Roma, per ferragosto intensificati i controlli con un piano straordinario dei Carabinieri

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma, in occasione della prossima festività di Ferragosto, ha programmato un piano straordinario di controllo del territorio che interesserà la Capitale e la sua Provincia.

????????-164

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma, in occasione della prossima festività di Ferragosto, ha programmato un piano straordinario di controllo del territorio che interesserà la Capitale e la sua Provincia.

A Roma, oltre al rinforzo dei quotidiani servizi di pattuglia per garantire una piacevole e sicura permanenza a turisti - italiani e stranieri - e ai romani che decideranno di trascorrere la festività in Città, rimarrà alta l’attenzione sugli obiettivi sensibili vigilati nell’ambito dei controlli antiterrorismo: aeroporti, monumenti, aree archeologiche, Basiliche e luoghi di aggregazione della movida capitolina.

Indispensabile il concorso degli assetti operativi antiterrorismo dispiegati dai Carabinieri, che sono impiegati lungo tutti i percorsi di maggior rischio, individuati durante le riunioni, in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica della Prefettura e che hanno portato al potenziamento dei livelli di presenza attiva delle Forze dell’Ordine nella Capitale.

L’alta capacità operativa e il forte spirito di osservazione, sono l’elemento distintivo delle API (Aliquote di Primo Intervento), strumento operativo concepito dallo Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, sulla scorta delle innumerevoli esperienze maturate in tutti i teatri internazionali caratterizzati dalla minaccia terroristica, in cui i Carabinieri da oltre 20 anni sono proiettati.

La mobilità tattica sviluppata nel complesso panorama urbano - caratterizzato da alta intensità della presenza di persone - costituisce per i Carabinieri l’obiettivo centrale della loro missione, in cui la salvaguardia della vita, in una cornice ad alto indice di attenzione, viene tuttavia assicurata con la proverbiale capacità di indurre sentimenti rassicuranti; addestramento all’impiego di armi speciali, attitudine alla gestione di situazioni critiche particolarmente complesse, alta proiezione dinamica, sono i fattori sviluppati nelle competenze professionali di ogni componente delle squadre API; squadre dell’Arma dei Carabinieri la cui modularità permette il potenziamento della loro forza ad alto impatto, con il concorso dei colleghi delle Squadre Operative di Supporto (SOS), dell’8° Reggimento Carabinieri Lazio di Tor di Quinto e delle altre componenti operative del Comando Provinciale di Roma.

Saranno potenziati anche i servizi antiborseggio sui mezzi pubblici di superficie e sotterranei nonché nei luoghi di maggiore afflusso di turisti. Particolare attenzione anche verso obiettivi oggetto di frodi telematiche a mezzo strumenti di cattura dei codici bancomat, con servizi antifrode specifici in tutta la città.

A partire da oggi e per tutta la durata del ponte ferragostano, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, oltre ai servizi di pronto intervento – a bordo di auto e moto - verificheranno il rispetto delle norme del Codice della Strada con una rete di posti di blocco e di controllo che andranno a unirsi a quelli delle pattuglie dei Comandi Stazione Carabinieri presenti in modo capillare su tutto il territorio provinciale.

Dall’alto, gli elicotteri dell’Arma vigileranno sulle condizioni del traffico sulle principali arterie stradali e forniranno supporto alle operazioni che si svolgeranno a terra e in mare.

Nelle località balneari, le motovedette dei Carabinieri vigileranno sul rispetto delle norme della navigazione da diporto e l’intero lungomare sarà pattugliato con auto e moto.

Pattuglie di Carabinieri a cavallo vigileranno le aree verdi mentre le unità cinofile saranno impegnate in operazioni antidroga.

Le attività verranno coordinate dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale di Roma, recentemente potenziata di moderni sistemi video tecnologici e interconnessa con la Sala Operativa della Questura di Roma, che terrà sotto controllo le immagini trasmesse dalle centinaia di telecamere di sorveglianza posizionate in punti strategici della Capitale.

SAN LORENZO – LITE, NELLA NOTTE, PER MOTIVI DI VIABILITA’. POLIZIOTTO LIBERO DAL SERVIZIO E CARABINIERI ARRESTANO UOMO CHE FERISCE CON UN COLTELLO IL RIVALE.

Una banale lite per motivi di viabilità, scoppiata stanotte in piazzale del Verano, non si è trasformata in tragedia solo grazie all’intervento di una pattuglia di Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo e di un Agente del Commissariato della Polizia di Stato ”Roma Cristoforo Colombo” che sebbene libero dal servizio, in compagnia della moglie, non ha esitato ad intervenire.

Una colpo di clacson di troppo è stata la scintilla che ha fatto deflagrare la violenta lite in strada: il 60enne si trovava nella sua auto, preceduto dal 40enne che, a sua volta, era alla guida della sua Audi A4 in compagnia della moglie al nono mese di gravidanza e ai tre figlioletti minori seduti sul sedile posteriore.

Forse la lenta andatura tenuta dall’auto della famiglia ha fatto innervosire il 60enne che, dopo aver sbraitato fuori dal finestrino, ha iniziato a suonare il clacson.

Per tutta risposta, il 40enne ha improvvisamente arrestato la marcia ed è sceso, noncurante della presenza dei figlioletti, ha estratto un coltello dalla tasca e si è avventato sul 60enne.

Dietro l’auto del 60enne, incolonnato nella fila che si era creata a causa della lite, si trovava l’Agente della Polizia di Stato che non ha esitato a raggiungere i due contendenti nel tentativo di dividerli.

Contemporaneamente è arrivata anche una pattuglia di Carabinieri della vicina Stazione di San Lorenzo che si trovava a transitare nell’altro senso di marcia e insieme hanno bloccato l’aggressore, attivando i soccorsi.

La vittima è stata trasportata in ambulanza al Policlinico “Umberto I” dove è stata riscontrata affetta da varie contusioni al volto, una ferita da taglio all’avambraccio sinistro e una frattura a un dito della mano destra. Ne avrà per 20 giorni.

Oltre al coltello utilizzato nell’aggressione, nell’auto del 40enne è stato trovato un altro coltello di genere proibito e un bastone animato estraibile della lunghezza di 55 cm. Le operazioni si sono spostate anche nell’abitazione dell’aggressore, ubicata in zona Torre Gaia, dove i militari hanno rinvenuto e sequestrato due Katane giapponesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 40enne romano, arrestato con le accuse di lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma, è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, 147 nuovi casi in provincia di Frosinone. Positivo anche un dipendente comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento