menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
12801644_10209188934306411_8369151119162425087_n

12801644_10209188934306411_8369151119162425087_n

Valmontone, San Luigi Gonzaga: teatro e scultura, uno scenario pieno di emozioni.

Un vero successo, folta partecipazione e tanto entusiasmo di pubblico, domenica pomeriggio 28 febbraio 2016, presso la chiesa Santa Maria Assunta (la Collegiata) di Valmontone.

Un vero successo, folta partecipazione e tanto entusiasmo di pubblico, domenica pomeriggio 28 febbraio 2016, presso la chiesa Santa Maria Assunta (la Collegiata) di Valmontone.

Ha dare vita all'evento, lo spettacolo teatrale presentato dall'Ist.Comp. Cardinale Oreste Giorgi "Aluigi un giovane controcorrente" e la presentazione del bassorilievo in bronzo "La carità di San Luigi" dello scultore Massimiliano Lucci.

Un iniziativa coordinata da Don Gigi e il Dirigente scolastico Pasquale Matarazzo, nata nell'ambito scolastico tra laboratorio del "saper fare" e laboratorio teatrale, con lo scopo di sensibilizzare i ragazzi su un progetto didattico, culturale e educativo.

Tanta emozione negli occhi dei ragazzi mentre recitavano una sceneggiatura con un testo drammatizzato sulla figura di San Luigi Gonzaga, patrono della Gioventù e Patrono della città di Valmontone.

Il testo teatrale, è il risultato di un lavoro filologico di ricerca sulle fonti più autorevoli che hanno tramandato la vita e l'esperienza del Santo. E' stato portato in scena attraverso la tecnica della "lettura drammatizzata", vale a dire una lettura interpretativa, personalizzata, vissuta, in cui il lettore si sveste dei propri panni e assume quelli del testo. Un "teatro senza scena", in cui l'attenzione è su ciò che il testo dice, senso ed essenza.

Durante lo spettacolo sono state associate scelte musicali e canore strettamente connesse all'epoca e al tema, affidate ad un 'coro scenico', al fine di realizzare un prodotto culturale e artistico coerente e armonico in tutte le sue parti.

Il giovane Luigi Gonzaga era un vero anticonformista. Nato in una posizione di privilegio, seppe, con occhi disincantati, guardare ai "miti" della sua epoca: i valori e gli obblighi dinastici, l'orgoglio di casta, l'ostentazione della magnificenza, l'opulenza della sua posizione sociale, il mecenatismo delle corti rinascimentali italiane ed europee, rifiutando di lasciarsi stregare da quelle fatue lusinghe della spensierata vita di palazzo al riparo da ogni preoccupazione. Egli ha avuto il coraggio d'affermare il diritto a una propria personalità . Niente è servito a distoglierlo dai suoi ideali di appartenere a Dio solo. Il Giovane Gonzaga, contro il volere paterno , si farà Gesuita e vivrà la sua irriducibile contestazione della società di allora. Con la sua breve vita è stato esempio di libertà interiore e di autonomia di giudizio, modello da proporre ai giovani, talora incapaci di affermare sé stessi e il proprio progetto di vita, contro tutto e tutti.

Dopo lo spettacolo prende la parola Don Luigi che presenta il bassorilievo di bronzo realizzato dallo sculture Massimiliano Luzzi, donato alla chiesa in memoria dell'evento del 31 gennaio 2016 quando la Collegiata veniva investita dell'onore di ospitare la Porta Santa Giubilare. Un bassorilievo di bronzo a forma di lunetta che rappresenta la carità su Valmontone, un opera che nasce da un lungo lavoro.

Con grande orgoglio il dirigente scolastico Pasquale Matarazzo (che fa della sua scuola un vero tesoro per tutti i suoi studenti), ringrazia tutti indistintamente.

L'evento si chiude con una benedizione speciale di Don Gigi " Fai che questi ragazzi amino la vita anche quando è dura".

Hanno partecipato all' evento i ragazzi dell'Ist.Comp. Cardinale Oreste Giorgi, la prof. Monica Fraticelli sceneggiatrice e autrice dell'opera, prof. Paola Vittori direttrice orchestra e corri, Egisto Gabrielli Prof. di musica, Del Giudice Maria Prof. di Pianoforte, Igor Conti Prof. di chitarra, Matteo Piacentini al pianoforte.

katia Piacentini (servizio e foto)
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento