menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Segni, dal comitato di quartiere una tegola per la chiesetta di Monte Campazzano

Una tegola per la chiesetta di Monte Campazzano:  il Comitato di Quartiere di Piazza Risorgimento - derèto alla Mola del Presidente Giovanna Speranza ha detto: "Presente". Il Direttivo del Comitato di Quartiere, con Alfio Marletta vice Presidente...

Una tegola per la chiesetta di Monte Campazzano: il Comitato di Quartiere di Piazza Risorgimento - derèto alla Mola del Presidente Giovanna Speranza ha detto: "Presente". Il Direttivo del Comitato di Quartiere, con Alfio Marletta vice Presidente, i consiglieri Claudio

Appetito, Mario Navarra e Daniela Mastronardi, e il Presidente Giovanna Speranza, hanno portato sul monte le tegole per il rifacimento del tetto, scaricate all'inizio del sentiero che conduce a Campazzano. Si sta infatti operando un rivalorizzazione di una struttura che ha grande importanza nella tradizione, cultura e radici storiche dei segnini. Recentemente è stata appositamente creata l' Associazione Monte Campazzano, presieduta dall'attivo Mario Depaolis, che sta operando per il recupero e il restauro dell'antica chiesetta posta in località Monte Campazzano, a 671 metri slm, il cui sentiero inizia sulla montagna che si trova sulla via che collega Segni a Montelanico. Costruita nel lontano 1957 da un gruppo di fedeli, la chiesetta è dedicata alla SS. Trinità. La scelta della dedicazione, siamo agli inizi degli anni cinquanta, era stata fatta per permettere ai cittadini di Segni, che non erano in condizioni di affrontare il pellegrinaggio a piedi fino a Vallepietra, di poter venerare qui, in questa chiesetta l'immagine della Santissima e recitare il Santo Rosario. Qui infatti era posizionato un quadro raffigurante la SS. Trinità, che fu al centro di una disputa con la Congregazione del Sant'Uffizio in quanto vietava la riproduzione a scopo devozionale dell'immagine della SS. Trinità, quadro che scomparve in circostanze poco chiare e che fu poi ritrovato negli anni Settanta,ora oggetto di restauro, al termine del quale sarà ricollocato al suo posto originario. Da questa posizione privilegiata si gode un meraviglioso panorama di Segni e della Valle del Sacco. L'associazione si sta muovendo per ripristinare parti della chiesetta mancanti, sistemare il tetto e rendere nuovamente fruibile il luogo e restituirlo alla devozione dei fedeli. Il materiale necessario da portare sul monte è tanto e l'associazione ha invitato tutti ad offrire le proprie braccia. E il Comitato di Quartiere ha risposto "presente" a questa importante iniziativa, portando sul monte le tegole per la copertura del tetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento