestato con l’accusa di rapina. I Carabinieri hanno anche rinvenuto la moto, a cui era stata applicata un’altra targa peraltro appartenente ad un altro motoveicolo rubato. L’uomo, quindi, è stato tradotto presso il carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. TOR BELLA MONACA – CARABINIERI ARRESTANO PUSHER CON 830 GRAMMI DI EROINA. A Tor Bella Monaca, un cittadino nigeriano di 36 anni è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, durante un controllo è stato trovato in possesso di qualche dose di cocaina, marijuana e 1.080 euro in contanti quale presunto provento dell’attività di spaccio. E’ scattata la perquisizione nella sua abitazione di via Siculiana dove i Carabinieri hanno rinvenuto ben 830 grammi di eroina pronta per essere spacciata oltre al materiale utile per il taglio e il confezionamento della droga in dosi. Il tutto è stato sequestrato e il pusher è stato trattenuto in caserma in attesa di essere processato con il rito direttissimo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio Willy, gli arrestati accusati di omicidio volontario. Incastrati dall'autopsia

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Tragico scontro tra 5 moto: il centauro morto è il ciociaro Gianluigi Giansanti. Feriti gli altri 4

  • Omicidio Willy, il papà di uno dei testimoni: “Tenere alta l’attenzione mediatica anche dopo il funerale”

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Gioele non ce l'ha fatta: dramma a San Cesareo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento