San Cesareo, il comune perde la causa contro Zagarolo, condannato a pagare oltre 500 Mila euro

Il Tribunale di Tivoli si è definitivamente pronunciato in merito alla causa civile iscritta al n°301173 del Ruolo Generale Affari Contenziosi dell’anno 2010, provvedendo in questo modo:

comune-san-cesareo-696x522

Il Tribunale di Tivoli si è definitivamente pronunciato in merito alla causa civile iscritta al

n°301173 del Ruolo Generale Affari Contenziosi dell’anno 2010, provvedendo in questo modo:

-A- condanna il Comune di San Cesareo, in persona del sindaco p.t., al pagamento in favore del Comune di Zagarolo, in persona del sindaco p.t., della somma di euro 515.180,03, oltre interessi legali dalla data della domanda e fino al soddisfo;

-B- condanna il Comune di San Cesareo, in persona del sindaco p.t., alla refusione, in favore del Comune di

Zagarolo, in persona del sindaco p.t., delle spese di lite che liquida in euro 1.228,00 per esborsi ed euro

15.478,00 per compensi professionali, oltre accessori di legge”.

Il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai, desidera puntualizzare alcuni aspetti della nota vicenda legale:

“La sentenza si riferisce a titolo di rimborso, pro quota, delle spese relative alla gestione consorziata del

Cimitero di Zagarolo e di quelle relative al pagamento dei mutui contratti per opere pubbliche ricadenti nel

Comune di San Cesareo.

I giudici, con queste righe di dispositivo, hanno messo oggi un punto fermo in un’annosa vicenda che mette

le radici nella separazione, ormai quasi trentennale, di una parte del nostro territorio comunale e che

condusse alla costituzione del Comune di San Cesareo.

Avremo modo e tempo di entrare nel merito di quanto disposto da questa sentenza, di ragionare sulle

scelte politiche che a questo risultato hanno condotto e sulle conseguenze concrete che essa avrà sul

nostro Comune.

Il senso di responsabilità istituzionale e il rispetto verso una Comunità ed un territorio così intimamente legato al nostro, impone sobrietà nelle reazioni e nessuna tentazione di “cantare vittoria” a fronte di una sentenza che conferma la bontà delle ragioni addotte a tutela dell’Ente che oggi ho l’onore di rappresentare e della Comunità zagarolese tutta.

Le amministrazioni comunali di Zagarolo, hanno vissuto questa vicenda giudiziaria, durata molti anni,

passandosela di mano in mano come fanno gli staffettisti con il loro “testimone”. Tocca a noi tagliare il

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
traguardo, ma un ringraziamento sentito va a tutti coloro che, negli anni, hanno lavorato con costanza e professionalità, consentendo che i diritti lesi del nostro Comune conoscessero soddisfazione.

Cito senza dubbio i Sindaci Daniele Leodori e Giovanni Paniccia, i Segretari Comunali che si sono succeduti, i professionisti che ci hanno affiancato in questo percorso e tutti coloro, e sono troppi per essere citati singolarmente, che nella veste di rappresentanti politici della nostra comunità o di dipendenti comunali, hanno contribuito a ripristinare giustizia ed equità nelle relazioni fra i due Comuni. Da subito, tutti al lavoro, perché questa sentenza abbia pronta attuazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento