Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

San Cesareo tra i comuni attivi nell'indagine sul benessere organizzativo

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha pubblicato il primo rapporto di monitoraggio dei risultati delle indagini sul personale volte a rilevare il benessere organizzativo e il  grado di condivisione del sistema

L'Autorità Nazionale Anticorruzione ha pubblicato il primo rapporto di monitoraggio dei risultati delle indagini sul personale volte a rilevare il benessere organizzativo e il grado di condivisione del sistema

di valutazione, nonché la rilevazione della valutazione del proprio superiore gerarchico, realizzate dalle amministrazioni pubbliche, ad un anno dall'approvazione dei modelli da parte dell'Autorità, ai sensi dell'art. 14 comma 5 del d.lgs. n. 150/2009 (legge Brunetta). La realizzazione di tali indagini sul personale permette infatti alle amministrazioni di valorizzare il ruolo del lavoratore come persona, consentendo di rilevare gli atteggiamenti e le percezioni, ossia gli aspetti della sfera emozionale, relativamente ad importanti temi quali le condizioni di lavoro, le discriminazioni, le relazioni interpersonali, il livello di equità, la trasparenza e la circolazione delle informazioni, il senso di appartenenza alla propria amministrazione, il sistema di programmazione e valutazione delle performance, il rapporto con il proprio capo. Lo svolgimento di tali indagini, se realizzate con la massima partecipazione di tutti gli attori (direzione del personale, datori di lavori, organizzazioni sindacali, lavoratori), può considerarsi uno strumento per migliorare il livello di benessere fisico, psicologico e sociale dei dipendenti, le performance, la qualità dei servizi forniti ai cittadini. Al contempo, tale tipo di indagine, nel favorire un clima interno positivo e costruttivo e nel rafforzare il senso istituzionale e di appartenenza alla propria amministrazione, può rappresentare anche una leva da utilizzare in chiave di prevenzione della corruzione. Al 22 giugno 2014 sono risultate 460 le amministrazioni registrate all'applicazione web attivata appositamente per l'adempimento, di cui il 65% (298) rappresentato da enti locali. Tra queste poche amministrazioni figura anche il Comune di San Cesareo che risulta, infatti, tra i 5 Comuni del Lazio ad aver concluso la propria indagine conoscitiva, ottenendo un risultato positivo su tutti i parametri ("l'equità nella mia amministrazione", "la carriera e lo sviluppo professionale", "i miei colleghi", "il contesto del mio lavoro, "le discriminazioni", "l'immagine della mia amministrazione" ecc.) su cui i dipendenti sono stati chiamati a rispondere in forma anonima. Soddisfatto il Sindaco Pietro Panzironi che sottolinea: "Da tempo le politiche di gestione del personale rappresentano per la mia amministrazione un tema sempre all'ordine del giorno, perché senza una oculata distribuzione delle risorse umane diventa difficile raggiungere gli obiettivi, soprattutto in tempi come quelli attuali dove scarseggiano sia le risorse economiche che quelle umane." Il Segretario generale e presidente del nucleo di valutazione, dott. Alfonso Migliore, sottolinea come "Gli strumenti di gestione del personale sono sempre più variegati, ma l'azione più importante da fare è quella di adattare le metodologie di organizzazione e valutazione alle effettive esigenze specifiche degli enti, in modo da assegnare equamente i carichi di lavoro e le responsabilità e da distribuire le retribuzioni basandole su sistemi di valutazione delle performance effettivamente condivisi ed efficaci. Ringrazio il gruppo interno di lavoro che ha collaborato per l'effettuazione dell'indagine sul benessere organizzativo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Cesareo tra i comuni attivi nell'indagine sul benessere organizzativo

FrosinoneToday è in caricamento