Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

San Cesareo, rissa in centro tra giovani rumeni. Un ferito alla gola con una bottiglia

La scorsa notte i Carabinieri della Stazione Carabinieri di San Cesareo intervenivano sulla via Casilina ove poco prima era stata segnalata una rissa. In terra vi era la presenza di un uomo romeno che senza alcun plausibile

La scorsa notte i Carabinieri della Stazione Carabinieri di San Cesareo intervenivano sulla via Casilina ove poco prima era stata segnalata una rissa. In terra vi era la presenza di un uomo romeno che senza alcun plausibile

motivo riferiva in denuncia di essere stato aggredito con calci e pugni da tre dei suoi connazionali di cui uno che, dopo aver rotto una bottiglia di vetro, lo aveva colpito più volte al braccio ed alla gola. Durante l'intervento dei carabinieri infatti i tre si stavano dando a precipitosa fuga. Intervenuti ulteriori rinforzi inviati dalla centrale operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Palestrina i tre soggetti classe '92, '94 e '98 venivano bloccati a circa 500 metri rispetto a luogo ove si era consumata l'aggressione. Sentiti i testimoni due dei tre venivano dichiarati in stato di arresto, il minore denunciato in stato di libertà. Nel corso della perquisizione inoltre sulla persona di uno dei tre venivano rinvenuti anche diversi grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana suddivisa in dosi e pronta per essere messa sul mercato illegale dello spaccio. Per cui al reato di lesioni aggravate si aggiungeva il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La vittima trasportata presso l'ospedale di Palestrina veniva giudicata guaribile in giorni 22 per ferita da taglio alla gola , all'avambraccio destro, trauma distorsivo polso destro e ginocchio destro. Due dei tre venivano trattenuti presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di palestrina in attesa di giudizio di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Cesareo, rissa in centro tra giovani rumeni. Un ferito alla gola con una bottiglia

FrosinoneToday è in caricamento