Domenica, 17 Ottobre 2021
Roma

Roma, privo di assicurazione, senza patente aggredisce i militari non si ferma all’alt. Inseguito e “bloccato”

I Carabinieri della Stazione Roma Tiburtino III, unitamente ai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro, hanno arrestato un cittadino romano di 28 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di resistenza a Pubblico...

I Carabinieri della Stazione Roma Tiburtino III, unitamente ai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro, hanno arrestato un cittadino romano di 28 anni, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale e guida senza patente. Il giovane, alla guida di una smart, giunto all'altezza di largo Badile, in zona Santa Maria Soccorso, non si è fermato all'alt dei Carabinieri, proseguendo la marcia nel tentativo di eludere il controllo. Immediato è scattato l'inseguimento dei militari dell'Arma, durato circa un paio di chilometri, fino in via Grotta di Gregna dove il 28enne è stato raggiunto e bloccato.

Appena sceso dall'auto, il giovane, non contento, ha anche tentato di aggredire i Carabinieri che lo hanno subito arrestato. Dai successivi accertamenti è emerso che il 28enne era alla guida di un'auto priva di assicurazione e con patente scaduta. Dopo l'arresto, l'uomo è stato accompagnato in caserma, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo mentre l'auto è stata sequestrata.

CUSTODIVA BANCONOTE FALSE TRA FRUTTA E VERDURA. 53 ANNI, CON PRECEDENTI, ARRESTATO DAI CARABINIERI.

I Carabinieri della Stazione Roma La Storta hanno arrestato un fruttivendolo di 53 anni, originario della provincia di Napoli, trovato in possesso di 370 euro in banconote false, in pezzi da 20 e da 50.

L'uomo, titolare di una banco di frutta e verdura a Piazzale della Giustiniana, con precedenti, è stato controllato dai militari che lo avevano notato in atteggiamenti sospetti. Da una rapida ispezione, estesa anche al banco di sua proprietà, sono saltate fuori le banconote false che l'uomo teneva in tasca e per cui, accusato di detenzione di banconote false al fine della spendita, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del processo con il rito per direttissima. Il denaro falso è stato sequestrato dai Carabinieri della Stazione Roma La Storta che proseguono le indagini per risalire alla provenienza delle banconote.

V.LE MANZONI - SORPRESI A RUBARE RAME NEI SOTTERRANEI DI UNO STABILE. DUE CITTADINI ALBANESI ARRESTATI DAI CARABINIERI.

La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato due cittadini albanesi di 20 e 30 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine, con l'accusa di furto aggravato. I due giovani, in via Pianciani, in zona viale Manzoni, hanno divelto una grata di una finestra e si sono introdotti all'interno dei sotterranei di uno stabile, asportando del rame da alcuni quadri elettrici che hanno poi riposto all'interno di due grossi sacchi di plastica.

Sfortunatamente per loro, una pattuglia dei Carabinieri in transito, ha notato la grata divelta ed è intervenuta facendo un'ispezione. Così, quando i due predoni d'oro rosso sono riemersi dai sotterranei hanno trovato i Carabinieri ad attenderli che li hanno subito bloccati. Il rame è stato interamente recuperato dai Carabinieri e restituito al responsabile dei locali mentre gli arnesi atti allo scasso, utilizzati dai due, sono stati sequestrati. Gli arrestati sono stati accompagnati in caserma a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, privo di assicurazione, senza patente aggredisce i militari non si ferma all’alt. Inseguito e “bloccato”

FrosinoneToday è in caricamento