San Giorgio a Liri, distrugge un appartamento, picchia i vicini e insulta i carabinieri: arrestato marocchino ubriaco

Notte di 'fuoco' per i militari del tenente Tamara Nicolai che hanno dovuto faticare non poco per riportare la calma e bloccare l'uomo fuori controllo. Marito e moglie in ospedale

Mohhamed Aboulaich

Distrugge un appartamento, completamente ubriaco picchia i vicini e tenta di aggredire i carabinieri che cercavano di bloccarlo. 'Notte di fuoco' a San Giorgio a Liri dove un marocchino di ventotto anni, ubriaco, ha distrutto la porta di un’abitazione, i mobili ed elettrodomestici presenti all'interno e litigato violentemente con i vicini. Dopo aver malmenato entrambi ha tentato anche di aggredire i carabinieri intervenuti per cercare di riportare la calma. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Offese, schiaffi e pugni

Il giovane magrebino alla vista dei militari ha tentato di scagliarsi nuovamente contro il vicino, mentre stava ricevendo le cure da personale dell'Ares. Non contento ha poi rivolto nuovamente la sua ira contro i carabionieri colpendoli con calci e pugni. I militari del tenente Tamara Nicolai, comandante della Compagnia di Pontecorvo, sono comunque riusciti a riportare alla calma lo straniero e ad arrestarlo per violenza, minaccia, resistenza ed oltraggio a Pubblico Ufficiale, nonché per lesioni. L'uomo ha ottenuto gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento