menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
topi scuola

topi scuola

Valmontone, dopo i rifiuti ecco i topi in strada. Cittadini infuriati scrivono al sindaco

Dopo i rifiuti abbandonati in mezzo alla strada nei pressi dei cassonetti i mancavano solo dei grandi topi che gironzolano indisturbati per le vie della città di Valmontone.

Dopo i rifiuti abbandonati in mezzo alla strada nei pressi dei cassonetti i mancavano solo dei grandi topi che gironzolano indisturbati per le vie della città di Valmontone.

I cittadini non ce la fanno più a vivere nello stato di abbandono più assoluto ed hanno deciso di scrivere una lettera di protesta al sindaco Latini che solo poche ore prima aveva dato la colpa dei rifiuti abbandonati a Lazio Ambiente.

Di seguito il testo della lettera nella quale si capisce bene lo stato d'animo dei cittadini valmontonesi.

..... un ratto di fogna, taglia media (ce ne sono di più grandi) , che questa mattina alle ore 06.00 circa presso il tombino posto di fronte la fontana della rotatoria Piazza della Repubblica, è uscito all'improvviso dai fori della stessa, mentre la scrivente passava di fianco la griglia fognaria (quella che dovrebbe raccogliere le acque chiare). Per lo spavento poichè mi ha sfiorato le dita dei piedi, a momenti andavo ad infilarmi sotto uno dei grossi mezzi di Testani. NON TOPO DI CAMPAGNA, MA RATTO DI FOGNA. Ieri sera alle ore 10.30 circa presso i giardini della Valle (stessa zona) due ragazze sedute sul muretto (quello che fà d'aiuola agli alberi ad alto fusto), sono state strusciate da altro grosso topo sbucato improvvisamente da non si sà dove, tramortendo di paura le giovani. Nei giardini pubblici sempre della Valle i topi di ogni misura circolano liberamente tra i bambini, tra gli escrementi di piccioni e brecciolino che un giorno segna l'uno un giorno l'altro, per non parlare della piattaforma in c.a. realizzata come base per una casina in legno (poi scomparsa) che rappresenta, per gli angoli appuntiti, pericolo per tutti. Ebbene che sia una città agonizzante, in mano ad incompetenti ideologizzati è sotto gli occhi di tutti tranne che degli orbi, ma la situazione è divenuta disastrosa, non vi è più consentito andare oltre . I topi crescono sempre di più, ormai basta stare un'ora consecutiva presso il Parco Giochi, contaminato da sporcizia, per vederli, ratti che circolano tra escrementi di piccioni, scorrazzando tra l'erba ALTA e le panchine senza che nessuno faccia niente, tra poco assaliranno anche i bimbi che vi fanno merenda. A me non interessano le feste di Palazzo ormai Vi siete assuefatti, bensì la salvaguardia dell'igiene pubblica. Ho bambine che frequentano il Parco insieme a tanti altri e non ho nessuna intenzione per NESSUNO DI LORO ad assistere a questo degrado generatore di infezioni che una volta contratte portano a gravissime conseguenze. Il Ratto di fogna è considerato il topo più pericoloso in quanto potenziale vettore di molte malattie, si moltiplica soprattutto nelle reti fognare in cattive condizioni e nelle zone con accumulo di rifiuti.

La presente verrà trasmessa Al Sindaco in qualità di Ufficiale di Governo 1° responsabile per la salvaguardia igiene e salute pubblica, al Comando dei VV.UU., alle ASL di competenza. NON VI E' PERMESSO DI MINARE LA SALUTE DEI BAMBINI, ATTIVATEVI CON DERATTIZZAZIONE , DISINFESTAZIONI E PULIZIA. ALTRIMENTI CHIUDETELI QUESTI RICETTACOLI DI INFEZIONI.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento