menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, presi tre borseggiatori rom residenti a Valmontone

I Carabinieri di Roma nel corso dei quotidiani servizi antiborseggio, svolti a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai numerosi turisti italiani e stranieri, negli ultimi 2 giorni hanno arrestato 20 manolesta. Si tratta...

I Carabinieri di Roma nel corso dei quotidiani servizi antiborseggio, svolti a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai numerosi turisti italiani e stranieri, negli ultimi 2 giorni hanno arrestato 20 manolesta. Si tratta di 12 cittadini romeni, 4 nomadi, di famiglie dell'ex Jugoslavia, minorenni, 2 cileni, un tunisino e un senegalese, di età compresa tra i 15 e 56 anni, tutti già noti alle forze dell'ordine. Le prime a finire in manette sono state due cittadine romene, di 25 e 31 anni, domiciliate al campo nomadi San Paolo, fermate all'interno della metro Termini dopo aver asportato il portafogli ad un turista italiano. Altri 3 cittadini romeni di 28, 45 e 56 anni, nullafacenti tutti di Ladispoli, sono stati sorpresi nei pressi del Colosseo, dopo aver alleggerito un turista ucraino del portafogli. In via dei fori imperiali 4 nomadi minorenni, provenienti dal campo nomadi di Castel Romano, sono state bloccate dopo aver borseggiato un turista americano. All'interno del Foro Palatino è stato invece la volta di 3 romeni, tutti domiciliati a Valmontone, sorpresi a borseggiare un turista della Corea. Il cittadino senegalese di 36 anni, senza fissa dimora, è stato invece sorpreso in via delle Terme di Diocleziano mentre rubava il portafogli ad un turista israeliana. Due romeni di 35 3 43 anni, provenienti dal campo nomadi di via Marconi, sono stati invece bloccati, dopo aver rubato il portafogli ad un pensionato italiano. Due cittadini cileni, di 41 e 43 anni, senza fissa dimora, conviventi, da anni residenti a Roma, hanno alleggerito un romano del portafogli nei pressi di largo Boccea. Alla fermata della metro Termini un 37enne, tunisino è stato bloccato subito dopo aver borseggiato un cittadino dello Sri Lanka. Infine due romeni di 48 e 52 anni, senza fissa dimora, sono stati bloccati a bordo del bus 40, subito dopo aver alleggerito una turista tedesca. Tutti i borseggiatori maggiorenni sono stati trattenuti in caserma, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo mentre, i 4 15enni, sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza di Roma Virginia Agnelli. La refurtiva, che è stata tutta recuperata, è stata riconsegnata alle vittime

TERMINI - CARABINIERI RINTRACCIANO 16ENNE, CITTADINO FRANCESE, SCAPPATO DA BORDEAUX.NEL CORSO DEI CONTROLLI ARRESTATI UNO SCIPPATORE ED UN LADRO.

I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini di Roma, nel corso dei consueti controlli svolti nell'area della Stazione Termini, hanno rintracciato un cittadino francese di 16 anni, fuggito da casa. I militari dell'Arma lo hanno notato aggirarsi nei pressi dello scalo ferroviario e lo hanno sottoposto a controllo. Dagli accertamenti è emerso che il minore era scomparso il 30 Agosto scorso da Bordeaux. Immediatamente il minore è stato accompagnato in caserma, dove è in attesa di riabbracciare i genitori che avvisati dai Carabinieri stanno per arrivare a Roma.

Gli stessi Carabinieri, nel corso dei servizi di pattuglia nello scalo, hanno arrestato anche due persone, si tratta di un cittadino della Libia di 32 anni che in via Marsala è stato fermato subito dopo aver scippato lo smartphone ad una 20enne italiana ed un cittadino russo di 35 anni che all'interno di un negozio dello scalo ferroviario è stato arrestato dopo aver rubato un portafogli ed un profumo del valore complessivo di circa 200 euro. I due arrestati dai Carabinieri sono stati accompagnati in caserma, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Dovranno rispondere rispettivamente di rapina impropria e furto aggravato. In entrambi i casi la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari.

NOTTE DA INCUBO PER UN 60 ENNE ROMANO DOPO AVER OFFERTO UN PASSAGGIO AD UNA TRANS.

ROMA - Un 62enne romano, l'altra notte, ha dato un passaggio ad una trans che doveva tornare a casa ma giunto in via Cassia per lui è cominciato l'incubo. La trans, brasiliana di 31 anni, lo ha aggredito fisicamente, si è fatta consegnare i soldi che aveva nel portafogli e, non contenta del misero bottino rimediato, è andata su tutte le furie, danneggiando l'auto del malcapitato, una Wv Golf, a calci e pugni, pretendendo poi la carta bancomat con il relativo codice segreto per il prelievo. L'uomo, approfittando di una distrazione della trans, è riuscito a scendere dall'auto e a fuggire via, allertando il 112. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, che si trovavano in zona, sono immediatamente intervenuti e hanno trovato e bloccato la transessuale che era ancora nei pressi dell'auto danneggiata. Accompagnata in caserma, in stato di arresto, la trans dovrà rispondere di rapina e danneggiamento. I Carabinieri hanno recuperato anche i soldi ed il bancomat che sono stati riconsegnati al 62enne.

FLAMINIO - CARABINIERE NOTA ANZIANA IN LACRIME CHE GLI RACCONTA DI ESSERE STATA SCIPPATA.

IMMEDIATE RICERCHE IN ZONA CONSENTONO DI ARRESTARE UNO SCIPPATORE DI 19 ANNI.

ROMA - I Carabinieri della Stazione di Roma Flaminia hanno arrestato un 19enne, cittadino senegalese, senza fissa dimora e con precedenti, per aver scippato un'anziana donna mentre percorreva il lungotevere Flaminio. L'episodio risale a ieri pomeriggio. Lo scippatore, in strada, ha avvicinato una 80enne romana, e con un gesto fulmineo le ha strappato la borsa che aveva a tracolla, con il portafogli e il cellulare, facendola cadere a terra, per fortuna senza gravi conseguenze. Nessuno pare abbia assistito all'evento per cui l'anziana donna, molto spaventata per l'accaduto, non ha chiesto aiuto a nessuno e si è diretta verso casa. Nel transitare in via Pietro da Cortona, nei pressi della Stazione dei Carabinieri di Roma Flaminia, un militare l'ha notata in lacrime e le si è avvicinato chiedendole cosa fosse successo. La vittima piangendo ha raccontato tutto. Immediatamente sono state diramate le ricerche del malvivente che è stato rintracciato poco dopo da una pattuglia della Stazione Flaminia nei pressi della fermata metro a piazzale Flaminio. Il giovane senegalese è stato bloccato ed arrestato dai Carabinieri, poi accompagnato in caserma, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito per direttissima. Aveva con se la borsa scippata che è stata riconsegnata all'anziana donna

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento