menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, trova un borsello con documenti e chiede 600 euro per la restituzione

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato, con l’accusa di tentata estorsione, un cittadino romeno, di 54 anni,

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato, con l'accusa di tentata estorsione, un cittadino romeno, di 54 anni, senza fissa dimora che dopo aver trovato un borsello con diversi documenti smarriti da una famiglia di turisti cileni, ha chiesto loro 600 Euro per la restituzione.

Il 54enne tra i documenti smarriti trovati a terra, ha rinvenuto anche i recapiti dell'hotel di Roma, in zona Esquilino, dove stavano alloggiando, e li ha raggiunti.

Al capo famiglia ha chiesto il denaro in cambio della restituzione di tutti i documenti.

Il turista cileno ha preso tempo ed ha chiesto aiuto al 112 dei Carabinieri. I militari sono subito intervenuti presso l'hotel ed hanno ammanettato l'estorsore che è stato accompagnato in caserma in attesa di essere processato con il rito per direttissima. Il borsello è stato recuperato dai militari e restituito alla famigliola di turisti che ha potuto riprendere tranquillamente la vacanza.

PRATI, 3 UNDICENNI A CACCIA DI RAME. FERMATI DAI CARABINIERI CON 30 CHILI DI ORO ROSSO SULLE SPALLE.

I Carabinieri della Stazione Roma Prati hanno fermato tre nomadi 11enni, romeni, in possesso di cavi di rame appena rubati. L'episodio è accaduto la scorsa notte quando, i Carabinieri in servizio di pattuglia notturna, hanno notato i tre giovanissimi appartenenti al campo nomadi di via Andersen, in possesso di tre borsoni. Quando li hanno fermati per controllarli, a seguito della perquisizione, i militari hanno rinvenuto nei 3 borsoni diversi cavi di rame, del peso di circa 30 chili, che avevano asportato poco prima da un cantiere. I 3 sono stati accompagnati in caserma in attesa dell'arrivo dei propri familiari, a cui sono stati affidati, mentre, il prezioso "oro rosso" è stato sequestrato per essere riconsegnato al proprietario.

CONTROLLI ANTIBORSEGGIO DEI CARABINIERI. NELLE ULTIME ORE AMMANETTATI 17 "MANOLESTA" A CACCIA DI TURISTI.

Diciassette "manolesta", nelle ultime ore, sono caduti nella rete dei Carabinieri del Gruppo di Roma che continuano a svolgere quotidiani servizi antiborseggio, anche in abiti civili, nei principali luoghi di interesse turistico. Gli arrestati sono quattordici rom di età compresa tra i 14 e 41 anni, due algerini di 27 e 38 anni, e una 47enne di origini campane.

Complice le giornate soleggiate, i militari delle Compagnie Centro, San Pietro, Piazza Dante e Montesacro hanno "pizzicato" i borseggiatori nei pressi di monumenti come Bocca della Verità, Basilica di Santa Maria Maggiore, Musei Vaticani, ma anche nei pressi di fermate metropolitane "Spagna", "Colosseo" nonché a bordo di autobus, a caccia delle loro prede preferite: i turisti. Tra gli arrestati, quasi tutti con precedenti, 7 sono i minorenni accompagnati presso il centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli o affidati ai familiari, mentre i restanti 10 maggiorenni sono stati accompagnati in caserma in attesa di essere processati con il rito per direttissima. La refurtiva, del valore di qualche migliaia di euro, è stata riconsegnata alle vittime che hanno denunciato i furti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento