Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

San Cesareo, scoperta un'altra discarica nei pressi dell'autostrada. Dal comune nessuna risposta

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Comitato di Difesa del Territorio Colli Prenestini Castelli Romani e il Comitato “Love San Cesareo” denunciano l’ennesima presenza di discariche abusive nel comune di San Cesareo.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Comitato di Difesa del Territorio Colli Prenestini Castelli Romani e il Comitato "Love San Cesareo" denunciano l'ennesima presenza di discariche abusive nel comune di San Cesareo.In una segnalazione fatta in data 20 febbraio 2014 e indirizzata al comune di San Cesareo a Società Autostrada S.P.A. e per conoscenza all'Azienda Sanitaria Locale Roma G e ai carabinieri di San Cesareo dichiarano che:

"In riferimento alla precedente segnalazione di discarica abusiva con presenza di amianto presso l'area archeologica denominata Fontanile della Pidocchiosa, inviata in data 10 febbraio 2014, i Comitati stessi sono stati contattati dall'Ispettore dell'Ufficio di Igiene della A.S.L. di Palestrina per effettuare un sopralluogo nel sito in oggetto. Addentrandoci nell'area menzionata, costeggiando i piloni dell'autostrada e proseguendo fino al ricongiungimento con la strada di recente costruzione, il cui proseguimento conduce a Via Cesare Battisti, altezza cancelli della Villetta, abbiamo riscontrato la presenza di una ulteriore e importante discarica a cielo aperto. Come da foto riportate in allegato si rilevano: cumuli in misura più che considerevole di inerti, materiali per l'edilizia, mobili, elettrodomestici, un camper bruciato, una roulotte, una ruspa, un camioncino, un casotto prefabbricato, questi ultimi in evidente stato di disuso e di abbandono. Tutta l'area circostante, fino all'incrocio con via delle Magnolie, versa nelle medesime condizioni e quanto riportato è solo una parte di ciò che ulteriormente si nasconde e che solo si intravede sotto l'erba incolta e la vegetazione che cresce spontanea.

Nel ricordare che il primo cittadino ha la funzione di tutelare la salute dei cittadini, si chiede: l'immediata rimozione dei rifiuti; l'intera bonifica dell'area; inoltre, avendo ormai constatato che il comune di San Cesareo in generale e, l'area in oggetto in particolare, è disseminato di discariche abusive e, ricordando ancora una volta, che i soldi spesi per la rimozione dei rifiuti e la bonifica della zone contaminate sono soldi pubblici, chiediamo anche che codesta amministrazione preveda per il futuro l'adozione di strategie valide alla prevenzione del fenomeno."

Ebbene, noi come cittadini abbiamo il preciso dovere di non sporcare e di conferire i rifiuti, anche ingombranti, nei luoghi appositamente adibiti a tale scopo; abbiamo inoltre il dovere di effettuare una corretta differenziazione del rifiuto stesso, senza in questa sede interrogarci troppo su come poi effettivamente avvenga il passaggio che porta alla gestione e allo smaltimento successivo alla raccolta; abbiamo il dovere di pagare le tasse, anche quelle relative alla "monnezza"; abbiamo il dovere di monitorare e, se necessario, segnalare e denunciare situazioni di degrado ambientale.

Le amministrazioni invece che doveri hanno?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Cesareo, scoperta un'altra discarica nei pressi dell'autostrada. Dal comune nessuna risposta

FrosinoneToday è in caricamento