San Donato val Comino, arriveranno nel pomeriggio presso l’Ostello della gioventù di San Donato, i 24 partecipanti alla prima fase del progetto Erasmus- Rise Eu

Al via oggi “RISE EU”, il progetto europeo coordinato e gestito dall’associazione di promozione sociale Rise Hub in collaborazione con il comune di San Donato Val di Comino.

group jumping

Al via oggi “RISE EU”, il progetto europeo coordinato e gestito dall’associazione di promozione sociale Rise Hub in collaborazione con il comune di San Donato Val di Comino. Arriveranno nel pomeriggio presso l’Ostello della gioventù di San Donato, i 24 partecipanti alla prima fase del progetto Erasmus+ RISE EU - Refugees' Inclusion in Sustainable Education and European Mobility che prevede sette giorni di formazione per operatori giovanili che lavorano nel campo dell'inclusione sociale dei giovani con meno opportunità, in particolare giovani richiedenti asilo e rifugiati.

I partecipanti che saranno ospitati dal comune di San Donato e che avranno modo di scambiare esperienze e racconti con gli abitanti del paese durante tutta la durata del progetto, provengono dalle organizzazioni Youth Vision – Romania, Fritidsforum – Svezia, Refugees Foundation – Serbia, Vojvodina Environmental Movement – Serbia, Asociación EQUA – Spagna e Rise Hub – Italia.

Il tema affrontato attraverso la metodologia dell’educazione non formale sarà il fenomeno migratorio contemporaneo e la possibilità di incrementare azioni per la tutela dei diritti dei giovani rifugiati e richiedenti asilo per la loro inclusione sociale nelle comunità di riferimento.

Le organizzazioni giovanili in questo contesto svolgono un ruolo fondamentale poichè se dotate di strumenti e competenze possono contribuire attivamente allo sviluppo di strategie efficaci per l’inclusione di giovani con meno opportunità dando una spinta alla riattivazione delle comunità locali.

Il progetto, che coinvolge 5 partner europei e in totale 50 partecipanti è finanziato da Erasmus+, il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020 ed approvato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nel quadro dell’Azione Chiave 1- Mobilità per l’apprendimento.

La seconda fase del progetto sarà uno scambio giovanile che si terrà in Serbia nel mese di ottobre dove i partecipanti approfondiranno concetti quali diritti umani, dialogo interculturale, pregiudizi, razzismo e xenofobia.

Il progetto dà avvio alla programmazione estiva 2017 dell'associazione Rise Hub che dal 2015 è attiva nel territorio della Valle di Comino con progetti legati all’inclusione e innovazione sociale, educazione interculturale, mobilità europea giovanile e reti di sviluppo territoriale.

Partirà quindi il 28 agosto anche il progetto “Lake Old Town”, un campo internazionale di volontariato che vedrà giovani provenienti da tutto il mondo impegnati in un progetto di riqualificazione e valorizzazione territoriale nel comune di Posta Fibreno.

"I temi dell'integrazione tra i diversi popoli, dello scambio culturale, dell'inclusione sociale - ha spiegato il sindaco di San Donato Enrico Pittiglio - saranno affrontati in un importante progetto che coinvolgerà la nostra comunità. Sono soddisfatto di poter ospitare a San Donato questa iniziativa incentrata sulla crescita culturale e sul ruolo che le organizzazioni giovanili, acquisendo nuove esperienze grazie a questo progetto, possono avere sulle dinamiche dell'immigrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento