Sicurezza alimentare, seminario formativo dell’ Aspiin-CCIAA

Il titolo della giornata formativa è "i procedimenti amministrativi: le segnalazioni certificate di inizio attività per le aziende alimentari"

Che tipo di autorizzazioni e licenze sono necessarie per aprire un ingrosso di alimentari? Cosa serve per aprire un punto vendita di prodotti agricoli e zootecnici? E quali documenti bisogna presentare per avviare o modificare l’attività di un’impresa sul territorio? Se ne parlerà durante il seminario che Aspiin-CCIAA di Frosinone ha organizzato,nell’ambito della Settimana della Sicurezza Alimentare, per il 18 Ottobre alle ore 15.00. 

La giornata formativa vale crediti per i commercialisti

Il titolo della giornata formativa che si terrà nella Sala Convegni della Camera di Commercio in Viale Roma, è “I procedimenti amministrativi: le segnalazioni certificate di inizio attività per le aziende alimentari”. 
Valida quale credito per i Dottori Commercialisti, prevede gli interventi del Direttore Generale dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Antonio Capparelli, il dirigente del Suap del Comune di Frosinone Antonio Loreto, Anna Tamburrini del Suap della Comunità Montana Valle di Comino, Giacinto Capoccetta, responsabile del Registro Imprese della Camera di Commercio di Frosinone. 

La Scia 

Le “Scia” sono segnalazioni con autocertificazioni sottoscritte e presentate dall'impresa, per iniziare, modificare o cessare immediatamente la maggior parte delle attività economiche, ad esclusione di quelle soggette ad autorizzazione, e le attività libere. 
L'amministrazione effettuerà solo successivamente i controlli previsti ed entro termini certi.

Semplificazione amministrativa 

Il procedimento risponde a norme plurime, dalla legge 241/90 fino all’Accordo Stato-Regioni n.46/2017, ed è stato adottato per favorire un processo di semplificazione amministrativa e consentire alle aziende di avviare la loro attività attraverso la presentazione di un’autocertificazione al Suap (Sportello Unico Attività Produttive). 


Accordo Stato Regione

L’Accordo Stato-Regioni ha previsto un ulteriore snellimento delle procedure, adottando i moduli unificati in tutta Italia e vietando agli Enti Locali di richiedere certificati, atti o documenti già in possesso della Pubblica Amministrazione. Non mancano tuttavia le criticità legate all’applicazione della norma e anche di queste, infatti,si parlerà durante il seminario di Mercoledì 18 Ottobre presso la Camera di Commercio.
Per partecipare all’evento è necessaria la conferma all’indirizzo info@aspiin.it. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Scontro frontale in via Appia, quarantenne muore sul colpo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento