Roma

San Cesareo, finisce a Rebibbia la latitanza di un cittadino polacco ricercato dalla polizia locale

Caro è costato un controllo effettuato ad un cittadino polacco in via San Cesareo a San Cesareo da parte dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Palestrina. L’uomo, L.P.B., 41 anni,  brancolava a piedi nel buio, di notte...

Caro è costato un controllo effettuato ad un cittadino polacco in via San Cesareo a San Cesareo da parte dei Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Palestrina.

L'uomo, L.P.B., 41 anni, brancolava a piedi nel buio, di notte, ha suscitato da subito i sospetti di una gazzella dell'Arma.

Alla vista dei Carabinieri ha fornito da subito una carta di identità palesemente falsa al fine di sottrarsi al mandato di arresto europeo che pendeva sulla tua testa.

I militari hanno accompagnato l'uomo presso gli uffici della Comando Compagnia di viale Pio XII a Palestrina ove, a seguito di minuziosi accertamenti, hanno verificato che era da tempo ricercato dalle autorità polacche.

A questo punto i militari ci hanno voluto vedere chiaro ed hanno approfondito con un'accurata perquisizione a casa del fermato dove hanno rinvenuto decine di documenti falsificati. Al termine degli accertamenti di rito è stato arrestato anche per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Roma Rebibbia a disposizione dell'Autorità giudiziaria di Tivoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Cesareo, finisce a Rebibbia la latitanza di un cittadino polacco ricercato dalla polizia locale

FrosinoneToday è in caricamento