menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Paolo, ruba vestiti e morde l’addetto alla sicurezza che tenta di bloccarla

Nel primo pomeriggio di ieri, all’interno di un esercizio commerciale, i Carabinieri della Stazione Roma San Paolo hanno fermato una minorenne romena che dopo aver rubato in un negozio di abbigliamento ha morso l’addetto alla vigilanza che l’aveva...

Nel primo pomeriggio di ieri, all'interno di un esercizio commerciale, i Carabinieri della Stazione Roma San Paolo hanno fermato una minorenne romena che dopo aver rubato in un negozio di abbigliamento ha morso l'addetto alla vigilanza che l'aveva scoperta.

La giovane di appena 12 anni, senza fissa dimora ma già nota alle forze dell'ordine, si è introdotta all'interno del negozio di abbigliamento di una nota catena italiana e dopo essersi impossessata di alcuni capi, mentre tentava di uscire, è stata bloccata da un addetto alla sicurezza. La giovane nel tentativo di guadagnare la fuga lo ha morso alla mano in maniera lieve. L'addetto alla sicurezza, che non ha riportato lesioni e che non ha fatto ricorso a cure mediche, è comunque riuscito a fermarla grazie anche all'intervento dei Carabinieri che erano stati poco prima contattati telefonicamente.

Successivamente è stata accompagnata in caserma e affidata ai genitori, appositamente convocati. Sul suo conto è stata inviata un'informativa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni. La merce sottratta è stata riconsegnata al responsabile dell'esercizio commerciale.

CONTROLLI ANTIBORSEGGIO DEI CARABINIERI NELLE ULTIME ORE. 15 PERSONE ARRESTATE.

Nel corso dei quotidiani servizi antiborseggio a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti, in poche ore, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato quindici borseggiatori.

Gli arrestati sono tutti cittadini stranieri di età compresa tra i 15 e 44 anni, già noti alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio.

In particolare sono finiti in manette: un cittadino romeno di 38 anni, arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma San Pietro che lo hanno sorpreso a bordo del bus "64", in piazza dei Cinquecento dopo aver sfilato il portafoglio ad una turista svedese; i Carabinieri della Stazione Roma Nomentana, poco dopo, nei pressi della fermata metro "Vittorio Emanuele", hanno arrestato due cittadine romene, di 27 e 34 anni, sorprese dopo aver rubato il portafogli dalla borsa di una 69enne romana; i Carabinieri della Stazione Roma piazza Dante invece hanno arrestato un cittadino romeno di 44 anni che, sulla banchina della stazione "Termini" della metropolitana linea "A", ha sfilato il portafoglio ad un turista olandese; due cittadine bulgare entrambe 29enni sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina. Le due ladre sono state sorprese a rubare il portafogli dalla borsa di una turista coreana, all'interno di un negozio di via del Corso. Gli stessi Carabinieri poco dopo hanno arrestato anche due cittadini lettoni, di 27 e 34 anni che a bordo del bus "160", in via Veneto, hanno rubato il portafogli ad una 63enne romana. Due cittadini algerini di 32 e 41 anni sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Quirinale. I due sono stati sorpresi in via Cavour dopo aver sfilato il portafogli con 200 euro e lo smartphone dalla borsa di una turista che era seduta ai tavolini di un ristorante. In via Carlo Cattaneo, i Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno arrestato un 29enne cittadino albanese ed un 43enne cittadino romeno sorpresi dopo aver sfilato il portafogli ad un turista giapponese. Due giovani nomadi, entrambe 15enni, sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto che le hanno sorprese a bordo di un treno metropolitano della linea "A", all'altezza della fermata "Barberini", dopo aver rubato il portafogli con 300 euro e documenti personali ad un turista straniero. Infine i Carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno arrestato un cittadino algerino di 43 anni che a bordo di un treno della stazione linea "A" della metropolitana linea "A", all'altezza della fermata "Termini" ha sfilato il portafoglio ad un turista australiano.

Tutti gli arrestati sono stati trattenuti in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

STAZIONE TERMINI - CARABINIERI DENUNCIANO 58 PERSONE. FERMATI MENDICANTI, IRREGOLARI E MOLESTATORI ALLE BIGLIETTERIE.

Per tutta la giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini con la collaborazione dei Carabinieri della Compagnia Speciale di Roma, hanno attuato un massiccio piano di controllo nell'area del principale scalo ferroviario della Capitale, denunciando a piede libero 58 persone con varie accuse, tra cui inosservanza del foglio di via obbligatorio, molestie e furto.

Si tratta di 58 cittadini romeni, tutti residenti ad Aprilia, tutti di età compresa tra i 18 ed i 54 anni.

Per 30 di questi è scattata la denuncia per inosservanza del foglio di via obbligatorio dal Comune di Roma dopo essere stati rintracciati all'interno o nei pressi della stazione "Termini".

Altre 27 persone sono state accusate di molestie ai passeggeri in transito nello scalo ferroviario ai quali, nei pressi delle biglietterie automatiche e delle banchine, chiedevano insistentemente l'elemosina.

Infine una 43ennne è stata denunciata per aver rubato due profumi del valore di 190 euro da un negozio all'interno dello scalo Termini.

All'esito delle verifiche e dei controlli, su proposta dei Carabinieri della Compagnia Roma Centro, sono stati emessi dei nuovi fogli di via obbligatori dal Comune di Roma, per periodi 1 anno, per altre 7 persone.

MONTESPACCATO - CARABINIERI ARRESTANO PUSHER CON 2,4 KG DI COCAINA. DENUNCIATO UN COMPLICE: NELLA SUA ABITAZIONE TROVATA UNA PRESSA CON STAMPI IN LEGNO PER IL CONFEZIONAMENTO DEI PANETTI DI "POLVERE BIANCA".

A conclusione di un mirato servizio antidroga, i Carabinieri della Stazione Roma Montespaccato, con la collaborazione di un'unità antidroga del Nucleo Cinofili, hanno arrestato un pusher romano di 33 anni, con precedenti, e denunciato a piede libero un 34enne, anch'egli romano e con precedenti, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In via Costanzo Guglielmi, i militari hanno intercettato un'auto con a bordo il 33enne che, alla vista degli uomini dell'Arma, ha gettato dal finestrino una grossa busta per poi darsi velocemente alla fuga.

Nell'involucro abbandonato in strada, i Carabinieri hanno trovato 2,4 Kg di cocaina.

Immediata è scattata una battuta di ricerche in tutta la zona, durante la quale il fuggitivo è stato rintracciato e arrestato. Ora si trova nel carcere di Regina Coeli.

Nella sua disponibilità sono stati trovati anche 430 euro in contanti, sequestrati poiché ritenuti provento della sua illecita attività.

Nel corso delle successive attività finalizzate all'individuazione di possibili complici del pusher finito in manette, i Carabinieri sono entrati in uno stabile di via Costanzo Guglielmi dove è stato scoperto il luogo dello smistamento della cocaina sequestrata.

In particolare, nel corso di alcune perquisizioni locali, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato una pressa meccanica, stampi in legno e materiale per il confezionamento dei panetti di cocaina, il tutto con tracce evidenti di droga, trovati nella disponibilità del romano di 34 anni che è stato denunciato a piede libero

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento