Roma

Società, ecco le principali novità del decreto del FARE. Quando i primi vantaggi?

Nonostante le norme inserite nel decreto del fare e nel patto di stabilità, tra cui il piano per tagliare il costo delle bollette elettriche, ancora non si vedono sostanzialmente i benefici sulla bolletta, mentre il varo sperimentale del reddito...

Nonostante le norme inserite nel decreto del fare e nel patto di stabilità, tra cui il piano per tagliare il costo delle bollette elettriche, ancora non si vedono sostanzialmente i benefici sulla bolletta, mentre il varo sperimentale del reddito d'inserimento è per ora, solo nelle grandi aree metropolitane.

E' entrata in vigore, la sanatoria sulle cartelle esattoriali, i contribuenti che hanno ricevuto cartelle esattoriali da Equitalia potranno sanare la loro posizione pagando l'imposta al 100% e le sanzioni ma senza corrispondere gli interessi di mora in un'unica soluzione entro il 28 febbraio. Per la Casa: entra la LUC (imposta unica comunale) che prende il posto della Trise. La Iuc avrà tre componenti: rimane l'Imu ma non sulla prima casa, ci sarà la Tari sulla raccolta dei rifiuti e la Tasi sui servizi indivisibili. Sarà esentata la prima casa, a esclusione delle case di lusso.

Sono stati stanziati i finanziamenti a favore dei Comuni da destinare alle detrazioni per le famiglia con redditi bassi. Invece per il reddito minimo, la sperimentazione della carta acquisti è stata rinnovata.

Per i stadi aumento del fondo di garanzia presso l'istituto di credito sportivo, per l'ammodernamento degli impianti sportivi già esistenti e non per la costruzione ex novo.

Si avvia il Credito per le pmi e mutui famiglie, nasce un "Sistema di garanzia nazionale" con un fondo di garanzia per le Pmi e un fondo per i mutui della prima casa delle famiglie e per i lavoratori co.co.co.

Si avvia il monitoraggio e revisione dei costi standard di regioni ed enti locali, incluso il comparto della Sanità. Per i conti correnti: il cliente potrà trasferire a un'altra banca a costo

zero i servizi di pagamento connessi al rapporto di conto corrente.

Ancora in attesa per i Veicoli sequestrati in vendita la procedura d'avvio, infatti per i veicoli sotto sequestro da più di due anni per violazione del codice della strada, il patto di stabilità prevede che devono essere messi in vendita o riscattati.

Resta salvo il diritto di riscatto del proprietario e quelli che non saranno venduti saranno rottamati. Per l'editoria arriva il fondo straordinario per gli interventi di sostegno all'editoria, il cosiddetto "SalvaStampa". M.D.C.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Società, ecco le principali novità del decreto del FARE. Quando i primi vantaggi?

FrosinoneToday è in caricamento