V. Divino Amore (I cat.), altra vittoria… Real. Lorenzo Trevisani: «Un mese fa l’avremmo persa»

La Virtus Divino Amore conferma di aver cambiato passo anche nel match interno contro l'Accademia Real Tuscolano, solo sulla carta una gara alla portata. I ragazzi di mister Marco Magrelli si sono imposti per 2-1 al termine di un incontro a lungo...

trevisani-lorenzo-rc-7-medium

La Virtus Divino Amore conferma di aver cambiato passo anche nel match interno contro l'Accademia Real Tuscolano, solo sulla carta una gara alla portata. I ragazzi di mister Marco Magrelli si sono imposti per 2-1 al termine di un incontro a lungo giocato in inferiorità numerica come racconta il difensore esterno sinistro classe 1992 Lorenzo Trevisani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«E' stata una gara un po' particolare, condizionata dalle due espulsioni che ci sono state comminate nel primo tempo (rispettivamente a Solinas e Galeotti, ndr). L'Accademia Real Tuscolano, consapevole di incontrare una squadra in salute, ha adottato un atteggiamento abbastanza accorto e l'essere in inferiorità numerica ha reso ancor più dura la partita. Il primo tempo si è chiuso sul risultato di parità nonostante fossimo nove contro undici, poi loro sono rimasti in dieci nel corso della ripresa e poco dopo siamo andati in vantaggio con una rete di Ruggieri. Il calcio di rigore di Mosciatti sembrava aver chiuso i conti, invece gli ospiti hanno siglato il gol dell'1-2, ma abbiamo tenuto botta». Quattro vittorie e un pari nelle ultime cinque partite: così la Virtus Divino Amore è risalita fino al settimo posto del girone G di Prima categoria, a meno sei dalla vetta occupata dal Real Velletri. «Il gruppo ora è compatto e in campo si aiuta in maniera evidente, lotta per un unico obiettivo. Una partita come quella di domenica scorsa l'avremmo probabilmente persa un mese fa. Ora siamo entrati nel tipo di gioco che vuole il mister e noi "grandi" stiamo cercando di far crescere i giovani aiutandoli a rendere al meglio». Trevisani non è un "grande" per età, ma ha una lunga militanza nella Virtus Divino Amore. «Qui ho fatto tutta la trafila delle giovanili, poi sono tornato l'anno scorso a giocare con la prima squadra di questo club». Domenica incontrerà proprio una sua ex squadra. «Saremo ospiti della Nuova Virtus che l'anno scorso mi portò molto bene: vincemmo con un mio gol in nove contro undici. Stavolta, intanto, speriamo di finire la gara senza espulsioni, ma magari con lo stesso esito. Di fronte avremo un avversario tosto, allenato da un tecnico espertissimo come Serantoni e con attaccanti esterni molto abili, dunque mi aspetterà una gara dura anche tatticamente. Comunque per noi è un match molto importante anche perché siamo a pari punti con la Nuova Virtus e davanti ci saranno due scontri diretti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento