Sequestrata e picchiata a sangue dal compagno fino al punto di mandarla in coma

La donna è riuscita a fuggire ed è poi stata portata in ospedale da una sua amica in gravi condizioni. L'uomo un 50enne del frusinate, è stato fermato dalla polizia.

Aggredita e malmenata al punto da mandarla in coma. L'ennesima aggressione ai danni di una  donna si è verificata questa mattina a Cave. La donna di 52 anni originaria di Sora sarebbe stata prima sequestrata dal compagno (per impedirle di chiedere aiuto le aveva tolto le chiavi della macchina ed il cellulare) e poi massacrata di botte. 

Versa in gravi condizioni

La vittima, che già in passato era stata oggetto di comportamenti aggressivi da parte dell’uomo, riesce comunque a liberarsi dalla prigionia e tornare a casa. Qui però le sue condizioni peggiorano; la donna, che si era trincerata dietro ad un muro di silenzio, trova il coraggio di chiedere aiuto ad un’amica, che, resasi subito conto della gravità della situazione, l’accompagna immediatamente presso il nosocomio di zona.

Le indagini

A far scattare le indagini, l'arrivo all'ospedale di Sora di una donna in gravi condizioni, che necessita di un urgente intervento chirurgico per un pestaggio. Dalle testimonianze acquisite, gli agenti della Squadra Volante e gli inquirenti della Squadra Mobile della Questura scoprono che, nelle ore precedenti il ricovero, la donna si era recata in provincia di Roma, a casa di un uomo con il quale aveva una relazione sentimentalea

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per colpa di un sms

Dalle testimonianze acquisite, gli agenti della Squadra Volante e gli inquirenti della Squadra Mobile della Questura scoprono che, nelle ore precedenti il ricovero, la donna si era recata in provincia di Roma, a casa di un uomo con il quale aveva una relazione sentimentale. A scatenare la brutale aggressione da parte di quest'ultimo, l'arrivo di un sms sul telefonino dell’'amata': pazzo di gelosia, l'uomo picchia la compagna e la priva delle chiavi della macchina e del cellulare. L'uomo è stato preso e dovrà rispondere di sequestro di persona, aggressione e lesioni gravi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento