Ruba i soldi ai ragazzi dell'oratorio per andare a giocare ai videopoker

Scoperta la 39enne del capoluogo è stata poi rinviata a giudizio

Ruba i soldi ai ragazzi dell'oratorio per andare a giocare ai videopoker. Protagonista della storia che ha fatto scattare il rinvio a   giudizio per furto aggravato, una donna di 39 anni di Frosinone.

Una signora "per bene"

La signora, una donna molto religiosa e appartenente ad una famiglia perbene ed anche in vista nel capoluogo ciociaro, avrebbe, secondo  le  accuse, ripulito i portafogli di numerosi ragazzi che si erano riuniti nell'oratorio di una chiesa. Approfittando del fatto che erano intenti a discutere aveva aperto borse e borselli e poi una volta svuotati, proprio per dare l'idea che a mettere a segno il colpo fossero stati i soliti ignoti, aveva gettato i portafogli nel cestino della spazzatura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scoperta e rinviata a giudizio

Ma una volta scoperto il furto i carabinieri sono riusciti nel giro di poche ore ad identificare la colpevole che era stata trovata in un bar a giocare ai videopoker. La donna  che è stata  rinviata  a giudizio, è difesa  dall'avvocato Pierluigi Taglienti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento