Martedì, 19 Ottobre 2021
Roma

Serrone, venerdì Santo con le telecamere di RAI 1 con i quadri a grandezza naturale della Passione di Cristo

Un venerdì Santo davvero speciale quello che hanno vissuto i fedeli della Parrocchia San Pietro Apostolo di Serrone in compagnia delle telecamere di RAI 1. Nel bellissimo borgo i volontari dell’Associazione Culturale Serrone, guidati da Tonino...

Un venerdì Santo davvero speciale quello che hanno vissuto i fedeli della Parrocchia San Pietro Apostolo di Serrone in compagnia delle telecamere di RAI 1. Nel bellissimo borgo i volontari dell'Associazione Culturale Serrone, guidati da Tonino Serafini e Mario Prili, hanno installato per la decima volta i quadri raffiguranti la Santa Pasqua che ormai sono diventati un'importante tradizione ben salda nella realtà locale.

Tra questi quadri ha sfilato la Processione del Venerdì Santo con il Cristo Morto, portato dalle donne aderenti alla Confraternita di San Pietro, mentre la Maddalena piangente è stata portata dagli uomini che in religioso silenzio hanno sfilato lungo la strada principale del paese, con i tradizionali canti pasquali e la recita del Santo Rosario guidati dal parroco Don Primo Martinuzzi.

I cittadini di Serrone vivono la Santa Pasqua sempre a contatto con i quadri a grandezza naturale che raffigurano, con la loro maestosità, le fasi salienti della Passione di Nostro Signore Gesù Cristo come i momenti raffigiuranti Ponzio Pilato, Le Maddalene piangenti, le cadute di Gesù Cristo e la Crocefissione che con le luci molto particolari sembrano animarsi ed ora sono andate a finire sul TG principale delle nostre reti e tutta Italia ne ha potuto apprezzare la bellezza. Il servizio è andato in onda nel TG 1 delle 8 della mattina del sabato pre pasquale.

Le telecamere di Giuseppe Perfetti si sono soffermate all'interno del museo dei costumi di teatro in piazza Mons. Proietto dove sono in mostra tra i numerosi costumi di teatro, donati da Bice Minori la sarta serronese trasferitasi a Roma, il bellissimo costume papale Mitria e Stola realizzato sempre dalla sarta serronese, questa volta insieme ai detenuti che lo hanno decorato, in occasione della visita di Giovanni Paolo II nell'anno Giubilare ai detenuti di Rebibbia.

Giancarlo Flavi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serrone, venerdì Santo con le telecamere di RAI 1 con i quadri a grandezza naturale della Passione di Cristo

FrosinoneToday è in caricamento