rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Roma

Roma,Al Teatro Prati una commedia da non perdere: Paola e i Leoni

Ritengo ci siano molti motivi per andare a vedere il quarto e ultimo spettacolo della brillante stagione del Teatro Prati (che sorge proprio nel cuore dell’omonimo quartiere), ottimamente diretto da molti anni dal bravo Fabio Gravina, che riveste...

Ritengo ci siano molti motivi per andare a vedere il quarto e ultimo spettacolo della brillante stagione del Teatro Prati (che sorge proprio nel cuore dell'omonimo quartiere), ottimamente diretto da molti anni dal bravo Fabio Gravina, che riveste anche i ruoli di autore, attore e regista degli spettacoli in cartellone (in questa stagione: Gli ultimi cinque minuti, di Aldo De Benedetti; Può succedere di tutto, di Fabio Gravina; La classe non è acqua, di Nino Marino, e. fino al 30 aprile, Paola e i Leoni, ancora di Aldo De Benedetti) : intanto, assistere ad una piacevole commedia, scritta molti anni or sono, ma ancora decisamente attuale; trascorrere una bella serata in compagnia dei bravissimi attori Fabio Gravina, Laura Monaco (nella bella fotografia) e Giovanni Carta; e, ancora, essere testimoni attivi di una bella simbiosi tra cultura e salute, proprio nei locali dell'accogliente teatro. La trama della commedia è molto semplice e coinvolgente: un onorevole di "centro" è fortemente attratto da una giornalista di sinistra, bella, elegante, raffinata e colta; ma, nonostante la corte serrata dell'onorevole ed i continui inviti a casa sua, la donna non cede alle sue avances. Colpo di scena : una sera un uomo si introduce nella casa dell'onorevole e, di nascosto, ha modo di ascoltare le conversazioni tra l'onorevole e la giornalista. Da quel momento la vita del politico cambia in meglio: il terzo incomodo, l'ospite segreto, è un poeta squattrinato che abita in un piccolo appartamento all'ultimo piano dello stesso palazzo dell'onorevole, e conduce una vita di stenti perché, malgrado sia un valido uomo di penna, i suoi lavori non sono mai stati rappresentati. Ecco perché il geniale scrittore ha una idea che è una sorta di parafrasi del famoso Cyrano: le sue commedie verranno finalmente rappresentate, ma non con il suo nome, bensì con quello dell'onorevole, con un successo certo che sarà ottenuto grazie al nome prestigioso dell' "autore" ! La giornalista si dimostra molto intelligente e perspicace? e quindi lasciamo il gustoso finale alla curiosità degli spettatori che si recheranno a teatro ! In occasione della affollata "prima" della commedia "Paola e i Leoni", il Teatro Prati ha aperto molto volentieri le porte ad un progetto pilota che per la prima volta si affaccia in un teatro italiano; ovvero "Teatro in salute", un servizio informativo, nonché punto di primo soccorso dedicato agli spettatori, che ha lo scopo evidente di far vivere l'arte con la sicurezza a portata di mano. L'iniziativa, ideata dalla giornalista Federica Rinaudo e da Massimo Bonforti, fa seguito ad un servizio già attivo curato dall'Associazione Salutegiovani Onlus (di cui è presidente lo stesso Bonforti) presente da tempo nelle scuole romane, dove sono operative delle postazioni di primo soccorso a disposizione di studenti e docenti. Fabio Gravina, direttore artistico del Teatro Prati, e da sempre attento alle esigenze del suo pubblico, ha aderito con entusiasmo alla proposta che è stata presentata ed è partita in concomitanza con la "prima" del nuovo spettacolo che lo vede sul palco, insieme ai bravissimi Laura Monaco e Giovanni Carta fino al 30 aprile. Insomma, cari amici lettori, uno spettacolo da non perdere : Paola e i Leoni !

Franco Vivona

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma,Al Teatro Prati una commedia da non perdere: Paola e i Leoni

FrosinoneToday è in caricamento