Roma, scippi e ricettazione. Carabiniere di Colleferro libero dal servizio interviene per fermare uno scippatore

In poche ore e in due luoghi distinti della Capitale, i Carabinieri di Roma hanno arrestato due persone con l’accusa di furto con strappo.

Scippatore arrestato

In poche ore e in due luoghi distinti della Capitale, i Carabinieri di Roma hanno arrestato due persone con l’accusa di furto con strappo.

Il primo a finire in manette è stato un cittadino egiziano di 18 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso da un militare libero dal servizio effettivo alla Compagnia di Colleferro e dai Carabinieri della Stazione Roma Macao subito dopo aver strappato dal collo una catenina d’oro ad un 53enne romano che stava passeggiando lungo via Goito.

I militari sono riusciti a bloccarlo ma due complici del ragazzo sono riusciti a dileguarsi con la refurtiva.

I guai per il giovanotto nordafricano non sono finiti qui: infatti, durante la perquisizione personale scattata subito dopo l’arresto, i Carabinieri lo hanno trovato in possesso di altre due collane d’oro, entrambe con gancio di chiusura rotto, frutto di altrettanti scippi commessi ai danni di vittime al momento sconosciute. Nei suoi confronti, quindi, è scattata anche una denuncia a piede libero per ricettazione.

Il 18enne è stato portato in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

Poco dopo, i Carabinieri della Stazione Roma Nuovo Salario hanno arrestato un cittadino cileno di 34 anni, nella Capitale senza fissa dimora, sorpreso subito dopo aver violentemente strappato una collana dal collo di una cittadina russa di 55 anni, da tempo residente nella provincia di Salerno.

L’aggressore, bloccato dopo una lunga fuga a piedi, è stato portato nel carcere di Regina Coeli. Entrambe le vittime, nonostante qualche escoriazione, hanno rifiutato le cure mediche.

ROMA, AL CASILINO ARRESTANO 3 PUSHER E RECUPERANO 1 KG DI DROGA.

Al termine di una specifica attività di controllo del territorio, mirata a contrastare lo spaccio di stupefacenti nel quartiere di Tor Tre Teste, i Carabinieri della Nucleo Operativo di Roma Casilina e della Stazione di Roma Tor Tre Teste hanno arrestato 3 persone.

Nel corso dei controlli, i Carabinieri hanno arrestato due cittadini di nazionalità tunisina, un 33enne con precedenti e un 25enne, con già a suo carico la misura restrittiva dell’obbligo di firma.

Nel corso delle perquisizioni svolte presso i loro domicili, sono stati rinvenuti, a casa del 25enne: 900 grammi di hashish e materiale per il confezionamento della droga, mentre nell’abitazione del 33enne, svariate dosi di marijuana e hashish, confezionate e pronte per essere spacciate.

I Carabinieri hanno inoltre arrestato un cittadino del Senegal 29enne, con precedenti di polizia, sorpreso a spacciare 8 g di hashish ad un giovane studente. Nella sua abitazione sono stati rinvenuti e sequestrati altri 43 g della stessa sostanza e 1,4 g di marijuana.

I tre pusher dopo l’arresto sono stati accompagnati in caserma in attesa del rito direttissimo.

Dovranno rispondere del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

CENTOCELLE – CARABINIERI FERMANO UOMO CHE AVEVA ABUSATO DI UNA 15ENNE ALL’INTERNO DI UN PARCO.

L’altra sera, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un cittadino algerino, di 33 anni, senza occupazione e con precedenti, che dopo aver convinto una 15enne di Roma a seguirlo per bere una birra insieme, l’ha molestata.

La ragazzina si trovava in compagnia di altre due amiche quando, incontrato l’adulto, ha accettato l’invito a seguirlo in un parco nei pressi di via degli Aceri nel quartiere di Centocelle.

Dopo poco le amiche, preoccupate, hanno chiamato la mamma della quindicenne che ha subito chiesto aiuto al NUE 112. Quando i Carabinieri sono arrivati hanno trovato la 15enne in compagnia dell’uomo all’interno del parco.

Il nordafricano quando ha visto i Carabinieri ha tentato di scappare ma è stato subito bloccato.

Sentendo poi la minore è stato evidenziato come l’uomo, dopo averla portata in un luogo appartato all’interno del parco, l’aveva pesantemente molestata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto l’uomo è stato sottoposto a fermo e portato nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento