Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Sant'Elia Fiumerapido

Sant'Elia, una mini serra in camera per coltivare hashish, arrestato

I carabinieri hanno scoperto l'ingegnoso stratagemma messo in atto da un ventinovenne residente in paese che è stato incastrato anche dal fiuto del cane antidroga Diana

Una piccola serra artigianale create in casa, nella sua stanza e in una parte isolata del giardino. Per avere hashish e canapa indiana sempre a portata di mano e pronte per essere vendute. L'ingegnoso stratagemma di un ventinovenne residente a Sant'Elia Fiumerapido non ha ingannato, però, i carabinieri del capitano Ivan Mastromanno che lo hanno arrestato.

Il fiuto del cane-carabiniere Diana

Con il fiuto del cane antidroga “Diana” i militari della stazione di Sant'Elia unitamente ai colleghi dell'Unità Cinofila di Ponte Galeria, hanno perquisito il sospettato, già noto per simili precedenti. E' bastato fare un controllo nella sua abitazione per scovare, all’interno della sua camera da letto, una serra artigianale dalle dimensioni di.50 centimetri di altezza, 40 di larghezza e 30 di profondità, costituita da un cartone con rivestimento interno in carta di alluminio ed una lampada elettrica funzionante, utilizzata per la coltivazione di canapa indiana.

Il libretto per le istruzioni

Nel corso della perquisizione i carabinieri hanno trovato anche un opuscolo informativo con all’interno riportate le specificità di ogni pianta appartenete alla famiglia della cannabis. In una scatola invece il 29 enne aveva nascosto 412 semi di canapa indiana, 3 pezzetti di hashish. Nel giardino sono state infine rinvenuti tre vasi contenenti piantine marijuana. Tutto è stato sequestrato mentre il 29enne ha avuto il beneficio dei domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Elia, una mini serra in camera per coltivare hashish, arrestato

FrosinoneToday è in caricamento