rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Serrone, il Prefetto di Frosinone visita alcune aziende e il Presepe a Grandezza Naturale

E’ tutto molto bello, ed è un presepe particolare, perché tu vivi in ogni angolo e in ogni metro di questo bel paese vera o finta che sia, però lo immagini vero. Solo che bisognava assaporarlo al crepuscolo , perché la fantasia aggiungeva quella...

E’ tutto molto bello, ed è un presepe particolare, perché tu vivi in ogni angolo e in ogni metro di questo bel paese vera o finta che sia, però lo immagini vero. Solo che bisognava assaporarlo al crepuscolo , perché la fantasia aggiungeva quella particolarità che ti faceva vive il passato. Sono certa che un po’ più tardi si rianimerà ancora di più questo paese con le persone che potranno assaporare quest’ atmosfera giusta e speriamo che possa continuare nel tempo e arricchirsi ancora di altri personaggi, di altri mestieri e di una maggiore atmosfera anche con un po’ di freddo in più che nell’epoca di Natale ci vorrebbe. Cosi il giudizio finale espresso dal Prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, venuta ad “immergersi” nel Presepe Etnografico a Grandezza Naturale, dove alcune immagini nella sola giornata del 27 sono diventate viventi, grazie all’Associazione Culturale SerrOne 1, con alcuni membri che si sono inseriti nelle varie postazioni installate dall’Associazione Culturale Serrone sin dall’8 dicembre scorso e che fanno ancora bella mostra fino al sei gennaio con l’arrivo della Befana in Parapendio. “Ringrazio ancora sua eccellenza il Prefetto – commenta il sindaco, Natale Nucheli – per la sua presenza che ha impreziosito questa giornata, del Presepe vivente, che da due anni sta diventando un punto di riferimento per il territorio, come dimostra la straordinaria affluenza di pubblico avuto per tutta la domenica. La visita ed il sostegno di una figura istituzionale così importante direttamente all’interno di alcune aziende credo sia un riconoscimento a chi lavora con tanta dedizione ed uno stimolo a tutti per continuare a fare il massimo. Purtroppo il tempo non ci ha consentito di poter visitare tutte quelle che lo avrebbero meritato e avremo sicuramente occasione per conoscere le altre eccellenze di Serrone”. Ad accompagnare il Prefetto il Sindaco Natale Nucheli l’assessore Bruno Pagliaro, il presidente A.C.S. Tonino Serafini e il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Piglio.

Intanto altro importante avvenimento che avverrà venerdì 1 Gennaio alle ore 18 nella chiesa di San Pietro Apostolo, posta al centro del presepe sarà il concerto che terranno I Campanari di San Francisco ( Usa) che terranno un concerto molto singolare, che sarà replicato a La Forma nella chiesa del Sacro Cuore il giorno seguente.

Quella vissuta domenica 27 è stata una giornata davvero molto speciale anche perché è stato riaccese un forno che ha distribuito pizza a più non posso, “Ciocchitto” Signora e Figlia, ha rifatto in Piazza con il latte di pecora formaggio e Ricotta in diretta alla presenza del Prefetto, ed a sera in Piazza Plebiscito, le donne volontarie, dell’Associazione Culturale Serrone, affiancate da alcuni giovani, hanno distribuito centinaia di piatti di polenta, che sarà ripetuta la sera del 6 gennaio.

Per quanto riguarda la visita del prefetto, arrivando intorno alle ore 12, La signora Zarrilli, ha potuto vedere un’eccellenza di produzione del vino Cesanese DOCG la cantina di Giovanni Terenzi, incoraggiandoli ad andare avanti ed ha invitato Giovanni ha lasciare le redini ai figli, Giovanni e signora che poi è stati ritrovati come immagine vivente nell’osteria mentre giocava a carte.

E’ stata questa per il Prefetto, anche l’occasione di incontrare il Parroco Don Primo Martinuzzi che ha serrone ospita una comunità denominata i Consacrati dello Spirito Santo e dell’immacolata sua Sposa, con il prefetto che li ha invitati a vivere per intero la comunità oltre al loro recupero con lo spirito. Il Prefetto ha consegnato due bellissime targhe in ceramica a Gabriele Lolli, per il dono che aveva fatto il suo ristorante “Belsito” la sera del ricevimento in Prefettura e al sindaco Nucheli che gli ha riservato un’accoglienza particolare prima all’inaugurazione del ristrutturato municipio. Con questa volta è la terza volta che uil prefetto è arrivato a Serrone, la prima per ritirare il “Premio Rocca D’Oro” a luglio scorso.

Il 27 è stata una giornata davvero ricca di esperienze e molto interessante da vivere. Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serrone, il Prefetto di Frosinone visita alcune aziende e il Presepe a Grandezza Naturale

FrosinoneToday è in caricamento