menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villa Santa Lucia, sabato 8 novembre la Giornata delle Forze Armate e l’inaugurazione del Monumento ai Caduti della Guerra 1940-1945

Villa Santa Lucia, sabato 8 novembre la Giornata delle Forze Armate e l’inaugurazione del Monumento ai Caduti della Guerra 1940-1945

Villa Santa Lucia, sabato 8 novembre la Giornata delle Forze Armate e l’inaugurazione del Monumento ai Caduti della Guerra 1940-1945

Il sindaco Iannarelli: “Un evento straordinariamente importante per la comunità. Invito i cittadini a partecipare numerosi”

Il sindaco Iannarelli: "Un evento straordinariamente importante per la comunità. Invito i cittadini a partecipare numerosi"

Con una significativa e toccante cerimonia, in programma sabato 8 novembre, il Comune di Villa Santa Lucia celebra la Giornata delle Forze Armate e l'inaugurazione del Monumento ai Caduti della Guerra 1940-1945. Villa Santa Lucia è stato uno dei comuni che ha vissuto, con più forza, il dramma della seconda guerra mondiale, in quanto posizionato proprio sui confini della Linea Gustav, a stretto contatto con l'Abbazia di Montecassino, dunque dei tremendi bombardamenti che interessarono la Città martire e il cenobio benedettino. Motivo per cui è stata insignita, il 14 novembre 2002, della Medaglia d'oro al valore civile. La celebrazioni di sabato prossimo sono state volute dalla locale amministrazione, guidata dal sindaco Antonio Iannarelli per ricordare un momento importante della storia del paese e rendere omaggio alle vittime di quell'assurda tragedia. La giornata di cerimonie prenderà avvio alle ore 10,30 con l'arrivo della Fanfara dei Bersaglieri e delle rappresentanze scolastiche. Seguiranno poi, l'alzabandiera; l'arrivo delle autorità; l'onore ai labari delle associazioni combattentistiche e d'arma; l'afflusso dei gonfaloni dei comuni; l'onore ai gonfaloni decorati con medaglia d'oro al valor militare; l'investitura ufficiale della medaglia d'argento al merito civile al gonfalone del Comune di Villa Santa Lucia da parte di S.E. il prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli; l'inaugurazione del monumento ai caduti; la deposizione della corona del Comune di Villa Santa Lucia; la santa messa al campo sportivo; la commemorazione dell'eroe Romualdo Rizza; il saluto del sindaco Iannarelli; gli interventi delle autorità; gli onori finali e l'ammainabandiera. "Si tratta di una giornata straordinariamente importante per la nostra comunità - ha dichiarato il sindaco Antonio Iannarelli a nome dell'intera amministrazione comunale di Villa Santa Lucia - ricordiamo e celebriamo un momento ancora vivo della storia del nostro paese, quello dei lutti e le tragedie del secondo conflitto mondiale. Lo facciamo attraverso una cerimonia semplice, ma sentita: In particolare attraverso l'inaugurazione di un simbolo visibile, il monumento ai caduti della guerra 1940-45. Ringrazio tutti coloro che in queste giornate stanno lavorando per la riuscita della manifestazione e invito i cittadini a partecipare numerosi". IL SINDACO GIORGIO E IL VICESINDACO TORRIERO INCONTRANO IL PRESIDENTE DELLA SAF MAURO VICANO Crediti vantati dal Comune di Roccasecca e messa in sicurezza dell'impianto al centro del cordiale colloquio Il sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio, insieme al vice sindaco Carmine Guerrino Torriero, hanno incontrato il presidente della Saf, dottor Mauro Vicano e il direttore dell'impianto, ing. Suppressa. Due gli argomenti al centro della discussione: la situazione debitoria della Saf con il Comune di Roccasecca in merito al ristoro a conguaglio per la presenza della discarica di Cerreto e le azioni che la nuova governance della società sta mettendo in campo per la sicurezza dell'impianto, in particolare per fronteggiare il problema dei cattivi odori. Riguardo alla situazione debitoria, il presidente Vicano ha comunicato ufficialmente ai rappresentanti del Comune che entro gennaio verranno saldate le spettanze di competenza diretta della Saf: 75mila euro ai primi di novembre e 50mila euro all'inizio di gennaio. Per quanto riguarda la cifra restante, pari a 231mila euro, trattasi di cifra mai saldata da parte del Consorzio Gaia alla Saf che poi avrebbe dovuto stornarla al Comune di Roccasecca. Attualmente il Consorzio Gaia è in fase di liquidazione, dunque più difficile ottenere in tempi brevi la somma. Molto interessanti, invece, le notizie sulla messa in sicurezza dell'impianto Saf e anche delle strade adiacenti alla struttura. Grazie ad una sinergia con la Provincia di Frosinone, che sta mettendo a disposizione i fondi, sono e saranno oggetto di manutenzione continua e straordinaria le vie di accesso all'impianto, atteso il principio che le arterie vengono percorse dai mezzi dei 91 comuni del territorio, dunque necessitano di un impegno diretto da parte di Palazzo Gramsci. Non solo, la nuova governance della Saf sta lavorando per recuperare 6 milioni di euro dalla Provincia che dovranno essere utilizzati per tre importanti interventi, nel momento in cui saranno nelle disponibilità: realizzazione di una stazione di lavaggio dei compattatori in uscita dall'impianto, in maniera tale che non potranno lasciare liquami maleodoranti sulle strade; realizzazione di un impianto a getto d'acqua per lavare, a cadenza stabilita e continua, l'intero perimetro della Saf ed eliminare il percolato che si deposita, dunque la puzza; azione di pulizia continua delle vasche di decantazione e realizzazione di una ulteriore unità così da eliminare i problemi di deposito. "Si è trattato di un incontro molto proficuo - ha spiegato il vice sindaco Carmine Guerrino Torriero - siamo stati accolti con molta cortesia e disponibilità dal presidente Vicano, che ringraziamo. Il presidente ci ha dato ottime notizie per quanto riguarda il pagamento del ristoro a conguaglio che spetta al Comune di Roccasecca, ma soprattutto ci ha fornito utili indicazioni sulle strategie di messa in sicurezza dell'impianto" "Nel momento in cui verranno realizzate la stazione di lavaggio dei compattatori, il sistema di lavaggio a getto d'acqua del perimetro della struttura e la vasca di decantazione - ha concluso Torriero - certamente sarà più difficile percepire cattivi odori. Molto importante per la nostra comunità anche la notizia dei lavori di manutenzione continua sulle arterie di accesso all'impianto" COLLE SAN MAGNO, UN SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE LA NOTTE DELLE STREGHE E DEI BRIGANTI Si è rivelata ancora una volta vincente la formula scelta dal paese di Colle San Magno di festeggiare in forma locale la notte di Halloween. Non scopiazzando le atmosfere del mondo anglosassone e americano, ma calandola nella realtà della storia, dei costumi e delle tradizioni dell'ex territorio dell'Alta Terra di Lavoro. Ecco il mix che ha dato sostanza alla Notte delle Streghe e dei Briganti. Per cui accanto alle zucche e agli scheletri, hanno trovato spazio le storie di streghe e di briganti tipiche di queste latitudini, ma soprattutto uno straordinario percorso enogastronomico che ha letteralmente rianimato il borgo di Cantalupo. E la gente ha risposto presente all'invito della locale Pro Loco e del Comune invadendo le strette viuzze e i vicoli della frazione. Tra musica, cucina, vino e costumi tipici la festa è andata in scena per tutta la notte. Presenti diversi amministratori del territorio, oltre ai rappresentanti locali: il sindaco di Arce Simonelli, di Aquino Mazzaroppi, di Terelle Risi, componenti dei consigli comunali di Cassino, Villa Santa Lucia, Piedimonte, Roccasecca, il presidente della Saf Mauro Vicano e l'ex Commissario straordinario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi, molto legato al piccolo comune montano. Una festa riuscitissima che ancora una volta dimostra la capacità dei ragazzi della locale Pro Loco che per l'organizzazione dell'evento lavorano tutto l'anno e hanno visto ripagato i loro sforzi con l'affluenza di pubblico. Molto apprezzato anche lo spazio pomeridiano dedicato ai più piccoli, con animazione a tema, pop corn e zucchero filato. "Un evento che sta diventando una bella tradizione per Colle San Magno - ha dichiarato il sindaco Antonio Di Adamo - tantissima gente ha affollato il nostro paese, divertendosi con civiltà e rispetto. Un ringraziamento a tutti i ragazzi della Pro loco per l'impegno profuso". "Grandissima atmosfera, allegria a buona cucina - ha aggiunto il vice sindaco Antonio Di Nota - la giusta ricetta che Colle San Magno offre al territorio per trascorrere all'insegna dei nostri più autentici valori la notte di Halloween calandola nel nostro costume e nella nostra tradizione. Un ringraziamento ai colleghi amministratori che ci hanno onorato con la loro presenza" festa3
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento