rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Roma

Roma, tante celebrities sui fairways del Marco Simone per la seconda edizione del Vanity Fair Star-Am

Tante celebrities in campo in nome dello stile e del glamour. Il Marco Simone, sede ufficiale della Ryder Cup 2022, parte dell’European Tour Destination e del World of Leading Golf, ha ospitato ieri pomeriggio, in concomitanza con il Festival del...

Tante celebrities in campo in nome dello stile e del glamour. Il Marco Simone, sede ufficiale della Ryder Cup 2022, parte dell’European Tour Destination e del World of Leading Golf, ha ospitato ieri pomeriggio, in concomitanza con il Festival del Cinema di Roma, la seconda edizione del Vanity Fair Star-Am. In campo importanti personaggi del mondo dello showbiz che si sono cimentati per la prima volta sul green, nel corso di una affollatissima Louisiana a squadre formate da 4 giocatori ed un "vip", sulla lunghezza di nove buche.

In campo, tra i tanti iscritti, Giorgio Pasotti, Fortunato Cerlino, Anna Safroncik, Laura Adriani, Benedetta Porcaroli, Beatrice Arnera, Diane Fleri, Alessandro Tersigni, Silvia Mazzieri, Valentina Corti e il campione Andrea Lo Cicero.

Per i premiati: primo premio al team di Lo Cicero che ha totalizzato 19 con Carlotta e Francesca Scuccimarra, Laura Gerritsen e Veronica Brooke, secondo posto per Beatrice Arnera con Antonello Gagliardi, Tullio Foresta, Xavier Satiapichi e Alessandro Pistilli (con 18) e terzo il team di Valentina Corti con Georges Adly Zaki, Riccardo Valeriani, Tserendorj Jambaldorj (ambasciatore Mongolia), e Antonio Stocchi (presidente Diga), con 18.

Al torneo, organizzato dal settimanale Condé Nast diretto da Luca Dini, in collaborazione con il Gruppo Mario Mele & Partners, hanno preso parte personaggi dello sport, dell'entertainment e imprenditori italiani. Suddivisi in dieci squadre, sono stati capitanati da altrettanti attori che si sono sfidati sullo splendido tracciato romano con impareggiabile vista, dalla buca 7, del Cupolone.

Main partner del torneo Audemars Piguet, storico marchio di alta orologeria svizzera. La sua Boutique romana di Piazza San Lorenzo in Lucina ha messo in palio, in caso di hole in one, l’iconico e prestigioso Royal Oak, oltre a premi esclusivi per i vincitori.

Protagonisti del magnifico villaggio allestito per l’occasione anche Veuve Clicquot, la Maison de Champagne più audace e innovativa, da oltre 240 anni fedele al motto "Una sola qualità, la migliore", che ha intrattenuto gli ospiti con Veuve Clicquot Yellow Label, l’“Etichetta Gialla” simbolo della Maison. E Nero Hotels, collezione di eccellenze dell’ospitalità italiana, che ha premiato la star che più si è distinta sul green con un soggiorno esclusivo. Premiazione con la padrone di casa

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, tante celebrities sui fairways del Marco Simone per la seconda edizione del Vanity Fair Star-Am

FrosinoneToday è in caricamento